Ricetta: vellutata di fagiolini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nei regimi alimentari ipocalorici, i fagiolini occupano da sempre un posto d'onore. La loro coltura, infatti, avviene prima della piena maturazione e ciò riduce drasticamente l'apporto calorico dei fagiolini nella dieta di tutti i giorni. Al contempo, rimangono comunque un alimento ricco di vitamina A da dover assumere quotidianamente. È possibile cucinare i fagiolini in moltissimi modi, basti pensare ai classici fagiolini lessi e patate, oppure come condimento alla pasta al pesto. Come ogni verdura che si rispetti, è anche possibile ricavarne una vellutata. Questa ricetta a base di fagiolini è l'ideale per chi desidera consumare un piatto caldo, cremoso e saporito. In questa guida, vi spiegherò come ottenere una vellutata di fagiolini.

26

Occorrente

  • 300 gr di fagiolini
  • 300 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 1 noce di burro
  • panna da cucina
  • sale e pepe q.b.
  • lessate i fagiolini e le patate.
  • paprika (facoltativo)
36

Spuntare i fagiolini

Iniziate la vostra ricetta preparando tutti gli ingredienti necessari. Spuntate e sbucciate i fagiolini e fate lo stesso anche per le patate. Dopo aver fatto ciò, prendete una pentola a pressione e riempitela con abbondante acqua calda, quindi aggiungete i fagiolini e le patate e mettete la pentola sul fuoco. Fate cuocere le verdure per circa 30 minuti. Mentre i fagiolini e le patate lessano, procedete con la preparazione degli altri ingredienti. Tagliate finemente la cipolla, prendete una padella antiaderente e mettetela sul fuoco con una noce di burro. Aggiungete la cipolla precedentemente tagliata e lasciatela rosolare per qualche minuto.

46

Amalgamare tutti gli ingredienti insieme

Quando la cipolla sarà sufficientemente dorata, rimuovetela dal fuoco, mettetela da parte e, nel frattempo, preparate il mixer. A questo punto, i fagiolini e le patate per la nostra vellutata saranno pronti. Scolateli ed inseriteli nel contenitore del mixer. Oltre a ciò, unite anche la cipolla rosolata, la panna, il sale ed il pepe quanto basta. Se gradite, potrete aggiungere alla vellutata anche un pizzico di paprika. Procedete a mixare il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea e cremosa.

Continua la lettura
56

Cuocere la vellutata

La ricetta è quasi completa. Rimettete il composto ottenuto sul fuoco, utilizzando la padella dove avete rosolato la cipolla. L'importante è che abbia i bordi alti. Continuate a cuocere e riscaldare la vellutata di fagiolini. Nel frattempo, aggiungete a poco a poco il brodo e lasciate sul fuoco per circa 15 minuti, continuando a mescolare delicatamente. In questo caso, dovete far sì che la vellutata non si attacchi. Una volta inglobato tutto il brodo, la vellutata sarà pronta. Impiattatela e servitela preferibilmente assieme a dei crostini di pane croccante. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pasta con fagiolini

I fagiolini sono delle piante leguminose prettamente estive. In realtà si tratta dei baccelli non maturi dei fagioli, raccolti con i semi ancora non cresciuti. I fagiolini sono degli ingredienti molto usati per la preparazione di contorni. Sia da soli...
Carne

Come preparare il polpettone con i fagiolini

Nella nostra cucina abbiamo moltissime ricette che possono essere portate in tavola con estrema facilità, e che sono comunque molto gustose e ormai famose in tutto il mondo. Tra queste possiamo annoverare il famoso polpettone, ormai entrato nella tradizione...
Antipasti

Come preparare i fagiolini alla pugliese

Un piatto da poter gustare sia in estate che in inverno sono i fagiolini. Tra le varie tipologie di fagiolino da poter cucinare, troviamo i fagiolini alla pugliese. I fagiolini alla pugliese, come si evince dal nome, sono un ottimo contorno della tradizione...
Consigli di Cucina

Come cucinare i fagiolini verdi

I fagiolini verdi, detti anche tegoline o cornetti a seconda delle regioni d'Italia in cui si vive, sono dei buonissimi vegetali utili sia per creare dei primi ricchi e gustosi sia come accompagnamento per un buon piatto di carne. Di seguito vi sarà...
Antipasti

3 ricette veloci con i fagiolini

Il consumo di verdure è fondamentale per una dieta equilibrata e salutare. È noto come nelle verdure si trovino quasi tutti i nutrienti essenziali. Tra le leguminose più versatili in cucina troviamo i fagiolini verdi. I gustosi fagiolini sono facili...
Antipasti

Ricetta: insalata fredda di fagiolini, bresaola e grana

La tavola estiva predilige cibi freschi e dissetanti, perfetti per rimanere leggeri senza rinunciare al gusto! Per un pranzo all'aperto light e goloso, perché non lasciarci ispirare da una sfiziosa insalata fredda di fagiolini, bresaola e grana? Un piatto...
Consigli di Cucina

Come cucinare i fagiolini

I fagiolini sono particolarmente adatti per chi vuole mantenersi in forma. Infatti questi legumi, nonostante appartengano alla famiglia delle Leguminose, hanno molte caratteristiche degli ortaggi, sono ricchi di acqua, fibre, sali minerali e Vitamina...
Antipasti

Fagiolini all'aglio e formaggio fuso

Vi piacciono tantissimo le verdure però preferite mangiarle sfiziose e saporite e non soltanto cotte al vapore oppure cucinate in modo dietetico? Vi piacerebbe molto esaltare il sapore dei vegeli sfruttando gli ingredienti della cucina mediterranea,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.