Ricetta: scaloppine di vitello al vino bianco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questa ricetta fa parte della tradizione milanese, ma negli anni recenti si è diffusa in tutta Italia e anche all'estero grazie alla sua semplicità. Si tratta infatti di un piatto gustoso ma veloce da preparare, composto da ingredienti estremamente facili da reperire. Anche se in origine era considerata una ricetta da occasione festiva, queste sue caratteristiche l'hanno resa adatta alla cucina di tutti i giorni.
Nel tempo si sono affermate diverse varianti, che prevedono ad esempio l'utilizzo dell'olio al posto del burro per una ricetta più leggera, del marsala in luogo del vino bianco, dei funghi in aggiunta al sugo o di altri tipi di carne, come ad esempio il pollo.
Seguiremo qui, però, la tradizionale ricetta milanese: vediamo quindi come cucinare le scaloppine di vitello al vino bianco.

26

Occorrente

  • 600 gr di fettine di vitello, 50 gr di farina, 80 gr di burro, 100 ml di vino bianco, 100 ml di brodo (di carne o di verdure), 1 limone, sale, pepe e prezzemolo q.b.
36

Prepariamo la carne

La carne utilizzata è un taglio tenero di vitello (tipicamente la noce o la fesa), ridotto a fettine sottili e piuttosto piccole (massimo 50-70 grammi l'una). Battiamo ogni scaloppina con il batticarne, ponendola tra due fogli di carta da forno per non romperne le fibre, per poi infarinarla con cura su entrambi i lati, premendo bene con le dita per far aderire la farina alla carne e scuotendone infine l'eccesso.

46

Cuociamo la carne

Prendiamo una padella capiente e facciamo sciogliere una noce di burro (circa 50 grammi), facendo attenzione a non farlo scurire troppo e bruciarlo. Facciamo quindi rosolare su entrambi i lati le scaloppine di vitello ben infarinate, a fuoco vivace, fino a che non assumono un bel colore dorato. Aggiustiamo di sale e mettiamo la carne in un piatto da portata, mantenendola in caldo.

Continua la lettura
56

Prepariamo la salsa al vino bianco

Stemperiamo il fondo di cottura delle scaloppine versando nella padella mezzo bicchiere di vino bianco, lasciamolo evaporare a fuoco vivace, aggiungiamo la stessa quantità di brodo di carne (o di verdure) e lasciamo restringere la salsa. Aggiungiamo ancora del burro (circa 30 grammi) e il succo di un limone; se non trattato, possiamo dare maggiore aroma al sughetto con la buccia (grattugiata oppure tagliata a pezzi di maggiori dimensioni, da togliere una volta terminata la cottura). Quando la salsa si sarà addensata, spolverizziamo con del prezzemolo tritato e aggiustiamo di sale e pepe a nostro gusto, cuocendo ancora per qualche minuto.
Infine, versiamo il sugo così ottenuto sulle scaloppine e serviamole a tavola, decorando a piacere con un ciuffo di prezzemolo o con qualche fettina di limone, a richiamare gli aromi del piatto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se siete a dieta potete sostituire il burro con l'olio extravergine d'oliva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: scaloppine di vitello alle noci

Le scaloppine sono fettine di carne tagliata in maniera sottile. Anche se generalmente si prepara con la carne di manzo, la scaloppina può essere anche di pollo o di maiale. La preparazione delle scaloppine varia in base alle tradizione gastronomiche....
Carne

Scaloppine di vitello alla Valdostana

Quando si hanno a cena degli ospiti e si vuole preparare un piatto delizioso ed invitante in grado di stupirli, si può senz'altro optare per delle scaloppine di vitello alla Valdostana. Si tratta di una ricetta estremamente gustosa che è in grado di...
Carne

Come preparare le scaloppine al vin santo con funghi e tartufo

Tipico secondo piatto a base di carne di origine lombarda, le scaloppine sono molto amate e gettonate in tutte le regioni italiane. Nell'arte culinaria, questa pietanza viene preparata con delle fettine di vitello infarinate e fatte friggere nel olio...
Carne

Scaloppine prosciutto cotto e provola

Quello che vi propongo oggi è un secondo piatto tipico della cucina italiana, saporito e gustoso. Molto semplice e veloce da realizzare, sto parlando delle scaloppine prosciutto cotto e provola. Possiamo rispettare la ricetta della tradizione utilizzando...
Carne

Ricetta: scaloppine ai funghi

Le scaloppine sono un modo semplice e gustoso per cucinare la carne. Si può usare carne di maiale o di vitello, ma ricordate che è importante dosarla in modo equilibrato nella dieta. Unendo i funghi alla carne, risulterà una ricetta equilibrata che...
Carne

Ricetta: scaloppine alla provola

Oggi ci dedicheremo alla preparazione delle scaloppine alla provola. Si tratta di un secondo piatto sostanzioso e saporito, veloce e semplice da preparare. Perfette sia a pranzo che a cena, le scaloppine alla provola riscuoteranno un notevole successo....
Carne

Come fare le scaloppine al limone

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire ed imparare come poter fare le famose scaloppine al limone, in modo tale da poterle servire a tavola e gustarle con i nostri ospiti, i quali gradiranno veramente tanto questo semplice...
Carne

Come preparare le scaloppine al tonno

Spesso ci capita di voler realizzare piatti nuovi, così da allietare il nostro palato con sapori nuovi e che non incontriamo così spesso. Questo non solo per il nostro piacere, ma anche per il piacere di coloro che ci stanno accanto durante le nostre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.