Ricetta: torta di nocciole alla stracciatella

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: torta di nocciole alla stracciatella
15

Introduzione

La torta di nocciole alla stracciatella è un dolce in cui la croccantezza di una base alle nocciole si fonde con la freschezza e la morbidezza del gelato alla stracciatella: un dolce adatto per ogni evenienza, tanto formale che informale, e che ben si presta ad essere preparato non solo d'estate, ma anche ai primi freddi dell'autunno, quando le temperature non troppo elevate permettono di conservarlo anche per qualche decina di minuti fuori dal frigo. La sua preparazione non è per nulla semplice, e questa ricetta vi illustrerà tutti i passaggi da seguire e tutti gli ingredienti necessari, che sono pochi e di facile reperimento.

25

Occorrente

  • 400 g di gelato alla stracciatella
  • 200 g di zucchero di canna
  • 100 g di farina autolievitante
  • 200 g di nocciole tostate
  • 4 uova
  • sale
35

Preparare la base

Iniziamo preparando la base, che dovrà essere un impasto morbido a base di nocciole e zucchero di canna, elementi che conferiranno il tipico colore marrone (sembrerà quasi un dolce al cacao). Iniziamo ammorbidendo il burro, che poi monteremo insieme allo zucchero e ad un pizzico di sale, che servirà a garantire una golosa nota di contrasto: nel frattempo, dividiamo i tuorli delle uove dagli albumi, e uniamo i primi al composto di burro, zucchero e sale. In un mixer tritiamo finemente le nocciole: non è necessario ridurle in polvere, è anzi gradita anche la presenza di qualche pezzetto più grande, che renderà più intressante la degustazione. Fatta anche quest'ultima operazione, senza mai smettere di lavorarlo, uniamo all'impasto di prima la farina setacciata, le nocciole e gli albumi d'uovo montati a neve.

45

Cuocere la base

Una volta ottenuto un impasto omogeneo, versiamolo in un stampo circolare rivestito di carta da forno: in base al diametro cambierà anche l'altezza della base, e la scelta sta a voi se preferire un dolce ampio ma sottile, o una torta non troppo grande ma che si sviluppa in altezza; il nostro consiglio, con queste dosi, è di utilizzare uno stampo con diametro pari a 18 centimetri. Non ci resta che infornare la base nel forno preriscaldato, lasciando cuocere a 170 gradi per un'ora: la cottura sarà ultimata quando, inserendo uno stecchino, questo risulterà essere asciutto.

Continua la lettura
55

Aggiungere il gelato

Estratta la torta dal forno, rimuoviamola dallo stampo, facendo attenzione a non romperla, e lasciamola raffreddare per bene: la copertura, infatti, sarà a base di gelato, e ovviamente è indispensabile che la base sia del tutto fredda prima di ricoprirla. Quando si sarà finalmente raffreddata, ricopriamola di gelato alla stracciatella, senza esagerare, e posizioniamo la torta in frigo per qualche ora, cosicché acquisti solidità e sapore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricette Bimby: gelato alla stracciatella

Ad oggi esistono diversi metodi per preparare deliziosi piatti, sfruttando in modo particolare la tecnologia, con piccoli robot da cucina che riescono ad essere degli elementi davvero tutto fare. Infatti permettono di preparare numerosi piatti, iniziando...
Dolci

Come fare il gelato alla stracciatella

Il gelato è senza dubbio l’alimento più amato da ogni generazione fin dal giorno della sua scoperta. E’ un alimento composto da svariati ingredienti portati allo stato solido o cremoso tramite il congelamento. Il primo gelato della storia fu preparato...
Primi Piatti

Ricetta: Stracciatella con pollo e zenzero

Quando fa freddo non c'è niente di meglio di un bel piatto caldo. Invece delle solite zuppe di legumi o delle minestre di verdure, possiamo preparare una pietanza più saporita. La ricetta proposta vi permetterà di preparare una gustosa stracciatella...
Antipasti

Come preparare la stracciatella di bufala in casa

Tipicamente pugliese, ma preparata anche in altre regioni dello stivale, la stracciatella di bufala è composta da mozzarella sfilacciata e panna. Il procedimento per la sua realizzazione non è molto complesso, ma bisogna osservare con attenzione una...
Primi Piatti

Tagliatelle fave e stracciatella

Le fave sono tra i legumi più tipici della primavera. Solo in questo periodo è infatti possibile gustare i loro semi freschi ricchi di nutrienti. Oltre ad essere un'ottima fonte di proteine e di fibre, le fave hanno un'alta percentuale di ferro, di...
Dolci

Come fare il pandoro alla stracciatella

A chi non piace il pandoro? Questa è una semplice domanda retorica, perché la ricetta che andremo a presentare nei tre passi che seguiranno si occuperà proprio della preparazione del pandoro, in quanto ci concentreremo su Come fare il pandoro alla...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con crema di fave e stracciatella di bufala

Se volete preparare un risotto particolarmente gustoso da servire durante una cena fra amici, ecco a voi il risotto con crema di fave e stracciatella di bufala. È molo semplice da realizzare ma per ottenere un risultato eccezionale è indispensabile...
Primi Piatti

Come preparare la stracciatella di lattuga

Per preparare la stracciatella di lattuga occorrono lattuga, brodo di carne e uova: si tratta quindi di un pasto completo e piuttosto leggero. Come preparazione è piuttosto semplice: si tratta di un piatto che va servito caldo e il tempo occorrente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.