10 consigli per un bollito perfetto

Tramite: O2O 19/11/2020
Difficoltà: media
111

Introduzione

Il bollito di carne è una pietanza dal sapore e dal profumo unico, uno di quei piatti che in inverno riscaldano il cuore.
Spesso viene confuso col lesso, ma in realtá si tratta di 2 pietanze differenti. Nel bollito la carne deve essere succosa e saporita, non semplicemente lessa e fibrosa.
La preparazione in realtá è piuttosto semplice, ma per la riuscita è fondamentale avere qualche dritta.
Il bollito è un classico della cucina italiana e non puó mancare al tuo ricettario. Eccoti allora ben 10 consigli per un bollito perfetto.

211

La scelta della carne

Il bollito puó essere solo di manzo o misto. Va da sé che quello di manzo è fatto con soli tagli di manzo, mentre quello misto è fatto con tagli di animali differenti: dal manzo al cappone alla gallina al pollo al maiale.
Consiglio fondamentale: acquista i tagli di carne da un macellaio di fiducia, che sicuramente saprá consigliarti al meglio, anche per le quantitá.
Sia che tu preferisca prepararlo solo di manzo, sia che preferisca farlo misto, la tradizione prevede che siano ben 7 i tagli di carne da servire per un vero bollito.
Quando parliamo di manzo non si intende solo muscolo, bensí anche lingua, guancia, costolette, midollo, spalla, petto, scamone. Insomma il bollito deve essere fatto di vari tagli, anche grassi, che danno sapore e consistenza alla pietanza.
Quando parliamo di bollito misto si intende: testina di maiale, cotechino, lingua. Un carrello completo deve includere un'ampia gamma di tagli.
Qualcuno preferisce usare il pollo al posto della gallina. Che siano solo cosce o anche ali, l'importante è che siano allevati a terra e con mangini naturali, altrimenti durante la cottura il pollo si scoglie letteralmente nel brodo.

311

La preparazione della carne

Arrivata a casa, resisti alla tentazione di sgrassare la carne. Tendini, cartilagini, cotenne sono tutti elementi che concorrono alla riuscita di un buon bollito doc. Tieni presente che tessuto connettivo e grassi, ossa e parti callose servono a dare sapore al brodo e a rendere la carne succosa e morbida. Limitati a sciacquare i tagli sotto il getto di acqua corrente fresca e rispetta i tempi di cottura di ciascun taglio.

Continua la lettura
411

La pentola

Valuta attentamente la quantitá di carne e brodo che stai per preparare. La pentola dove cuocere il tuo bollito deve essere alta e capiente, in modo da consentirti di ricoprire tutta la carne con acqua ed odori. Tieni presente anche che in seguito dovrai anche aggiungere le patate.
Di preferenza scegli una pentola in acciaio e provvista di un bel fondo spesso, che mantenga il calore, consentendoti cosí di risparmiare sul gas.

511

L'acqua

L'acqua in cui immergerai i pezzi di carne per fare il tuo bollito deve essere bella calda. Il bollito non si cuoce in acqua fredda come il lesso.
È determinante che abbia raggiunto il punto di ebollizione prima di tuffarci la carne. Cosí facendo consentirai alla carne di cedere subito all'acqua tutti i suoi elementi nutrizionali ed i suoi sapori e la renderai morbida e succosa. Devi scottarla, per sigillare i tessuti e quindi mantenere al suo interno i succhi ed il sapore.

611

Il bollore

Una volta inserita la carne nella pentola, tieni alto il fuoco fino a quando l'acqua riprenderá a bollire. A questo punto puoi coprire la pentola col coperchio, abbassare la fiamma e lasciar sobbollire a fuoco dolce il tuo bollito.
La differenza fra bollire e sobbollire si nota nelle bollicine: se si concentrano solo ai bordi esterni della pentola, allora stai facendo correttamente sobbollire il tuo bollito. Se invece l'acqua ribolle vivace su tutta la superficie, stai facendo bollire la carne, cosa da evitare. Abbassa ulteriormente la fiamma e solleva leggermente il coperchio fino a ridurre il bollore.

711

Gli odori

L'acqua di cottura del bollito deve contenere i classici aromi del brodo, cioè sedano, carota e cipolla. Non dimenticare di steccarla: ovvero di infilare 4 chiodi di garofano nella cipolla.
Vietato fare il brodo col dado.
Non possono poi mancare gli odori: in un sacchettino di garza o cotone inserisci foglie di alloro, salvia, pepe in grani, timo. A termine cottura provvederai ad eliminare il sacchettino, lasciando il brodo limpido.

