Ricetta: sformato di spinaci con ragù di gamberi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La ricetta di oggi è un antipasto davvero sfizioso, colorato e molto semplice da preparare. Si tratta di uno sformato di spinaci con ragù di gamberi che mette insieme verdura e pesce. Lo sformato di spinaci con ragù di gamberi è perfetto se si hanno ospiti a cena. Possiamo portare lo sformato a tavola caldo, ma anche freddo, quindi abbiamo la possibilità di prepararlo anche in anticipo. Ecco alcune indicazioni per preparare lo sformato di spinaci con ragù di gamberi.

27

Occorrente

  • per lo sformato: 500 g di spinaci, 4 uova, olio, sale, noce moscata, parmigiano grattugiato, 100 ml di latte, gamberi
  • per il ragù: gamberi, latte, 150 ml di panna da cucina, noce moscata, 1 uovo
37

Innanzitutto puliamo con cura gli spinaci. Laviamoli per bene sotto acqua corrente. Versiamo in una padella di media grandezza quattro cucchiai di olio evo. Lasciamo cuocere gli spinaci a fuoco alto per almeno 5 minuti e aggiustiamo di sale. Prima di mettere gli spinaci in padella strizziamoli completamente in modo da eliminare tutta l'acqua in eccesso. In alternativa possiamo utilizzare anche spinaci surgelati. In questo caso però dovremo bollirli per qualche minuto prima di passarli in padella.

47

Ora prendiamo una ciotola abbastanza grande e mettiamoci dentro gli spinaci, le uova, il latte, il parmigiano grattugiato e abbondante noce moscata. La noce moscata conferisce allo sformato un profumo particolare ed unico. Volendo possiamo aggiungere anche della ricotta fresca di pecora o di mucca. Mescoliamo tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine aggiungiamo dei gamberi sgusciati di piccole o medie dimensioni. Scegliamo degli stampini sufficientemente alti per ospitare l'impasto dello sformato. Ungiamo gli stampini e ricopriamoli con della farina oppure un po' di pan grattato. Riempiamoli fino al bordo con l'impasto dello sformato aiutandoci con un cucchiaio. Mettiamoli poi in forno, già caldo, a 180°C per almeno 30 minuti.

Continua la lettura
57

Durante il tempo di cottura degli sformati, realizziamo il ragù di gamberi. Sciogliamo a bagnomaria il parmigiano grattugiato con la panna liquida da cucina. Aggiungiamo esclusivamente il tuorlo di un uovo ed un po' di noce moscata. Mescoliamo per bene il tutto con mestolo di legno. Nella fase terminale, quando non appariranno più grumi, aggiungiamo i gamberi. Lasciamo cuocere per circa 5 minuti. Frulliamo infine il tutto con un mixer da cucina. Serviamo gli sformati su piatti singoli. Dopo il primo strato di ragù di gamberi, poniamo lo sformato di spinaci e infine decoriamo la parte superiore con altro ragù. A scopo ornamentale possiamo anche saltare in padella dei gamberoni con sale e pepe ed aggiungerli al piatto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Strizziamo completamente gli spinaci prima di cucinarli in padella
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare lo sformato rustico con salsiccia e spinaci

Lo sformato rustico con salsiccia e spinaci è un gustoso antipasto che però può essere presentato in tavola anche come goloso secondo piatto se accompagnato con insalate di stagione oppure con patate cotte al forno. Questa specialità è molto semplice...
Antipasti

Come preparare gli sformatini di spinaci

Lo sformato è un piatto molto speciale e caratterizzato per essere cucinato all'interno di uno stampo, dal quale verrà tolto quando bisognerà servirlo a tavola. Lo sformato può essere servito sia dolce che salato, anche se nella maggior parte delle...
Antipasti

Come preparare uno sformato di zucchine con fonduta

Lo sformato di zucchine è conosciuto anche con il nome di "flan" secondo la terminologia francese. Insieme ad una buona fonduta, realizzata con un delizioso formaggio, si presta a diventare un ottimo antipasto o, in alternativa, può essere servito anche...
Dolci

Come guarnire la pasta sfoglia

La pasta sfoglia è uno degli alimenti che più si adattano all'elaborazione sia di piatti dolci che salati. Con la pasta sfoglia, è possibile preparare saporiti sformati salati, golosissimi strudel di mele, così come sfiziose torte alle pere e gorgonzola,...
Pesce

Come cucinare il pesce al curry con zucca

La cucina è creatività e voglia di sperimentare! È la costante e curiosa ricerca di nuovi sapori e profumi da portare in tavola. Le gustose sperimentazioni culinarie possono dare vita a piatti prelibati e davvero originali. Perché allora non provare...
Antipasti

Come preparare lo sformato di patate ripieno di tonno e olive verdi

Lo sformato di patate ripieno di tonno e olive è un piatto molto saporito da servire come antipasto o o come secondo. Si tratta di un morbido purè di patate, facile da preparare, arricchito da formaggio grattugiato, tonno sottolio e olive verdi. Questo...
Pesce

Ricetta: sformato di mare

Amare il cibo di mare significa anche poterlo cucinare in tantissimi modi, così da deliziare il palato con gusto ed al contempo stupire gli ospiti in occasione di un invito a cena proponendo ricette sempre innovative e stuzzicanti. Tra le innumerevoli...
Primi Piatti

10 modi per cucinare i tortellini

Che siano, come vuole la tradizione, di carne, o anche di verdure o di pesce, i tortellini sono uno dei tipi principali di pasta della tradizione italiana. Queste delizie, che, in origine, servivano per riciclare la carne non mangiata dai nobili, oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.