Ricetta: tartufi al cioccolato e Philadelphia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se ti sei stancata di preparare torte fatte in casa ma ogni giorno hai voglia di mettere sotto i denti qualcosa di dolce e semplice da preparare prosegui con la lettura perché troverai una ricetta che fa al caso tuo. Il caldo soffocante di questi giorni ci rende difficile qualsiasi cosa dobbiamo fare per cui cerchiamo di limitare il più possibile l'uso del forno a discapito di quei deliziosi profumini che da esso fuoriescono. Tuttavia esistono tantissimi dolci che possono essere realizzati senza cottura e sono adatti per qualsiasi periodo dell'anno anche se in estate vengono apprezzati maggiormente in quanto danno refrigerio durante le giornate afose. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara la seguente ricetta: tartufi al cioccolato e philadelphia.

26

Occorrente

  • 200 g cioccolato fondente, 100 g philadelphia, 90 g nocciole tritate, 3 cucchiai maizena, cacao amaro qb.
36

Per prima cosa prepara dinnanzi a te tutti gli ingredienti necessari per la realizzazione della ricetta onde evitare inutili perdite di tempo per andare a cercarli. Sciogli il cioccolato fondente a bagnomaria. Puoi scegliere il cioccolato fondente con una più alta o bassa percentuale di cacao; questo ingrediente è molto soggettivo in quanto alcune persone lo preferiscono al 50% mentre altre al 90% per cui sceglilo in base al tuo gusto personale.

46

Togli dal fuoco il cioccolato fondente dopodiché aggiungi il philadelphia e mescola accuratamente al fine di permettere agli ingredienti di amalgamarsi perfettamente tra di loro. Rimetti il composto sul fuoco ed aggiungi le nocciole tritate in precedenza e la maizena. Mescola energicamente l'impasto ottenuto e ponilo a raffreddare per 10 minuti in frigorifero. Trascorso il tempo indicato togli il composto e con esso forma delle palline della grossezza di una noce. Disponi i tuoi piccoli dolcetti su un vassoio e metti a rassodare in frigorifero per almeno 2 ore prima di poterli gustare.

Continua la lettura
56

Una volta raffreddate puoi rotolare le palline nel cacao amaro, nel cocco grattuggiato oppure nella granella di nocciole. Se i tartufi sono destinati ad essere consumati anche dai bambini ti consiglio di spolverarli con codette colorate, di cioccolato oppure da micro cuoricini di zucchero colorati. Un ottimo compromesso per ottenere un ottimo dolce da poter servire ai tuoi ospiti senza dover sopportare il calore emanato dal forno. Questi tartufi sono indicati per essere gustati a merenda oppure dopo un pasto importante. Se vuoi esagerare con le calorie e vuoi stupire i tuoi ospiti metti i tartufi in un piattino da dessert e, al loro fianco, aggiungi uno spruzzo di panna montata spolverata da cacao amaro e granella di nocciola per richiamare gli ingredienti contenuti nei tuoi dolcetti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • scegli il cioccolato fondente che preferisci

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Tartufi di cioccolato e rum

Oggi vi mostrerò passo dopo passo come preparare degli squisiti tartufi di cioccolato e rum. Per la preparazione utilizzerò, per i tartufi: panna fresca, cioccolato fondente, tagliato a scaglie, miele e rum. A seconda dei propri gusti il cioccolato...
Dolci

Ricetta: tartufi al rhum

Se desideriamo stupire i nostri ospiti con un fine pasto irresistibile prepariamo dei tartufi al rhum, dolcetti sfiziosi e buonissimi, a cui difficilmente si riesce a resistere, preparati a base di cioccolato ed aromatizzati al rhum. Facilissimi e velocissimi...
Dolci

Come fare i tartufi di castagne

Volendo preparare un dolce innovativo e dal gusto particolare, possiamo cimentarci nell'elaborazione di tartufi di castagne. La ricetta è tipica del Piemonte, e se ben eseguita ci regala un raffinato dessert da servire ad ospiti di riguardo dopo una...
Dolci

Come preparare i tartufi al cocco

Realizzare una dolcissima ricetta non è poi così difficile! Esistono infatti delle preparazioni golose e davvero semplicissime da mettere in pratica. Per stupire con un dolce d'effetto e originale non è necessario essere dei maestri pasticceri, talvolta...
Dolci

Come preparare i tartufi al riso soffiato

Questa ricetta che mi appresto ad illustrarvi, molto spesso viene preparata con la collaborazione dei bimbi, perché risulta essere molto semplicistica nella sua preparazione ma, allo stesso tempo, ugualmente golosa. Quando ci avviciniamo allo svariato...
Dolci

Come preparare i tartufi al caffè col Bimby

Il bimby è il robot da cucina più famoso e completo, semplicissimo da utilizzare. Con questo grande alleato possiamo creare piatti da cuoche provette. La varietà delle ricette è sconfinata: possiamo preparare primi, creme, gelati, sorbetti, emulsioni,...
Antipasti

Frittata coi tartufi: la ricetta classica

Il tartufo, si sa, è uno degli alimenti più pregiati. Che sia bianco o nero, il profumo e il sapore sono assolutamente inconfondibili. Si sposa alla perfezione con qualsiasi pietanza, anche la più semplice. Qui vedremo infatti come realizzare la ricetta...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti ai tartufi di mare

Il tartufo di mare o Arsella è un mollusco che vive nel Mar Mediterraneo e cresce tra le foglie di una pianta sottomarina che prende il nome di Posidonia Oceanica. Vive in zone caratterizzate dai fondali sabbiosi. Esternamente è molto simile ad una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.