811

La cottura

Il bollito deve cuocere in totale per circa 4 ore. Non di meno, mi raccomando. Ogni taglio e tipologia di carne ha propri tempi di cottura. Ad esempio cotechino e cappello del prete necessitano di 4 ore di cottura, il cappone invece solo 2 ore. Non dimenticarti di chiedere al tuo macellaio e tieni a portata di mano un timer.

911

La schiuma

Durante la cottura noterai che pian piano, soprattutto durante la prima ora, vengono a galla impuritá schiumose rilasciate dalla carne. Dovrai ricordarti, di tanto in tanto, di provvedere ad eliminare questa schiuma che affiora in superficie. Con la schiumarola apposita preleva le impuritá, buttale via e controlla sempre che il livello dell'acqua sia sufficiente a ricoprire bene la carne che sobbolle. Ricorda che il brodo non deve mai essere opaco.

1011

Le patate

Lava, sbuccia ed affetta grossolanamente le patate. Quando manca circa 1 ora al termine della cottura, tuffale nella pentola con la carne. Debbono essere cotte, facili da infilzare con i rebbi della forchetta ma non sfaldarsi. Appena pronte prelevale dal brodo, adagiale su un piatto da contorno, irrorale con un filo d'olio, un pizzico di sale, prezzemolo tritato e tienile in caldo.

1111

Le salse

Un bollito da manuale si serve con le salse, dette anche bagnetti. Non possono mancare quella verde al prezzemolo, la maionese, la tartara, il cren o salsa al rafano e la mostarda. Ogni regione ha i propri must. Se non hai tempo di prepararle, chiedi al tuo macellaio di fiducia, sicuramente ti saprá indirizzare verso gastronomie di fiducia. In ogni caso, mai servire il bollito senza i suoi bagnetti, preferibilmente almeno 7.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 consigli per un sugo perfetto

Il sugo sia di carne che di pomodoro è un condimento tipico della cucina italiana e non solo. In molte zone parlando di sugo, si considera sia di carne che di pomodoro. Di solito col termine sugo si intende quello di pomodoro. Quello di carne infatti...
Consigli di Cucina

10 trucchi per un brodo perfetto

Il brodo in cucina, è un vero e proprio asso nella manica! Ingrediente indispensabile per la riuscita perfetta di risotti, minestre e zuppe. Eppure, siamo proprio certe di prepararlo a regola d'arte? Per preparare un delizioso brodo, che sia di carne...
Consigli di Cucina

5 regole per un buffet perfetto

Dopo una conferenza, una presentazione, durante un'inaugurazione o anche prima di una cena o un pranzo al ristorante, è sempre buona cosa allestire un buffet per stuzzicare l'appetito degli ospiti.Per fare una buona impressione e lasciare alle persone...
Consigli di Cucina

Cosa non deve mancare per un perfetto barbecue

Quando si desidera trascorrere una domenica insieme alla famiglia o agli amici organizzando un barbecue, come bisogna comportarsi? Si deve pensare a sistemare il tutto nei minimi dettagli, cercando di realizzare un pranzo all'aria aperta davvero perfetto.Volete...
Consigli di Cucina

10 regole per un purè di patate perfetto

Tutti sappiamo fate un puré di patate: contorno facile, veloce ed economico, che piace a grandi e piccini. Ma quanti possono dire onestamente di farlo perfetto? Acquoso, non abbastanza soffice, pieno di grumi o semplicemente insipido: a ben vedere potremmo...
Consigli di Cucina

5 consigli per preparare un pranzo per tanti invitati

Gli amanti della buona compagnia, magari in occasione di speciali ricorrenze come battesimi, compleanni o feste natalizie, potranno trovarsi a dover allestire un pranzo per tanti invitati, temendo di combinare pasticci e di organizzare il tempo in maniera...
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

10 consigli per riuscire al meglio nelle cotture lunghe in padella

Fra i metodi di cottura, quello in padella è forse uno dei più usati nel quotidiano. Ogni massaia, o comunque ogni amante della cucina, utilizza la padella per cuocere i cibi più disparati: carne, pesce e verdure. Ma, in verità, pochi conoscono con...