Ricetta: pannacotta allo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Lo zenzero è una pianta erbacea che negli ultimi anni si è diffusa tantissimo nella cucina italiana. Infatti si è scoperto che le sue proprietà benefiche sono tantissime, oltre al suo gusto molto fresco adatto nelle giornate calde. Una particolarità è quella di usare lo zenzero per insaporire degli alimenti, che in genere hanno un sapore molto delicato. Un esempio è quello della pannacotta, dolce invernale che non ha un gusto forte e che può essere facilmente insaporito. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come preparare questa facile e veloce ricetta: pannacotta allo zenzero.

25

Occorrente

  • Panna per dolci, 500 ml
  • Zucchero, 100 g
  • Latte, 250 ml
  • Colla di pesce, 8 g
35

Portare ad ebollizione la panna

Mettere in ammollo la colla di pesce che servirà per dare la consistenza "soda" alla pannacotta. In genere, in commercio, si trova in fogli da 2 o 3 g. I fogli di gelatina devono rimanere immersi in acqua fredda per circa 5-10 minuti, finché non risulteranno molli e, leggermente appiccicosi. Nel frattempo iniziamo a preparare la panna, versandola in un tegamino ed aggiungendo lo zucchero. La quantità di zucchero può essere variata se si desidera un dessert più o meno dolce. A fuoco basso, porteremo il composto ad ebollizione. Impiegherà circa 5-8 minuti: fate attenzione a spegnere subito il fuoco altrimenti uscirà dai bordi e si verserà.

45

Aggiungere lo zenzero

A parte scaldare il latte in un pentolino piccolo e, portare anche questo ad ebollizione. Aggiungere lo zenzero: se lo trovate in polvere non dovrete far altro che versarlo e girare con un cucchiaio di legno. Se invece si comprano lee radici, di zenzero, vanno lavate con cura, per eliminare eventuali tracce di terra. Successivamente, possono essere ridotte in polvere con una grattugia dai fori piccoli. A seconda della varietà e della provenienza lo zenzero può avere un sapore più o meno acuto Quando la gelatina sarà pronta, aggiungere anche questa al latte e mescolare bene.

Continua la lettura
55

Amalgamare il composto

La pannacotta allo zenzero è quasi pronta. Versare il composto di latte alla panna e, Amalgamare nuovamente con un cucchiaio di legno, per non graffiare il fondo del pentolino. Versare negli stampini da voi scelti e, lasciar raffreddare per almeno 3 ore. Il piatto può essere messo negli stampini e rovesciato su un piatto da dessert, oppure lasciata raffreddare direttamente in bicchierini decorati che verranno portati in tavola. La pannacotta allo zenzero può essere mangiata a colazione, come dessert o anche per merenda. Lo zenzero ha delle proprietà digestive, quindi la pannacotta allo zenzero è l'ideale per terminare un pasto domenicale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come preparare il classico pranzo della domenica

La domenica è una giornata molto importante nella cultura italiana. Infatti la tradizione vuole che la domenica ci si riposi e si passi la giornata in famiglia. In genere, sopratutto nel sud, si va a mangiare con i suoceri o con i parenti in generale....
Dolci

Come fare il topping al cioccolato

Un connubio delicato, delizioso e irresistibile, il topping al cioccolato è una crema perfetta per guarnire i nostri dolci. Tuttavia per il suo sapore e consistenza molto particolare, il topping al cioccolato rispetto a qualsiasi altra crema o preparazione...
Consigli di Cucina

5 ricette con lo zenzero

Lo zenzero è una radice dalle molteplici proprietà. Ha un gusto intenso, fresco e leggermente piccante e per questo, si presta ad essere utilizzato in cucina per creare ricette gustose e saporite. È da sempre usato nella tradizione culinaria orientale...
Dolci

5 varianti dei biscotti allo zenzero

I biscotti allo zenzero hanno origini svedesi, ma ormai sono entrati a far parte della colazione degli europei, specie degli Italiani. Questo perché sono note le proprietà depurative dello zenzero che migliora il metabolismo e la circolazione vascolare....
Consigli di Cucina

Zenzero: 10 idee per inserirlo nella vostra dieta quotidiana

Lo zenzero è una radice provvista di una scorza ruvida beige e di una polpa succosa, dura e di un giallo pallido. Ha un caratteristico sapore delicatamente piccante e fresco ed un profumo aromatico dai toni agrumati. Puó essere impiegato in cucina sia...
Consigli di Cucina

10 ricette da arricchire con lo zenzero

Le spezie sono le nostre migliori alleate in cucina: non solo possono dare un sapore tutto nuovo ai nostri piatti, ma ci aiutano anche a diminuire o eliminare del tutto il sale, nostro acerrimo nemico quando si tratta di ritenzione idrica e pressione...
Consigli di Cucina

10 modi di usare lo zenzero fresco

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di "Ginger", è una pianta erbacea originaria della Malesia ed dell'India, dotata di notevoli proprietà curative e non solo. Vi basti sapere, solo per elencare alcune, che lo zenzero è un potente antinfiammatorio...
Consigli di Cucina

Zenzero: 5 pietanze per utilizzarlo al meglio

Lo zenzero è una radice dal sapore aspro e leggermente piccante. Grazie alle sue proprietà nutritive e antinfiammatorie, lo zenzero, viene spesso utilizzato per preparare gustosi e salutari tisane e decotti. In questa guida troverete 5 gustose pietanze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.