Ricetta: tagliatelle speck e funghi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le tagliatelle allo speck e funghi sono il risultato di un insieme di sapori molto forti, ideale per chi apprezza il gusto tipicamente di montagna. Si tratta essenzialmente di un primo piatto particolarmente calorico, veloce da preparare e, se realizzato con ingredienti freschi e di qualità, il risultato sarà di sicuro apprezzamento per parenti e amici. Nella seguente guida vi sarà spiegato come procedere nella realizzazione di questa appetitosa ricetta.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 250 g di funghi porcini
  • 1 scalogno tritato
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 50 g di speck a cubetti
  • sale e pepe
  • panna da cucina liquida
  • 300 g di tagliatelle all'uovo
  • parmigiano reggiano
  • per le tagliatelle: 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • 200 g di farina
  • sale
36

Come prima cosa lavate sotto l'acqua corrente i funghi porcini, rimuovendo con un coltello le parti ammaccate o intaccate dagli insetti. Fate saltare lo scalogno in una padella, aggiungendo cinque cucchiai di olio extra vergine d'oliva. Nella stessa padella aggiungete uno spicchio d'aglio. Cuocete a fiamma alta per un paio di minuti. Aggiungete adesso lo speck, abbassate la fiamma e fatelo rosolare con il resto degli ingredienti. Quando lo speck sarà diventato ben rosolato, tagliate finemente i funghi porcini e aggiungeteli nella padella. Fateli cuocere per almeno dieci minuti, prestando attenzione di girare spesso il tutto per evitare che si possono attaccare sul fondo della padella.

46

A fine cottura aggiustate con il sale e con il pepe a piacimento, versando un cucchiaio di olio extra vergine d'oliva. Aggiungete la panna liquida da cucina, versando e girando continuamente. Cuocete il composto fino a quando il sugo e la panna si saranno ben amalgamati. Tappate poi la padella e spegnete la fiamma. Cospargete la farina in una spianatoia, setacciandola; con le mani fate un incavo e versate al suo interno le uova e il tuorlo. Aggiungete il sale e mescolate le uova con l'ausilio di una forchetta e incorporate la farina disposta sui lati. Lavorate l'impasto con le mani, andando dall'esterno verso l'interno. Amalgamate fino ad ottenere un impasto non troppo duro, elastico e sodo, assimilando tutta la farina che era disposta sul tavolo.

Continua la lettura
56

La lavorazione va eseguita per almeno dieci minuti e ogni tanto sbattetela sulla spianatoia, per renderla elastica. Coprite l'impasto con una pellicola trasparente e lasciatela riposare per dieci minuti. Terminato il tempo di riposo, utilizzate un mattarello per stendere la pasta, fino ad ottenere una sfoglia sottile di spessore di circa mezzo centimetri. Tagliate con un coltello a strisce di circa cinque millimetri e allargatele sul tavolo; se la pasta rimane attaccata l'un con l'altra, versateci la farina per districarle. Mettete a bollire l'acqua, cuocete le tagliatelle e a cottura ultimata versatele nella ciotola del sugo di speck e porcini. Buon appetito.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare gli gnocchi in crema di funghi e speck

La stagione autunnale è finalmente arrivata. C’è chi aspetta questo periodo dell’anno con trepidante attesa, non per le piogge, il freddo e le ...
Primi Piatti

Come cucinare le pappardelle con speck e funghi porcini

Se siete amanti della cucina e volete stupire i vostri amici con una portata squisita e speciale, in questa guida troverete tutto ciò che vi ...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle ai funghi con germogli

Quando sopraggiunge la domenica, si pensa sempre a cosa preparare per pranzo. Soprattutto con i primi piatti c'è l'imbarazzo della scelta, perché si ...
Primi Piatti

Come fare le tagliatelle pollo e funghi porcini

Le tagliatelle pollo e funghi porcini sono un primo perfetto per la stagione autunnale. Potete presentarle sia ad una cena tra amici, che al pranzo ...
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai funghi porcini

La polenta è un antico piatto che viene utilizzato nella cucina settentrionale, ma anche all'estero (Svizzera, Austria, Croazia...). Essa è fatta con la farina ...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini al pesto e speck

Fra i diversi formati di pasta, i tagliolini sono fra i più tradizionali della cucina italiana, Chiamati anche "taglierini", sono piatti e della larghezza di ...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli ai funghi con fonduta al tartufo

All'interno della guida in questione andremo a parlare di cucina. Nello specifico, lo faremo andando a trattare la preparazione di una ricetta: i ravioli ...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle pomodoro e funghi secchi

Le tagliatelle con la loro rustica ruvidezza, sono un classico intramontabile della gastronomia italiana. Con la loro consistenza corposa, le tagliatelle si sposano alla perfezione ...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle ai funghi porcini

Siamo anche noi pronti a proporre a tutti i nostri ospiti, una ricetta che è tipica del periodo autunnale, ma anche utilizzata un po' in ...
Primi Piatti

Tagliatelle ai funghi porcini e gherigli di noce

Le tagliatelle ai funghi porcini e gherigli di noce sono una pietanza in grado di soddisfare anche i palati più' sopraffini. Questo piatto ben si ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.