Ricetta senegalese: Il Ceebu Jen

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Ceebu Jen è essenzialmente un piatto tipico della cucina senegalese, il cui gusto ci porta a paesi orientali. Esso è a base di riso, pesce e verdure. Generalmente è servito solitamente in ciotole di ceramica e si mangia con le mani. Bisogna prima versare lo strato di riso, poi adagiare le verdure ed infine il pesce. Sarà cura del commensale prendere i vari ingredienti con le mani, unirli e portarseli alla bocca per gustarne il sapore. Vediamo insieme come preparare nel modo corretto la ricetta che riguarda questa pietanza.

26

Occorrente

  • 500 gr di riso
  • 1 kg di orata o pesce persico
  • 1 cavolo
  • olio di oliva q.b
  • acqua q.b
  • sale q.b
  • pepe q.b
  • 2 carote
  • 2 patate
  • 1 melanzana
  • 1 cipolla
  • 1 limone;
  • 1 peperoncino piccante
  • passata di pomodoro q.b
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
36

Come prima cosa occupatevi della scelta della tipologia appropriata di riso per l’esecuzione della pietanza. Potete usufruire del normale riso bianco o integrale, anche se la ricetta originale prevede riso frumentato, molto più grezzo e gommoso, non trattato e non sbiancato. Per il pesce potete utilizzare l'orata, il pesce persico o qualsiasi altro genere di vostro gradimento. Innanzitutto squamate e sviscerate accuratamente il pesce. Lavatelo inoltre sotto il getto freddo di acqua corrente. Preparate un trito di prezzemolo, pepe, aglio, sale e peperoncino piccante e introducetelo nella pancia del pesce. Mondate e lavate le verdure, mettendole poi a scolare.

46

Tagliate la cipolla grossolanamente e fatela dorare a fuoco moderato in un capiente tegame assieme a due cucchiai d’olio d’oliva. Versate poi la passata di pomodoro, diluite con un bicchiere di acqua e mescolate accuratamente. Adagiate il pesce nel tegame, chiudete con un coperchio e fate cuocere per circa dieci minuti a fuoco lento. Nel frattempo tagliate grossolanamente le patate, le carote e la melanzana. Affettate il cavolo a listarelle. Versate le verdure nel tegame, diluendo con cinque o sei bicchieri di acqua. Lasciate cuocere a fuoco moderato per circa un’ora.

Continua la lettura
56

Per controllare se le verdure sono ben cotte, in particolar modo le carote e le patate, inserite delicatamente le punte di una forchetta; se la consistenza è morbida, potete spegnere il fuoco, altrimenti fate bollire per altri dieci o quindici minuti. Appena tutti gli ingredienti saranno cotti, provvedete ad estrarre dal brodo il pesce e tutte le verdure. Utilizzate il brodo per cuocere il riso. Per servire la pietanza prendete delle ciotole di ceramica, disponete il riso sul fondo e, al centro, le verdure ed il pesce. Adornate ogni piatto con una fetta di limone. Se non amate in modo particolare il pesce potete sostituirlo con la carne di manzo e seguire il medesimo procedimento. Il risultato sarà altrettanto ottimo e gustoso. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Adornate ogni piatto con una fetta di limone.
  • Se non amate in modo particolare il pesce potete sostituirlo con la carne di manzo e seguire il medesimo procedimento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il gelato al rosmarino

Al giorno d'oggi le varietà di gelato disponibili in commercio sono sempre in aumento e molte di queste vengono ormai realizzate con ingredienti tipici dei gusti "salati" creando accostamenti apparentemente azzardati. Spesso, però, al contrario di quanto...
Cucina Etnica

Come preparare il ramen giapponese

Il ramen è una zuppa ricca di sapori e aromi che richiamano l’oriente. Molto diffusa in Giappone, ha origini cinesi antiche e poco conosciute. Anche il significato della parola non è certo: le teorie più diffuse associano il termine ramen al tipo...
Dolci

Ricetta: torrone alle mandorle

Se il Natale è alle porte e siete in cerca di un dessert goloso da portare sulle vostre tavole in occasione della cena della Vigilia o per il pranzo del 25 Dicembre, potrete mettervi ai fornelli e preparare uno dei dolci tipici della tradizione delle...
Cucina Etnica

Come preparare l'insalata di quinoa e melanzane

La quinoa, originaria del Sud America è uno degli alimenti più utilizzato e amato degli ultimi anni, grazie, molto probabilmente non solo alla diffusione di una educazione alimentare di stampo vegetariano-vegano quanto alle diverse caratteristiche e...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con roquefort

Per chi non lo conoscesse, il roquefort è un formaggio molle ed erborinato, prodotto nell’omonima località della Francia. Le sue muffe naturali si ottengono dalla coltura del Penicillum Roqueforti. Il roquefort presenta un sapore deciso ed intenso,...
Dolci

Come fare i muffin arancia e mandorle

I muffin arancia e mandorle sono dei dolci freschi, profumati ed invitanti. Sono perfetti per la colazione accompagnati da una spremuta o da un succo di frutta. Sono ottimi per una merenda sostanziosa. Potete presentarli anche ad una festa per completare...
Primi Piatti

Come cuocere il riso nel latte

Il riso rappresenta un alimento di antichissime origini. In Italia, nel Medioevo veniva utilizzato come un medicinale ma anche come un ingrediente per dolci. In cucina, al giorno d'oggi, viene usato in moltissime preparazioni. La più famosa di queste...
Cucina Etnica

Come preparare il riso al latte di cocco

Il riso si può preparare in diversi modi come ad esempio con il latte di cocco, ovvero come usano fare in molti paesi orientali. Tuttavia è importante sottolineare che questi ultimi, in genere lo utilizzano così composto per accompagnare carne, pesce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.