Torta fredda allo yogurt

tramite: O2O
Difficoltà: media
Torta fredda allo yogurt
15

Introduzione

La torta fredda allo yogurt è un piacevole dessert, che unisce gusto e freschezza. Piacevole soprattutto nelle giornate calde, per la realizzazione di questo dolce, occorrono pochi ingredienti. La
torta fredda allo yogurt si prepara velocemente e senza l'utilizzo del forno. Infatti, la base viene realizzata con con dei biscotti secchi. Successivamente viene definita con creme o panna. Questa guida vi spiega proprio, come preparare una gustosa torta allo yogurt.

25

Occorrente

  • Per la base: Biscotti secchi 250 gr - Burro 80 g - Latte 20 ml
  • Per la crema: Yogurt 500 gr (gusto a scelta) - Ricotta 500 gr - di ricotta di pecora - Zucchero 90 gr - Colla di pesce 2 fogli
  • Per la decorazione: Frutta fresca a piacere - Granella frutta secca - Cioccolato fondente
35

Base della torta

Per la base della torta fredda allo yogurt dovete utilizzare dei comuni biscotti secchi. Potete scegliere dei semplici frollini, oppure dei biscotti allo yogurt o al miele. Tritateli accuratamente aiutandovi con un robot da cucina. Dopo averli ridotti in polvere, versateli in una terrina e lavoratelo insieme al burro fuso. Il composto risulta sabbioso e per farlo legare dovete mescolarlo bene. Se proprio vedete che tende a sgretolarsi, aggiungete qualche goccia di latte. Foderate uno stampo con la carta forno e disponete sulla base i biscotti. Per facilitarne l'uscita, utilizzate una teglia con la cerniera, oppure una di alluminio "usa e getta". Premete bene con il cucchiaio, in modo da livellare regolarmente il composto. Quindi, riponete in frigorifero.

45

La crema

Nell'attesa dedicatevi alla preparazione della crema. In un contenitore lavorate a lungo, lo yogurt con lo zucchero. Di seguito aggiungete la ricotta e mescolate con cura. La ricotta mettetela a scolare il giorno prima dell'utilizzo. In un pentolino, mettete a bagno i fogli di gelatina e fateli sciogliere dolcemente, a fiamma moderata. Quindi, spegnete ed attendete che il composto si stemperi prima di aggiungerla al resto della crema. La gelatina vi permetterà di ottenere una consistenza solida e compatta, ideale per un’ottima torta fredda di yogurt.

Continua la lettura
55

Composizione della torta allo yogurt


Adesso non vi resta che comporre la vostra torta. Prendete la base di biscotti e versateci sopra la crema di yogurt. Spianatela bene coprendo ogni parte e di seguito, lasciatela riposare in frigorifero per 5 ore. Ciò serve a far solidificare la torta. Trascorso il tempo necessario, togliete delicatamente la torta dalla teglia e adagiatela su di un piatto di portata. Decoratela a vostro piacere. Utilizzate frutta fresca di stagione, darà colore e sapore. In alternativa utilizzate granella di frutta secca con l'aggiunta di una colata di cioccolato fondente. Prima di servire, lasciate riposare la torta fredda allo yogurt, ancora per un oretta nel frigorifero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare una gelatina di pompelmo

All'interno della guida che andremo a sviluppare ci occuperemo di cucina, in quanto proveremo a preparare una ricetta. Come avrete compreso tramite la lettura del titolo che abbiamo posto nella guida, ora andremo a spiegarvi in pochissimi e brevi passi...
Dolci

Come fare la gelatina di melone

La gelatina di melone è un dessert molto invitante e fresco, oltre ad essere colorato e versatile. In effetti si possono aggiungere altri ingredienti per renderlo ancora più ricco e gustoso. Comunque sia, il melone è un frutto che si può definire...
Dolci

Come preparare la gelatina agli agrumi

La gelatina, a differenza della marmellata e della confettura, è una lavorazione che viene effettuata servendosi solo del puro succo della frutta. Per prepararla è quindi consigliabile impiegare frutti molto succosi, come per esempio gli agrumi, assai...
Carne

Come preparare la gelatina di maiale

Si dice che del maiale non si butta via niente, ed è vero: con le parti meno nobili del maiale, in genere si prepara la coppa, noto salume a marchio dop. Il procedimento per preparare la gelatina risulta difficile, una volta terminato il lavoro però,...
Carne

Come conservare la carne nella gelatina

C'è un valido motivo per cui si aggiunge della gelatina alla carne: la sicurezza alimentare. Prima dell'era dei frigoriferi era difficile mantenere la carne senza deterioramenti. Macellare un intero maiale adulto, significava ritrovarsi con qualche quintale...
Dolci

Ricetta: gelatina di fragole

I dolci a base di frutta, con la loro leggerezza e freschezza si adattano, particolarmente, alle stagioni più calde. In questa guida proponiamo una ricetta molto gustosa, basata sulla gelatina di fragole. È un dolce che può essere gustato al termine...
Dolci

Come preparare la gelatina all'anguria

Preparare la gelatina di anguria non è molto difficile. Il segreto sta nel dosare perfettamente gli ingredienti. Atteniamoci scrupolosamente alla ricetta, se non vogliamo ricevere sorprese. Con l'arrivo dell'estate, il caldo si fa sentire. La frutta...
Dolci

Come preparare la gelatina di ribes rosso

La gelatina di ribes rosso è ottima per guarnire i dolci come una farcitura per biscotti, spalmata sulle fette di pane bianco oppure su quelle biscottate, ma anche per accompagnare ed arricchire dei piatti salati e dei secondi a base di carne (maiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.