Ricetta: stoccafisso con pomodori, capperi e olive nere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Lo stoccafisso con pomodori, olive nere e capperi è una ricetta molto popolare e gustosa di origine meridionale e in particolare napoletana, anche se oggigiorno viene apprezzato in tutta Italia.
Parliamo di un piatto semplice e basilare che utilizza un pesce povero come lo stoccafisso detto anche merluzzo norvegese, da sempre utilizzato nella cucina povera meridionale.
Lo stoccafisso è pescato ed essiccato tradizionalmente in Norvegia in cui c'è grande abbondanza di questo pesce. Vediamo allora come preparare un piatto tipico della cucina regionale, con questa ricetta dai sapori forti e mediterranei. Parliamo delle stoccafisso con pomodori, capperi e olive nere.

27

Occorrente

  • capperi, olive nere, prezzemolo.
  • 500 g di stoccafisso molle, aglio, olio, 5 o 6 pomodorini, una bottiglia o scatola di polpa di pomodori pelati.
37

Sono diverse le ricette e le scuole di pensiero su come cucinare lo stoccafisso, ma sicuramente questa pietanza è senza ombra di dubbio quella più nota ed eseguita, per l'ottimo sapore che esprime e la sua economicità.
La preparazione inoltre sarà abbastanza semplice e necessita di pochi e semplici ingredienti, quindi sarà anche una ricetta da preparare in pochi minuti. Per cominciare compriamo un bel stoccafisso dal nostro pescivendolo di fiducia. Dopo lo lasciamo in ammollo per una bella mezz'oretta, tempo che togliamo il sapore forte del sale.

47

Poi lo dovremmo tagliare in tocchetti dopo essere stato ben ammollato in acqua e poi strizzato. Prendiamo quindi una padella e andiamo a soffriggere l'aglio ed un peperoncino con un filo d'olio extravergine d'oliva.
Adesso aggiungiamo nella padella i tocchetti di stoccafisso e li facciamo rosolare per bene mettendoli poi in un piatto.
Nella padella invece versiamo i capperi ammollati e strizzati, facendoli saltare per qualche minuto.

Continua la lettura
57

Ora versiamo i pomodori tagliati a pezzetti con il prezzemolo tritato e la polpa di pomodoro, oppure quelli pelati, facendoli cuocere per circa 10 minuti regolandoci con il sale.
Quindi mettiamo pur le olive nere, facendole amalgamare e insaporire. Infine versiamo i tocchetti di stoccafisso indorati. Il trucco sta nel rigirare continuamente l'intingolo nel pomodoro, così da fargli assumere il sapore dei capperi e delle olive nere.
Una volta che il sapore e la cottura sarà al punto giusto, possiamo servire in tavola.

Possiamo mangiarlo tiepido, ma anche fresco sarà ottimo. Questa è la ricetta base ma le sue variazioni sul tema sono molteplici in diverse regioni d'Italia. Possiamo aggiungere della polenta come nel Veneto, oppure sbriciolarlo alla livornese.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo insaporire bene rigirando spesso l'intingolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare lo stoccafisso alla livornese

In ambito culinario esistono tantissime ricette, adatte a tutti i gusti. Nella tradizione italiana c'è spazio per ogni tipo di piatto, dai primi di pasta ai secondi di carne e pesce. Molte preparazioni tipiche del nostro patrimonio provengono da conoscenze...
Pesce

Ricetta: stoccafisso con patate

Se siete alla ricerca di un piatto sano e genuino a base di pesce allora la ricetta che stiamo per mostrarvi fa ala caso vostro. Oggi infatti vi proporremo lo stoccafisso con patate. Lo stoccafisso è un merluzzo intero che viene lavorato secondo una...
Pesce

Come preparare la zuppa di stoccafisso

Tra le tante ricette esistenti in cucina da preparare in modo facile e allo stesso in modo davvero gustoso, c'è senza ombra di dubbio la zuppa di stoccafisso. Infatti oltre al suo gusto deciso e appetitoso, lo stoccafisso è un ottimo piatto anche dal...
Pesce

Come preparare lo stoccafisso all'elbana

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo alla ricerca della pietanza giusta da preparare per un pranzo o una cena con i nostri amici e parenti e spesso questa ricetta risulta molto complicata da realizzare. Esistono invece molte ricette che sono...
Pesce

Come reidratare lo stoccafisso

Lo stoccafisso o baccalà sotto sale proviene dalla lavorazione e precisamente dall'essiccazione di uno dei più conosciuti pesci al mondo ed anche il più consumato, ovvero il merluzzo.La maggioranza di questo pesce viene fabbricata in Norvegia, dove...
Consigli di Cucina

10 ricette stuzzicanti con le patate

Tra gli ingredienti più diffusi, utilizzati e buoni nell'ambito culinario, troviamo le patate. Esse possono essere servite come ben sapete sia fritte, sia al forno, sia come contorno e in parecchi casi anche come ingrediente su torte. Le patate oltre...
Pesce

Come preparare il baccalà alla vicentina

In questa guida vogliamo proporre la realizzazione di una nuova ricetta che potremo preparare e servire ai nostri ospiti. Nello specifico vedremo come poter preparare con le nostre mani il famoso baccalà alla piacentina. Iniziamo subito con. Il dire...
Pesce

Ricetta: baccalà mantecato

In questa guida vi andrò ad illustrare come si prepara il Baccalà Mantecato! Una ricetta tipica culinaria di Venezia! Un piatto davvero gustoso e sostanzioso! Il tutto viene preparato con dello stoccafisso, un merluzzo conservato attraverso l'essicazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.