Ricette golose: le ciambelle alla crema

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

In questa guida illustreremo una delle ricette più golose: le ciambelle alla crema. Si tratta di un ricetta un po complessa da realizzare in casa propria però seguendo i consigli di questa guida possiamo riuscire a realizzare delle ottime ciambelle. La difficoltà sta proprio nel saper dosare il lievito e far cuocere la pasta nella giusta temperatura. Vediamo qui di seguito come fare.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • olio di semi per friggere
  • 200 g di farina
  • 1 lievito di birra
  • sale quanto basta
  • 2 uova
  • 200g di burro
  • 2 bicchieri di latte
  • 100 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 limone non trattato
36

Come prima cosa facciamo sciogliere il burro: per farlo usiamo il metodo a bagnomaria quindi prendiamo un pentolino versiamo un po di acqua e sopra mettiamo una ciotola con il burro. Mentre questo inizia a sciogliersi, su un piano versare la farina a fontana e mettiamo al suo interno sale, uova e zucchero: non appena il burro sarà sciolto versarlo al suo interno e iniziare a impastare. Nel pentolino usato per sciogliere il burro usiamo l'acqua tiepida e mettere a riscaldare il latte con il lievito, passato a setaccio e una buccia di limone. Una volta fatto riscaldare, eliminare la scorza di limone e versare piano piano il contenuto nella farina e continuare ad impastare.

46

Bisogna ora lavorare la pasta con le mani, molto a lungo o utilizzare una planetaria, fino a formare con l'impasto una palla che dovrà lievitare per un'ora, a riposo in un luogo caldo e asciutto.
Dopo che l'impasto ha lievitato un'ora, tagliare a forma di ciambelle, forando un po' al centro, poi lasciar ricrescere l'impasto in un luogo caldo per circa 1 ora e mezza, meglio se coperta da un panno.

Continua la lettura
56

Adesso si passa alla frittura: riempire d'olio una pentola, per poi immergervi le ciambelle appena l'olio frigge. È consigiabile usare dell'olio di semi, poiché la temperatura deve rimanere sui 180°, in modo che le ciambelle non affoghino nell'olio, rischiando di bruciarsi in superficie e restare crude all'interno.
Farcire poi le ciambelle a piacere con la crema pasticcera e cospargerle di zucchero semolato.

Per capire se la cottura è giusta, aprire una ciambella dopo che avrà preso colore sui lati esterni, così da potersi regolare sulla cottura di tutte le altre ciambelle. Se il grado di cottura è giusto, è possibile ricoprire di zucchero a velo i due lati delle ciambelle ed infine con una siringa da cucina si possono riempire le piccole bombe dorate con un farcimento a piacere, che in genere è la crema o la nutella o il cioccolato bianco spalmabile.

C'è chi preferisce bucare le ciambelle solo al centro inserendo la farcitura all'interno, ma anche chi preferisce lasciarle vuote e gustarsi la pasta fritta zuccherata, come chi invece preferisce una via di mezzo, non mettendo la crema dentro al bignè, ma lasciando solo un leggero avallamento al centro, dove poggiare una piccola quantità di crema. L'aspetto sarà di una palla fritta zuccherosa con la crema in mezzo, simile al bignè di San Giuseppe.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le ciambelle alla cannella

Se vogliamo preparare dei dolci sempre gustosi e differenti ma non abbiamo molta dimestichezza con il mondo della cucina, non dovremo preoccuparci per niente. Infatti ...
Dolci

Come preparare le ciambelle vegane

Sempre più persone nel mondo scelgono spontaneamente di diventare vegani. Questo significa che adottano la filosofia del rifiuto categorico di consumare qualsiasi alimento di origine ...
Dolci

3 tipi di ciambelle dolci fatte in casa

Le ciambelle rappresentano dei dolci che fanno ormai parte della tradizione culinaria, caratterizzati da ingredienti semplici e genuini. Possono essere servite a tavola sia al ...
Dolci

Ricette golose: i cannoli siciliani

Il cannolo siciliano è uno dei dolci più conosciuti e apprezzati al mondo. Originariamente la sua preparazione era legata al periodo di carnevale. Tuttavia, l ...
Dolci

5 tipi di ciambelle dolci fatte in casa

Per tutti i golosi di dolci e soprattutto di ciambelle, questa è la guida adatta, continuando a leggere potrete venire a conoscenza di 5 ricette ...
Dolci

5 ricette sfiziose per la colazione

La colazione è il pasto fondamentale della giornata. Essa ci offre infatti l’energia necessaria a cominciare la giornata nel migliore dei modi. Una colazione ...
Dolci

Ricette golose: torta all'ananas

Se volete realizzare qualcosa di più consistente e per molte più persone, vi basterà raddoppiare tutti gli ingredienti, per mantenere l'equilibrio. Ecco tra le ...
Dolci

Come preparare le ciambelle alla nutella

La Nutella è una crema spalmabile molto nota che è venduta in tutto il mondo. Abbiamo altre creme che hanno come ingredienti la nocciola ed ...
Dolci

Ricette golose: torta menta e nutella

Se vogliamo preparare qualcosa da mangiare che sia buono e sfizioso per i nostri ospiti o per i nostri famigliari, una buona idea è cucinare ...
Dolci

Ricette golose: il salame di cioccolato

Il salame di cioccolato è una delle ricette golose più semplici e veloci da praparare, non necessita infatti di cottura nè di una grande capacità ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.