Ricetta: orata sotto sale

di Giuseppina Molinaro difficoltà: facile

Ricetta: orata sotto sale La particolarità della ricetta dell'orata sotto sale sta proprio nella fase della cottura, di fatti al termine si dovrà ottenere una crosta che lascerà intatto il sapore del pesce all'interno. Questo piatto è molto facile da ottenere. Ovviamente il tempo di preparazione è variabile a seconda della grandezza dell'orata; ma in linea generale il tempo di preparazione oscilla dai 40 al massimo 50 minuti. Inoltre ai vostri ospiti proporrete un secondo piatto ricco di gusto ma allo stesso tempo magro, delicato ed elegante.

Assicurati di avere a portata di mano: 1 o 2 orate fresche 2 kg di sale grosso 1 spicchio d'aglio rosmarino prezzemolo 1 limone olio extravergine d'oliva

1 La prima fase della preparazione consiste nel taglio dell'orata e precisamente nel verso della pancia per eliminare in un secondo tempo le interiora. Fate particolare attenzione a non eliminare le squame. In seguito prendere l'orata e sciacquarla sotto abbondante acqua fresca, dopo di poggiarla su di un piatto o un vassoio. Poi prendere una pirofila abbastanza grande.

2
All'interno della pirofila, coprite con carta forno e in seguito versate 3-4 centimetri di sale grosso, in modo tale da formare una sorta di letto. Nel frattempo, riprendete l'orata e farcitela con dell'aglio, qualche rametto di rosmarino, una fogliolina di prezzemolo fresco e delle fettine di limone tagliate sottili, mostrando particolare attenzione ai due lembi della pancia dell'orata che dovranno rimanere chiusi nel migliore dei modi. In tal modo adagiate se sono più orate, all'interno della pirofila, precedentemente preparata, facendo attenzione a far aderire le pance. Spolverate il tutto con il sale e infornate per circa mezz'ora ad una temperatura di 240 gradi centigradi.

Continua la lettura

3 L'orata sarà pronta nel momento in cui avrà assunto sulla superficie un bel colore dorato.  A questo punto estraete la pirofila dal forno.  Approfondimento Ricetta: orata al cartoccio (clicca qui) A questo punto vi aspetta una fase molto importante e delicata.  Con un coltello, andate a rompere la crosta che si sarà formata sul pesce e toglietela, ma fate attenzione perchè con essa si estrarrà anche la pelle.  Evitate di far penetrare il sale sovrastante nella polpa dell'orata.  A questo punto non vi resta che aiutarvi con una paletta o una pinza, prendere l'orata e impiattarla.  Eliminate il ripieno e la testa, apritela, togliete la lisca in modo tale da ottenere ben quattro filetti.  Irrorate con olio extravergine d'oliva ( a piacere ), un bel trito di prezzemolo e un po' di succo di limone.  E a questo punto non vi resto che degustarlo insieme ai vostri ospiti, buon appetito!. 

Non dimenticare mai: Non eliminare le squame del pesce altrimenti risulterebbe troppo salato

Come preparare l'orata con uvetta e pinoli Ricetta: Orata allo spumante Ricetta: orata all’acqua pazza Come preparare l'orata al sale aromatico

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili