Ricetta: tasca di vitello con cipolline in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se cercate un piatto che sia squisito sotto tutti i punti di vista in modo da deliziare il palato dei vostri commensali e da creare con un largo anticipo, potrebbe fare il vostro caso l'arrosto di vitello. Tale ricetta, particolarmente facile da preparare, sarà in grado di offrirvi soddisfazioni notevoli quando l'avrete presentata in tavola ai vostri ospiti. Se continuate la lettura di tale articolo, vi daremo la ricetta per la preparazione di questa ricetta: la tasca di vitello con cipolline in agrodolce. Buona lettura e buona preparazione!

27

Occorrente

  • 1,400 grammi di carne di vitello
  • brodo: mezzo litro
  • cipolle di tropea: 400 grammi
  • sale: una presa
  • pepe: una presa
  • burro: 30 grammi
  • aceto balsamico: 30 ml
  • olio d'oliva : 3 cucchiai
  • zucchero: 10 grammi
  • vino bianco secco: un bicchiere
  • rosmarino: un rametto
  • alloro: qualche foglia
37

Vi consigliamo come chiedere al macellaio la carne per l'arrosto

Prima di tutto vi dovrete procurare tutti gli ingredienti che vi serviranno per la creazione di tale piatto. Quando comprate la carne, vi consigliamo di specificare al macellaio che volete fare un arrosto, perciò vi consigliamo di chiedergli se ve lo potrà mettere dentro alla rete per la cottura.
L'arrosto di vitello potrà essere preparato poco prima dell'arrivo degli ospiti, ma anche in anticipo, iniziando la cottura della carne il giorno prima. Lavate il pezzo di carne sotto l'acqua corrente, poi lo dovrete asciugare con un canovaccio in cotone, e mettete un rametto di rosmarino fresco internamente alle rete. Ora prendete una pentola che abbia i bordi alti, poi fate soffriggere diversi cucchiai di olio d'oliva e, una volta che il tutto sarà abbastanza caldo, dovrete mettere dentro la carne, facendola soffriggere da tutti i lati, per qualche minuto.

47

Preparate le cipolline in agrodolce

Ora dovrete preparare le cipolline in agrodolce. Per tale esecuzione vi consigliamo di utilizzare le cipolle di tropea, grazie al loro sapore e consistenza. Prendete perciò le vostre cipolle, togliete la pelle esterna, tagliale in quattro spicchi e poi nuovamente in spicchi ancora più piccoli. Ora dovrete prendere una padella antiaderente, facendo in modo che le vostre cipolle durante la cottura non si attacchino nel fondo. Mettete internamente qualche cucchiaio di olio d'oliva, poi lo dovrete lasciare riscaldare per qualche istante, infine aggiungete il burro, poi lo dovrete far sciogliere. Quando sarà completamente fuso, dovrete aggiungere gli spicchi delle cipolle, facendoli rosolare. Ora prendete un cucchiaio di legno, rimescolate in modo tale che le cipolle s'impregnino del sapore di olio ed anche di burro. Quando gli spicchi si saranno ammorbiditi, aggiungete l'aceto balsamico e lo zucchero. Aiutatevi sempre con il cucchiaio di legno, mescolate tutti gli ingredienti, abbassando la fiamma del fornello.

Continua la lettura
57

Tornate a pensare alla cottura della carne

Ora dovrete tornare ad occuparvi della carne, che nel frattempo stava rosolando nell'olio internamente al tegame e che più volte dovevate girare. A questo punto dovrete unire all'arrosto il vino bianco secco, alzate la fiamma e lasciatela evaporare. Coprite la carne con il brodo che avevate tenuto in caldo. Mantenete la fiamma moderata per alcuni minuti, poi abbassate la fiamma e fate cuocere per un'ora circa. Controllate con una forchetta che la cottura sia terminata e, se ce ne sarà bisogno, procedete per qualche minuto. Ora dovrete adagiare le cipolle in agrodolce su un piatto da portata, prestando attenzione a formare un letto, in modo tale da contenere tutta la vostra carne. Prendete l'arrosto, poi con un coltello affilato taglialo a fettine leggermente grosse, poi appoggiale sul piatto da portata. Abbinategli un vino rosso corposo che riesca ad esaltare le caratteristiche della carne. A questo punto il vostro piatto è terminato e lo potrete portare ai vostri ospiti.

