Ricetta: pasta alla norma con ricotta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le ricette della cucina italiana ce ne sono alcune che appartengono alla tradizione. Tramandate di generazione in generazione ogni regione vanta ricette tipiche che custodisce con gelosia e vanto. Appartenente alla cucina sicula, in particolare a quella catanese, ecco la ricetta della pasta alla norma con la ricotta salata. Un piatto da gustare in qualsiasi momento a pranzo o a cena, d'estate o d'inverno. La ricetta è molto facile e veloce ma soprattutto non richiede ingredienti sofisticati. Di fatto necessita di pochi ingredienti e tutti facilmente reperibili dell'orto, aggiungete anche della pasta e della ricotta di qualità e otterrete un piatto sublime.

25

Occorrente

  • 250gr di pasta
  • 1 kg di pomodoro
  • 2 melanzane
  • 1 spicchio di aglio
  • Menta fresca q.b.
  • Sale, pepe, zucchero q.b.
  • Olio evo q.b.
  • 40 gr di ricotta salata
  • Utensili da cucina
35

Come primo passo dovete preparare la salsa di pomodoro. Prediligete quella di pomodoro fresco, usatene circa 1 kg. Prendete i pomodori e lavateli sotto acqua corrente poi sbollentateli qualche minuto in acqua, poi immergete i pomodori in acqua fredda che vi permetterà di spellarli senza problemi. Una volta spellati versate i pomodori dentro una padella larga insieme ad uno spicchio di aglio, delle foglie di basilico fresco e del sale. Cuocete a fuoco basso e fate stringere il pomodoro. Durante la cottura schiacciate i pomodori con una forchetta. Aggiustate di acidità magari aggiungendo un cucchiaino di zucchero, unite anche del peperoncino e dell'olio evo. A fine cottura togliete l'aglio e lasciate raffreddare.

45

Adesso dedicatevi alle melanzane. Per una norma come vuole la tradizione catanese dovete friggerle a fette o a striscioline. Lavate le melanzane e affettatele poi lasciatele per circa un'ora dentro uno scolapasta con del sale per agevolare l'espulsione dell'acqua in eccesso. Poi sciacquate le fette e tagliatele a strisce o cubetti di grandezza omogenea. Adesso friggetele in olio e conservatele in acqua assorbente. Se gradite potete aromatizzare la frittura con della mentuccia fresca per rendere più raffinata la ricetta.

Continua la lettura
55

Per ultimo scegliete e cuocete la pasta. Vi consiglio di optare per un tipo di pasta corta come i rigatoni, i maccheroni o i fusilli oppure pasta lunga come gli spaghetti di medio diametro. Cuocete in acqua bollente salata e scolate al dente. Versate la pasta direttamente in padella insieme al pomodoro. Amalgamate per bene gli ingredienti e poi unite pure le melanzane. Servite guarnendo il piatto con abbondante ricotta salata. Se gradite aggiungete anche qualche foglia di menta fresca.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: la pasta alla Norma

La “Pasta alla Norma” è un primo piatto della tradizione siciliana, di cui la versione più conosciuta è sicuramente quella della provincia messinese, anche se le sue origini la riportano all'arte culinaria catanese. Si tratta di un piatto eccezionale,...
Primi Piatti

Ricetta: timballo alla siciliana con melanzane

La Sicilia è una regione che offre delle prelibatezze naturali uniche. Infatti il clima siciliano è molto simile a quello del Nord Africa, per cui garantisce calore e sole quasi tutto l'anno. Per questo le ricette siciliane tradizionali, prendono come...
Pesce

Ricetta: fagottini di pesce spada

Sei in cerca di un'idea per un secondo sfizioso ma sostanzioso? Prova questa ricetta di fagottini di pesce spada, un piatto tipico della tradizione catanese, preparato con sottili fette di pesce spada e uno stuzzicante ripieno di capperi, olive e pangrattato....
Consigli di Cucina

Consigli per evitare che le melanzane ripiene si sfaldino

Le melanzane ripiene sono estremamente gustose e versatili. Si prestano a svariate preparazioni, a seconda dei gusti e delle esigenze personali. Potete cucinare le melanzane con un ripieno di carne. Potete optare per un condimento a base di scamorza,...
Antipasti

Come fare il purè di melanzane

Quando diciamo la parola purè siamo abituati a pensare al purè di patate dal momento che questo è un piatto che prepariamo più spesso e piace a grandi e piccini. Il purè, però, possiamo farlo anche con altre verdure o ortaggi che ben si prestano...
Antipasti

Ricetta: le melanzane grigliate

Le melanzane sono degli ortaggi molto versatili che si prestano in svariate ricette. Esistono due tipi di melanzane: il tipo comune che normalmente prevede la frittura in padella e viene impiegato per fare la parmigiana e le melanzane tunisine che si...
Antipasti

Come grigliare le melanzane

Le melanzane grigliate rappresentano uno dei piatti tipici della tradizione gastronomica mediterranea che, durante la stagione estiva, arricchiscono con gusto e genuinità pranzi e cene leggere. Le melanzane che nei mesi caldi fanno capolino nei banchi...
Primi Piatti

Come fare le pennette con pomodori secchi e melanzane

I pomodori secchi sono utilizzati per varie ricette. Il loro sapore esalta i piatti più comuni conferendo alla pietanza un gusto più deciso. Di solito i pomodori secchi si trovano in commercio in barattoli di vetro sott'olio, ma è possibile acquistarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.