Ricetta: pollo alla birra e rosmarino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: pollo alla birra e rosmarino
15

Introduzione

Se siete degli appassionati di cucina, sicuramente sarete sempre alla ricerca di nuovi piatti e nuove idee per portare in tavola ricette sfiziose che possano piacere a tutta la famiglia. Uno degli ingredienti principi della cucina è il pollo. Questo si può preparare in tantissimi modi, da quelli più classici come le cotolette o la fettina di petto di pollo ai ferri oppure si possono cucinare tantissime varietà di arrosti a base di pollo. In questa guida vogliamo proporvi una ricetta davvero molto originale che unisce il gusto del pollo alla birra e al rosmarino. Vediamo dunque come realizzare il pollo alla birra e rosmarino.

25

Occorrente

  • 8 cosce di pollo
  • 500 ml di birra chiara
  • Sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 6 scalogno
  • 6 rametti di rosmarino
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
35

Marinatura del pollo

Per questa ricetta vi serviranno preferibilmente delle cosce di pollo. Tuttavia se preferite potrete acquistare un pollo intero e dividerlo in quattro pezzi (due cosce e il petto diviso in due parti). Potrete scegliere di prepararlo in forno o sul fuoco in un tegame. Il risultato sarà leggermente diverso perché in forno la carne del pollo tenderà a diventare leggermente più secca, se cotto sul fuoco manterrà maggiormente i suoi liquidi e quindi risulterà più morbido. A questo punto sarete pronti per iniziare: posizionate le cosce di pollo in una casseruola di vetro insieme ad uno spicchio d'aglio, il rosmarino e mezzo litro di birra. Lasciate riposare per circa due ore, in modo da far insaporire per bene il pollo.

45

Cottura del pollo

A questo punto, quando le cosce saranno ben insaporite e impregnate di marinatura a base di birra, potrete passare alla vera e propria cottura. Per farlo dovrete estrarre il vostro pollo dalla marinatura e asciugatelo per bene. Posizionatelo sul fondo di un tegame e fatelo rosolare per bene su ogni lato. Aggiungete sale, pepe e olio o burro. Durante la cottura aggiungete la marinatura a base di birra e rosmarino.

Continua la lettura
55

Aggiunta scalogni

Per rendere il piatto ancora più gustoso aggiungete in cottura degli scalogni tagliati finemente e aggiungete di tanto in tanto la marinatura in modo da non far seccare il pollo. Continuate così per almeno trenta o quaranta minuti. Se necessario potete aggiungere altra birra oltre quella della marinatura. A cottura terminata spegnete il fuoco e impiattate il pollo su un piatto da portata. Prima posizionate al centro del piatto tutte le cosce, poi, con l'aiuto di un mestolo, versate il sughetto a base di birra, rosmarino e scalogni. Infine per dare un ulteriore tocco decorativo a questo piatto aggiungete qualche rametto di rosmarino. Aggiungete delle patate come contorno e il piatto sarà completo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le ali di pollo al sesamo

Se si vuole preparare un aperitivo o antipasto sfizioso, dai sapori speziati, si possono provare le innumerevoli ricette che caratterizzano la cucina araba o anche quella spagnola. Nella guida che segue vedremo infatti come preparare delle deliziose ali...
Consigli di Cucina

10 idee per il menu di Ferragosto

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi, e Ferragosto? Come sappiamo, a dispetto delle sue origini non religiose, oggi il Ferragosto non è più solo sinonimo di riposo e pausa dal lavoro, ma è stato incorporato al giorno dell'Assunzione di Maria, diventando...
Carne

Come preparare il pollo alla senape grigliato

L'estate è alle porte e con essa si avvicina il periodo delle grigliate all'aperto. Il pollo, in questo senso, è una delle carni protagoniste più amate dagli italiani che adorano condividere questa pietanza con familiari ed amici trascorrendo piacevolmente...
Carne

3 segreti per cuocere la selvaggina

Chi si reca a fare battute di caccia per procurarsi selvaggina, si troverà poi a dover cucinare le prede con fatica conquistate, pratica che si rivela un po' diversa dalla cucina comune, soprattutto a riguardo della cottura, ma anche in base all'esemplare...
Carne

Tacchino in coccio marinato agli agrumi

I secondi piatti a base di carne e pollame sono tipici della cucina italiana. Il tacchino ha una carne bianca molto leggera ma nutriente. È forse meno apprezzato del pollo, ma esistono ricette davvero invitanti per cucinarlo in modo gustoso e originale....
Carne

Come cucinare la lepre in salmì

In cucina anche il cibo derivante da animali, ottiene ottimi risultati dal punto di visto del palato e del gusto. Esso è rappresentato anche dalla lepre, appartenente alla famiglia della selvaggina da pelo, può essere mangiata freschissima o anche dopo...
Carne

Come marinare la carne per il barbecue

La cottura di carni alla griglia o allo spiedo è una delle basi della nostra cucina. E’ uno dei metodi di cottura più ‘naturali’. Ben si presta anche alla cucina all’aperto e a occasioni conviviali come i pic nic fuori porta, ormai tradizionali...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli al brasato di seitan

I ravioli al brasato di seitan sono un gustosissimo piatto che può essere sostituito ai soliti primi ripieni pesanti e rivisti. Questa ricetta infatti, è preparata con la pasta fatta senza utilizzare le uova. Inoltre, si ottiene senza ingredienti di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.