Ricetta: risotto con nocciole e Castelmagno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Il Castelmagno è uno squisito formaggio d'importanza storica prodotto nei pressi di Cuneo; è erborinato, composto per la maggior parte di latte vaccino e utilizzato moltissimo nella cucina piemontese sia come condimento per pasta o gnocchi, sia come formaggio da tavola, magari accompagnandolo con del miele. Stavolta, lo utilizzeremo per una ricetta semplice, ma davvero deliziosa: la cremosità del formaggio creerà un contrasto perfetto con il sapore autunnale della frutta secca nel nostro risotto con Castelmagno e nocciole, un primo piatto ideale per stupire i vostri ospiti in una fredda serata invernale. Vi consigliamo, dato il sapore intenso del formaggio che andremo ad utilizzare, un abbinamento con un calice di vino rosso che sia profumato e corposo. La preparazione è molto semplice, vediamo insieme come procedere!

28

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 2 cipolle piccole
  • sale q.b.
  • 1 noce di burro
  • 160 gr di riso
  • 100 gr di cubetti di pere
  • 1 cucchiaio di panna liquida
  • 20 gr di nocciole
  • 60 gr di Castelmagno
38

Per iniziare, preparate il solito brodo vegetale, fondamentale per la cottura del vostro risotto. Pelate quindi una carota e una cipolla, lavatele sotto l'acqua corrente e tagliatele in grandi tocchi; lavate poi anche una costa di sedano, tagliatela e versate il tutto in una pentola di acqua, che lascerete poi scaldare a fuoco dolce per un'oretta circa. Quando il brodo sarà pronto, filtrate il liquido ed eliminate le verdure lesse.

48

In un tegame abbastanza ampio, fate sciogliere una noce di burro e aggiungete una cipolla piccola che avrete precedentemente sbucciato e tritato finemente. Quando la cipolla inizierà ad appassire, aggiungete il riso Vialone nano e fatelo dorare, stando ben attenti a mescolare spesso per evitare che si attacchi sul fondo del tegame.

58

Guarda il video

Continua la lettura
68

Quando il riso si sarà dorato, proseguite la cottura aggiungendo un mestolo del brodo vegetale che avete preparato e facendolo asciugare del tutto; ricordate sempre di mescolare, in modo che il liquido possa assorbirsi al meglio. Aggiungete quindi un altro mestolo di brodo e, come prima, fatelo assorbire; nel frattempo, sbucciate le pere e ricavatene dei cubetti, che dovrete poi aggiungere al riso quando sarà circa a metà cottura. A questo punto, continuate ad aggiungere brodo fino ad ultimare la cottura del risotto.

78

A cottura ultimata, aggiustate di sale, aggiungete delle nocciole tostate macinate, un cucchiaio di panna liquida e il formaggio Castelmagno e fate mantecare il tutto a fiamma dolce in modo da far amalgamare al meglio gli ingredienti. Togliete dunque dal fuoco, impiattate il vostro risotto e servite ben caldo, decorando con qualche fettina di pera e delle nocciole intere.  

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete decorare aggiungendo anche una nota di verde, magari qualche fogliolina di prezzemolo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Risotto al barolo, salsiccia e mele

Il risotto al barolo è un piatto tipico piemontese. Questa ricetta nasce in questa regione, grazie ai vigneti che popolano la zona delle Langhe, nei ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto allo zafferano

L'Italia è un paese dalla ricca e conosciutissima tradizione culinaria. In ogni parte della nostra nazione infatti esistono tantissime ricette molto particolare ma allo ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gamberi

Uno dei piatti della tradizione italiana è il risotto. Il risotto è davvero buonissimo, indipendentemente da come venga preparato o condito. Esistono moltissime scuole di ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto carote e zucchine

Quando si vuole preparare un primo piatto leggero e poco calorico ma al tempo stesso gustoso, si può senz'altro optare per un buon risotto ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto allo zafferano, zucchine e gamberetti

Il risotto allo zafferano, zucchine e gamberetti è un piatto molto versatile, in quanto può essere sia invernale che estivo perché gli ingredienti sono disponibili ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con Bonarda e pasta di salame

La ricetta che vi proponiamo oggi è un delizioso risotto con Bonarda e pasta di salame, due ingredienti che vengono direttamente dalla tradizione pavese. Con ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con salsiccia e stracchino

La ricetta del risotto con salsiccia e crema di stracchino è semplicissima da preparare e perfetta per scaldarsi e coccolare il palato in una giornata ...
Primi Piatti

Risotto con funghi e nocciole

Il risotto con i funghi e nocciole rappresenta probabilmente uno dei colossi dei primi piatti. Non a caso viene servito durante le occasioni importanti. Non ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto radicchio, mandorle e mele

Avete voglia di dare un vivace tocco di colore alla tavola? Noi vi consigliamo il rosso intenso del risotto al radicchio, che in questa ricetta ...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con roquefort

Per chi non lo conoscesse, il roquefort è un formaggio molle ed erborinato, prodotto nell’omonima località della Francia. Le sue muffe naturali si ottengono ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.