Ricetta: pizza ai quattro formaggi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida vi illustrerò la ricetta della pizza ai quattro formaggi, è molto semplice da fare, e con il mio aiuto sarà ancora più semplice. Io ho una pizzeria da cinque anni, al centro di Roma. Ho fatto molte volte la pizza ai quattro formaggi, e oggi vi spiegherò come fare. Non mi rimane che augurarvi una buona lettura.

25

Occorrente

  • 1 kg farina americana, 1 panetto di lievito, sale, olio d'oliva, 6 uova, 50 gr di parmigiano, pepe, 5 fette di groviera, 5 fette robiola, 5 fette formaggio molle, 5 fette olandese
35

Per preparare una pizza con la pasta di pane, prendete una ciotola, un panetto di lievito sciolto dentro un bicchiere d'acqua tiepida e salata ed impepata. Mettete un cucchiaio di olio d'oliva e la farina di manitoba oppure le farina americana. Impastatela fino a farla diventare una pasta, formate una palla che sia liscia ed omogenea. Poi coprite la ciotola con un panno e mettetela in un posto lontano dall'umidità. Quando raggiungerà il doppio del suo volume, potrete metterla su un piano infarinato. Prendete la metà della pasta, e stendetela circolarmente, poi prendete una teglia imburrata e rivestita di carta da forno, e poggiatela delicatamente sopra.

45

Prendete una ciotola sbattete delle uova, e aggiungete un pizzico di sale, mescolate fino a farle diventare spumose. Poi mettete del parmigiano e continuate a sbattere. Sul fondo del primo disco di pasta, adagiate delle fettine molto sottili di groviera. Mettete un quarto delle uova sbattute, poi coprite con le fettine di formaggio molle. Aggiungete un altro po' di uova sbattute e mettete altre fettine di formaggio olandese. Versate il resto delle uova sbattute nella teglia, per ultimo strato, le fettine di robiola, sul piano infarinato, fate un altro disco di pasta.

Continua la lettura
55

Con i vostri polpastrelli, provate a livellare la pasta facendo combaciare perfettamente i due dischi, con un teglia di pasta eliminate tutta la pasta in eccesso, con una forchetta, dentellate i bordi della pizza. Fate dei forellini sulla superficie del rustico e infornate a 160 gradi per circa 20 minuti, e a 180 gradi per circa 30 minuti. La pizza deve colorirsi ma non deve bruciarsi. Quando sarà cotta, toglietela dal forno, e lasciatela raffreddare per qualche minuto. Tagliatela a fettine e servitela, se volete potete fare questa pizza senza la pasta di pane, ma con la pasta sfoglia, se vi sembra più consona. Quindi se usate i rotoli già pronti e avviate il medesimo procedimento. Attenzione alla cottura tenete in forno la pizza meno tempo, perché la pasta sfoglia cuoce molto prima, fate attenzione a non bruciarla quindi. Spero che la mia guida vi sia stata utile, vi auguro una buona preparazione, e buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con la nutella

Con questa breve guida, oggi vedremo come preparare un tipo di pizza dolce, semplice e molto appetitosa sopratutto per i più piccoli! Stiamo parlando della pizza con la nutella! Prepararla è molto semplice, il metodo di cottura avviene sempre in forno,...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza con porchetta e patate

La pizza è il cibo preferito dagli italiani e non solo. Infatti molti paesi ce la invidiano e spesso vengono in Italia per assaggiare questa prelibatezza. Fare la pizza non è affatto semplice. Richiede molta manualità nel fare l'impasto e una buona...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza mediterranea

La guida che svilupperemo nei prossimi tre passi avrà come tematica fondamentale l'alimentazione, in quando ci dedicheremo alla preparazione di una ricetta tipica, che non può mancare periodicamente nelle tavole degli italiani. Come avrete capito dal...
Pizze e Focacce

Come stendere bene la pasta della pizza

Se ci piace particolarmente cucinare, una delle cose più buone e facili da preparare in casa, è sicuramente la pizza. Tuttavia, per realizzare una pizza gustosa e perfetta, oltre a preparare un ottimo impasto, dovremmo anche saper stendere e condirla...
Dolci

Ricetta: pizza Nutella e cocco

La pizza, si sa, è uno dei piatti preferiti dagli italiani. Che sia condita con mozzarella, verdure, tonno o salsiccia, questo alimento è sempre buono. Chi ama i sapori contrastanti sicuramente apprezzerà la pizza con la Nutella. Si tratta di una...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla diavola

La pizza è, per eccellenza, la specialità italiana più famosa e imitata al mondo. Tra le molte varianti troviamo la pizza alla diavola, dal gusto veramente forte perché a base di peperoncino. Per rendere questa deliziosa pizza ancora più invitante,...
Pizze e Focacce

La vera pizza fritta napoletana.

Esiste un detto sulla città di Napoli: "vedi Napoli e poi muori". Da questa breve frase si capisce quanto Napoli colpisca il cuore di chi la visita; essa è un città piena di bellezza, ma tra le tante meraviglie partenopee, chi la visita sicuramente...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza vegetariana

Con questa guida vogliamo proporre la ricetta di una pizza particolarmente leggera, benché saporita: quella vegetariana. Si tratta di una pizza margherita classica che viene arricchita con abbondanti verdure grigliate e non. Un’alternativa di semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.