Ricetta: timballo di carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Timballo di carciofi è una specialità culinaria di Preturo, una frazione che si trova in provincia di Avellino. Infatti, questa ricetta è famosa per i carciofi coltivati nella zona. Qui i contadini del luogo coltivano i carciofi utilizzando tecniche di coltura antica. Producendo così, un prodotto sano e unico. La ricetta del timballo di carciofi viene anche tramandata da sempre e richiede particolare attenzione. È facile da fare e la sua preparazione non impiega molto tempo. Basta che vi occupate prima della base. Per poi, passare a preparare il ripieno. Nella seguente guida vi spiego come fare il timballo di carciofi.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 500g di farina 00
  • 2 cucchiai di sugna o margarina
  • 4 uova
  • 1 pezzo di lievito di birra
  • 50g di parmigiano
  • 50g di pecorino
  • 8 carciofi
  • ricotta
  • sale e pepe Q.B.
37

Pulire e cuocere i carciofi

Iniziate eliminando le foglie più dure dei vostri carciofi e dopo lavateli sotto acqua corrente e con l'aiuto di un coltello e di un tagliere tagliatelli a spicchi di sei. In una padella mettete a riscaldare l'olio extravergine e la cipolla tagliata a strisce. Una volta caldo versate i carciofi e fateli cuocere. Una volta cotti fateli raffreddare e aggiungete due uova, mezza scamorza, il parmigiano e la ricotta. Mescolate tutto e proseguite nella cottura per un'altra ora a fuoco dolce.

47

Preparare l'impasto

Nell'attesa che il ripieno di carciofi sia pronto, procedete alla preparazione dell'impasto che conterrà il ripieno. Disponete la farina a fontana, aggiungete 2 uova, 2 cucchiai di sugna, il parmigiano, il pecorino, sale, pepe e il pezzo di lievito sciolto precedentemente in mezzo bicchiere di acqua tiepida. Impastate e lavorate velocemente fino ad ottenere una pasta morbida e omogenea. Fatene una pagnotta, incidetela a croce sulla sommità e deponetela in una ciotola coprendola con un canovaccio umido. Ponetelo in un luogo tiepido anche dentro il forno (spento) e lasciatelo lievitare per un'ora.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Cuocere il timballo

Quando viene conclusa la lievitazione potete procedere con la preparazione del vostro timballo di carciofi. Quindi, prendete la pasta e dividetela in due parti. Stendetela con l'aiuto di un mattarello e fatene uno leggermente più largo e l'altro viceversa leggermente più piccolo, ed entrambi con lo spessore di un centimetro e mezzo. Prendete il disco più grande e ponetelo dentro la teglia come base. Dopodiché, disponete il ripieno e coprite il timballo con il secondo disco. Prendete un uovo e sbattetelo, Dopo, con un pennello spalmatelo sullo strato superiore. Portate il forno alla temperatura di 180 gradi ed infornate per circa un'ora il vostro timballo. Una volta che il timballo è pronto sfornatelo e lasciatelo raffreddare. Infine, servite a tavola. Ecco come fare la ricetta del timballo di carciofi.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando mettete il primo disco alzate leggermente i bordi della base in modo tale da potere aggiungere il ripieno senza farlo traboccare fuori.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta tipica abruzzese: il timballo

Il timballo abruzzese, nella tipica ricetta originale, è una golosità unica costituito da vari strati di crespelle. Invece, di una pasta tipo lasagna o dei ...
Primi Piatti

Ricetta: timballo di tagliatelle in crosta

Per un pranzo domenicale, che possa stupire i vostri commensali occorre, che aggiungete al vostro menù un primo speciale. Questo deve risultare diverso dal solito ...
Consigli di Cucina

10 modi per cucinare i carciofi

Questo ortaggio di origine mediterranea è un alimento salutare ed estremamente gustoso.
Ha caratteristica di essere molto versatile, quindi potrà essere preparato in molteplici modi ...
Carne

Ricetta: vitello ripieno ai carciofi

Abbiamo pensato di proporre ai nostri lettori una nuova e gustosissima ricetta, e cioè quella del vitello ripieno ai carciofi!
Sarà una ricetta davvero unica ...
Primi Piatti

Come fare i nidi con carciofi

In questa guida vi spiegherò passo passo come fare i nidi con carciofi. Un primo piatto sano e gustoso, ideale nelle giornate invernali. Il carciofo ...
Primi Piatti

Ricetta: Timballo di riso ai 4 formaggi

Il timballo di riso ai quattro formaggi è un piatto molto facile e veloce da preparare, ed inoltre, vi consente di portare a tavola una ...
Pesce

Come fare il timballo di alici e carciofi

In questa guida andrete a vedere come fare il timballo di alici e carciofi. Realizzare questa ricetta è molto semplice, basterà seguire le istruzioni passo ...
Antipasti

Ricetta: carciofi ripieni alle acciughe

Se la vostra intenzione è quella di stupire i vostri ospiti, portate in tavola un piatto unico speciale. L'ideale è preparare delle verdure di ...
Carne

Ricetta: i carciofi ripieni

Preparare gli antipasti è un qualcosa di molto bello e di molto divertente. Tra i numerosi antipasti che possiamo preparare con creatività e con fantasia ...
Primi Piatti

Ricetta: timballo di tagliatelle

Il timballo è uno sformato ripieno avvolto in una crosta di pasta sfoglia o brisè. Pur avendo origini remote, la ricetta del timballo presenta numerose ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.