Ricetta: risotto all’uva e gorgonzola

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: risotto all’uva e gorgonzola
15

Introduzione

Se in occasione di un pranzo o di una cena avete intenzione di sorprendere i vostri ospiti con una ricetta innovativa e nel contempo originale, potete optare per un risotto all'uva e gorgonzola. Si tratta di un piatto che non è difficile da preparare, ma che tuttavia esige una tecnica di lavorazione in sequenza, usando nel momento giusto i condimenti e i tre prodotti base. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con alcuni utili consigli su come procedere per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Riso 500 gr.
  • Dado o brodo vegetale 1
  • Gorgonzola 150 gr.
  • Uva nera 3 pigne
  • Scalogno 1
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine q.b.
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
35

Rosolare lo scalogno

Per iniziare prendete una padella e all'interno fate rosolare uno scalogno minuziosamente tritato, insieme a dell'olio extravergine d'oliva. Fatto ciò, quando appare ben dorato, unite il riso e fatelo tostare mescolandolo continuamente. Durante questa fase di cottura, aggiungete anche del vino bianco e fatelo sfumare del tutto lentamente.

45

Aggiungere del brodo

A questo punto provvedete ad aggiungere al composto anche del sale, e poi del brodo caldo preparato in precedenza in modo naturale. In alternativa potete usare anche un dado, oppure gli appositi prodotti liofilizzati vendibili nei supermercati e specifici proprio per preparare e condire brodi e minestre. Fatto ciò, portate il riso alla cottura definitiva tenendo la fiamma bassa, e mescolando di tanto in tanto. Man mano aggiungete dell'altro brodo se vi dovesse apparire piuttosto secco. Alcuni minuti prima della cottura definitiva (possibilmente al dente), potete unire anche il gorgonzola scegliendolo tra quello dolce o piccante a seconda dei vostri gusti personali. Detto ciò, spegnete la fiamma, e dedicatevi alla preparazione dell'uva seguendo le linee guida descritte nel passo successivo.

Continua la lettura
55

Preparare l'uva

Il passo finale per elaborare la vostra ricetta a base di riso, gorgonzola ed uva, prevede proprio la preparazione di quest'ultima. Nello specifico si tratta di lavare accuratamente tutti gli acini, eliminare i semi, e successivamente asciugarli. A questo punto li potete versare direttamente nella padella con il riso, dopodiché accendete di nuovo la fiamma tenendola sempre bassa, e fate cuocere il tutto per circa 5 minuti, aggiungendo eventualmente dell'altro brodo se è necessario. Adesso il vostro originale risotto dal gusto particolare può essere servito in tavola ben caldo, e per massimizzare il gusto potete impiattarlo aggiungendo un buon quantitativo di noci fresche opportunamente ridotte a graniglia, oppure della mandorle sgusciate e appositamente pestate in un mortaio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto al gorgonzola e speck

Il riso, alimento tipicamente orientale, si presta a numerose preparazioni, leggere e saporite. Tra le tante pietanze elaborate dalla cucina italiana si annoverano il risotto agli asparagi, ai funghi porcini, alle patate, al radicchio e molti altri. Il...
Primi Piatti

Come preparare il risotto agli spinaci e gorgonzola

La nostra gastronomia italiana, vanta ricette che non sembrano temere il trascorrere del tempo! Il risotto è una di quelle preparazioni classiche che sembrano possedere il segreto per rimanere intramontabili. Cremoso e ricco di gusto, il risotto agli...
Primi Piatti

Ricetta: risotto ai fichi e gorgonzola

Alcune ricette, nella loro semplicità, sono capaci di racchiudere sapori e profumi impossibili da non amare! Il risotto ai fichi e gorgonzola, cremoso e delicato, è un piccolo capolavoro gastronomico. Il sentore fruttato dei fichi si sposa con il gusto...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gorgonzola

La nostra cucina è una fonte perenne di ricette davvero interessanti da cucinare. Dall'antipasto al dolce, possiamo realizzare deliziose pietanze anche con ingredienti di facile reperibilità. Qualora non avessimo idee e volessimo realizzare un gustoso...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al gorgonzola

Il risotto al gorgonzola ha un sapore delicato ed un leggero retrogusto piccante. Il gorgonzola è caratterizzato dalla muffa di colore blu-verde che si produce attraverso l'erborinatura. È una tecnica casearia che consiste nel bucare il formaggio con...
Primi Piatti

Come preparare il risotto salmone e gorgonzola

Se amate sperimentare in cucina, questa ricetta fa proprio al caso vostro. Vi presentiamo un primo piatto particolare, il risotto al salmone e gorgonzola. Per quanto possa sembrare un abbinamento insolito, vi assicuriamo che il risultato finale è veramente...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con prugne e gorgonzola

Eccoci pronti a proporvi una nuova ricetta, e cioè il metodo per capire come poter preparare il ristotto con le prugne ed il gorgonzola, un piatto unico ed anche speciale, da poter servire ai nostri ospiti ed anche ai nostri amici, che gradiranno di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.