67

Vi spieghiamo la fine della preparazione e le sue caratteristiche

Questo piatto potrà essere consumato maggiormente nel periodo invernale dell'anno, ma anche in altre stagioni è ottimo. Lo potranno mangiare grandi e piccoli anche se forse i bimbi non apprezzeranno le cipolline in agrodolce. Alternativamente, potrete proporgli del purè fatto in casa con patate fresche, o anche gli spinaci gratinati. Dal punto di vista nutrizionale, il piatto è molto gustoso ed equilibrato.
Vedrete che i vostri commensali apprezzeranno il vostro piatto e voi sarete molto orgogliosi del risultato che avrete ottenuto.
Ricordatevi di comprare sempre la carne fresca e di non usare la carne surgelata: ne guadagnerete in gusto.
Cercate di scegliere un pezzo di carne magro con poco grasso anche se il vostro macellaio di fiducia vi saprà consigliare per il meglio. Buon Appetito!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questo ottimo secondo di carne può essere preparato anche il giorno prima
  • Difficoltà: media
  • Tempo di preparazione 15 minuti
  • Tempi di cottura 90 minuti circa
  • Dosi: 6 persone
  • Costo: medio

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le cipolline in agrodolce con pancetta

Un piatto perfetto per stuzzicare l'appetito di chi predilige i sapori decisamente forti è rappresentato, sicuramente, dall'agrodolce. Quest'ultimo trova le sue origini nei piatti asiatici, ma ormai è entrato a far parte anche della nostra cucina mediterranea....
Antipasti

Come preparare il purè di cipolle all'agro

Siete abili in cucina a preparare primi e secondi piatti ma avete sempre qualche difficoltà ad inventare contorni gustosi e saporiti? Allora questa guida potrebbe esservi davvero molto utile: nel breve testo di seguito vi proporremo una variante molto...
Antipasti

Come preparare le cipolle in agrodolce

Le cipolle in agrodolce si possono servire sia come antipasto che come contorno. Si accostano molto bene con piatti a base di carne e selvaggina di vario tipo. Il sapore agrodolce, com'è noto, viene conferito dall'unione di zucchero e aceto, e viene...
Antipasti

Ricetta: cipolline caramellate con uvetta

Le cipolline caramellate con uvetta accompagnano piatti di carne, brasati, arrosti, spiedi misti e sono ottimi antipasti o stuzzichini da servire come contorno nelle cene a buffet. La ricetta non è difficile da realizzare e questa è una delle pietanze...
Carne

Bocconcini di tacchino al Moscato e uva nera

La carne bianca del tacchino è abbastanza consistente e poco delicata. Essa però è altamente digeribile, economica, ipocalorica e molto nutriente. Contiene vitamine, proteine nobili e sali minerali, quali zinco e ferro. È adatta per la preparazione...
Antipasti

Come conservare le zucchine in agrodolce

Le zucchine in agrodolce sono ideali da servire come fresco antipasto o contorno in primavera o in estate. Gli ortaggi migliori per preparare questa pietanza sono le zucchine siciliane, di color verde chiaro, pelle molto fine e più dolci rispetto agli...
Pesce

Ricetta: anguille in agrodolce con noci tostate

Preparare ricette saporite con pesci e frutti di mare sembra un'impresa complessa ai più. Generalmente, il pesce ha bisogno di cotture precise per esaltarne davvero il gusto. Anche gli abbinamenti tra aromi e profumi sono fondamentali in un'ottima ricetta....
Antipasti

Ricetta: antipasto di verdure in agrodolce

Con l'arrivo dell'estate la natura ci offre i suoi frutti più belli. Disporre di un pezzetto di terra su cui seminare e sperimentare, oltre che a gratificarci, costituirà un gesto di evasione dalla prigionia del quotidiano. Un piccolo orto sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.