Ricetta: verdure stufate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se si desidera un antipasto sano e saporito la preparazione di verdure stufate è la soluzione ideale. Esse sono ottime come contorno da servire a pranzo oppure a cena e portano sulla tavola un'esplosione di colori e vitamine che sono essenziali per il proprio organismo. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come trasformare la ricetta in un capolavoro culinario.

26

Occorrente

  • Un cespo di lattuga, 4 zucchine, 2 carote, 4 rametti di sedano
  • Un ciuffo di prezzemolo, burro, sale e pepe q.b.
36

Preparazione verdura

La prima cosa da fare è quella di procurarsi della verdura fresca, possibilmente biologica. Successivamente bisogna lavarla accuratamente sotto l'acqua corrente fredda; si deve mondare dalle parti che non sono commestibili. È opportuno iniziare dalle carote; si devono tagliare le estremità con un coltellino e sbucciarle con il pelapatate. Infine, si possono tagliare a tocchetti; in questo modo si possono ottenere delle fette spesse e corpose.

46

Unire gli ingredienti

Successivamente si deve pulire il sedano; si devono dividere i vari rametti e lavarli sotto l'acqua corrente uno alla volta. Quando sono asciutti bisogna asportare tutte le foglie e togliere le eventuali parti filamentose. Poi, si tagliano i gambi a tronchetti, evitando di fare fette troppo sottili. In seguito si puliscono le zucchine con lo stesso procedimento; quindi si lavano e si recidono le estremità. A questo punto si sbucciano con un pelapatate e si tagliano in parti consistenti. Si possono affettare in tocchetti oppure in strisce rettangolari, seguendo il verso della lunghezza.

Continua la lettura
56

Mettere la lattuga in ammollo

Adesso è il momento di tagliare la lattuga; questa operazione è abbastanza semplice in quanto basta separare le foglie ed affettarle in piccoli rettangoli. L'unico problema è la pulizia perché la particolare conformazione di questa verdura rende il lavaggio difficile. È opportuno quindi lasciarla in ammollo per circa quindici minuti in acqua fredda e bicarbonato. Successivamente si sciacqua sotto l'acqua corrente fredda. In alternativa si possono lavare le foglie singolarmente, ma occorre molto tempo e pazienza.

66

Cottura

Dopo aver pulito tutte le verdure bisogna cuocerle. Si fa fondere il burro in un tegame e si aggiungono le carote e le zucchine. Dopo circa cinque minuti si aggiunge il sedano, si Insaporisce il tutto con sale e pepe, si copre con un coperchio e si fa cuocere per circa venti minuti, mescolando frequentemente. Adesso si aggiunge la lattuga e si prolunga la cottura per altri dieci minuti. Poco prima di spegnere il fuoco si aggiungono un po' di prezzemolo tritato ed una noce di burro. Si mescola fino a quando non si amalgama il condimento e si aggiungono sale e pepe. Ora le verdure sono pronte per essere servite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le scarole stufate

La scarola (o indivia) è un ortaggio che ormai si può trovare tutto l'anno, benché la sua stagione naturale sia l'inverno. Gustosa e versatile, può essere gustata sia cruda, come una normale insalata, oppure cotta, arricchita con aromi e condimenti...
Consigli di Cucina

5 ricette vegane con il seitan

Il seitan si ricava dal farro o dal glutine di grano tenero, o anche dal khorasan, ossia il grano turanicum. Si usa nelle diete vegane o per tenere sotto controllo colesterolo e grassi. È un alimento tipico della cucina giapponese e si ottiene dall’estrazione...
Antipasti

Come stufare le patate

In gergo culinario il termine stufare si riferisce ad un metodo specifico di cottura degli alimenti, che consiste nel far andare sui fornelli a fuoco molto basso e per un lasso di tempo prolungato carni o verdure. Solo in un secondo momento, poi, si aggiunge...
Antipasti

Panzerotti con ricotta e cime di rapa

I panzerotti fritti sono un'antica ricetta appartenente alla tradizione barese, che si tramanda di generazione in generazione. Chi vive in Puglia o è stato anche per poco in vacanza sa bene che il vero panzerotto risiede in questa regione e nel resto...
Dolci

Come stufare le mele

Generalmente, la frutta viene consumata così com'è: fresca, semplicemente lavata accuratamente e senza compiere nessun procedimento di preparazione (se non al massimo il taglio in fette maggiormente piccole). Nella seguente pratica e dettagliata guida...
Antipasti

Come stufare la cipolla

La cipolla è un ortaggio impiegato in cucina in moltissime preparazioni, vista la sua capacità di adattarsi perfettamente ad ogni altro ingrediente. Può essere usata come base di un soffritto, cucinata ripiena, mangiata cruda in insalata, cotta al...
Cucina Etnica

Come preparare il kharcho

In questa bella ed utile guida, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo insegnarvi come poter preparare, nella maniera più veloce e semplice possibile, il classico e famoso, kharcho. Abbiamo deciso di proporvi un piatto che è veramente bello da preparare...
Antipasti

Come fare le patate alla bavarese

Fatte in tutti i modi, le patate sono sempre buone! Fritte, al forno, in padella, stufate, al vapore, lesse e chi più ne ha più ne metta! Sostanziose e nutrienti, riescono da sole a comporre anche una cena veloce. Ad esempio, basta una semplice insalata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.