Ricetta: risotto al Barolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: risotto al Barolo
15

Introduzione

Il risotto al Barolo è un primo piatto dall'aspetto gustoso e colorato.
È una ricetta appartenente alla regione del Piemonte, nonché ricetta preferita del Conte Camillo Benso di Cavour.
La preparazione è la tipica di tutti i risotti, con la differenza evidente dell'aggiunta del vino Barolo che insaporisce e rende il gusto, il colore e l'aspetto del piatto molto particolare e distinto.
Questo vino piemontese è datato 1933, prodotto da sempre dal nebbiolo, vitigno a bacca opaca e nera che rende la consistenza di questo vino così scura ed intensa.
Si può preparare sia per un pranzo in compagnia di amici e parenti poco impegnativo sia per una sfiziosa cena in due a lume di candela, abbastanza veloce e semplice.
L'appetito vien mangiando... Ma anche leggendo! Non è detto che per poter mangiare qualcosa di raffinato e dal gusto sopraffino ci si debba recare per forza in sale ricevimenti e nei ristoranti.
In questa guida vedremo la ricetta per cucinare lo sfizioso risotto al vino Barolo.

25

Occorrente

  • riso carnaroli
  • 1 cipolla tritata finemente
35

Prepariamo il soffritto per il riso

Per realizzare questo gustoso piatto, cominciamo mettendo una cipolla in una padellina con una punta d'olio extravergine d'oliva.
Non tutti gradiscono la cipolla nei condimenti, ma darà più sapore al piatto senza essere aggressiva di gusto.
Quando inizierà ad imbiondirsi, aggiungiamo una foglia di alloro ed una noce di burro.
Nel mentre, in un'altra pentola, mettiamo a cuocere il riso.
Una volta cotto a dovere (senza farlo scuocere), uniamolo al soffritto iniziale.

45

Aggiungiamo il condimento

Mescolati a dovere soffritto e riso, aggiungiamo pian piano del vino rosso Barolo che darà la tipica tonalità rosata al piatto.
Aggiungiamo anche del sale (quanto basta).
Mentre il vino Barolo evapora a fuoco alto, aggiungiamo un dado di carne (o vegetale per chi lo preferisce) nella padella e lasciamolo sciogliere (in alternativa, si può aggiungere un mestolo di brodo già preparato a parte nel mentre).
Il sughetto che verrà a crearsi darà un tocco più alla ricetta.
Una volta pronto, mescoliamo l'insieme e aggiungiamo una noce di burro a fuoco spento.

Continua la lettura
55

Serviamo il piatto

Il riso va servito in piatti piani e larghi, concentrato al centro.
Creata la composizione, aggiungiamo un po' di formaggio (parmigiano reggiano o castelmagno) per far leccare i baffi a tutti i golosi (anche ai bambini) ed infine, per donare colore aggiuntivo al piatto, qualche fogliolina di maggiorana (facoltativo).
In questo modo, senza troppi sforzi, avremo un piatto da chef, che farà sfuggire sicuramente qualche complimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Le migliori pietanze da abbinare al barolo

Il barolo è uno tra i vini rossi italiani più ricercati e gradevoli. Presenta una sapidità corposa ed aromatica, che si adatta a pietanze cariche ed intense. Prodotto in Piemonte, precisamente nella zona del cuneese, ha un colore marcatamente rubino....
Carne

Ricetta: brasato al barolo con polenta

Ogni regione, ha sicuramente dei piatti tipici che possono essere rivisitati o rielaborati a modo proprio. Per mantenersi all'interno della tradizione piemontese però, è importante non dimenticare mai uno dei piatti più amanti di questo luogo: il brasato...
Pesce

Cozze in salsa di barolo e panna

Mangiare pesce è sempre piacevole, soprattutto durante le stagioni estive. Molti sono i pesci che possono essere preparati attraverso delle deliziose ricette facili da creare in casa. Se per esempio siete amanti delle cozze, potete preparare un ottimo...
Carne

Come preparare il brasato al barolo

Il brasato al barolo è una ricetta tipica dell'arte culinaria piemontese, ma grazie al suo straordinario sapore unico, risulta essere molto apprezzata e gettonata da tutte le ragioni italiane. Tale secondo piatto, si ottiene tramite un processo di cottura...
Dolci

Come fare le pere al barolo

Mangiare la frutta è molto importante per mantenere una dieta equilibrata e soprattutto sana, ricca di elementi indispensabili per l'organismo. La frutta può essere mangiata in qualsiasi momento della giornata, ed è perfetta da gustare dopo un pranzo...
Carne

Come preparare l'arrosto al barolo

L'arrosto è un piatto delizioso e molto pratico, specie per chi non ha tanto tempo da dedicare alla cucina, poiché può essere preparato con largo anticipo prima di essere servito. Per ottenere un buon arrosto è necessario prima di tutto che la materia...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con indivia e salsiccia

Il risotto con indivia e salsiccia è un goloso primo piatto da gustare durante il periodo autunnale assieme a un buon bicchiere di barolo servito a temperatura ambiente. Si tratta di una specialità abbastanza semplice da realizzare e non è certo necessario...
Carne

Ricetta: cosciotto di agnello brasato

Con il termine "brasato" si intende una carne che si cuoce molto lentamente, insieme a del vino, a del brodo e a delle spezie. Il fuoco dovrà avere una temperatura media e la cottura lunga consentirà lo scioglimento del collagene della carne, con il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.