10 errori da non fare se amate il vino

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Che sia rosso o bianco, frizzante o liquoroso, il vino è un piacere cui è difficile resistere. Allieta i palati più raffinati ed è sempre presente durante i festeggiamenti. Eppure, molto spesso, l'approccio nei suoi confronti è scorretto: c'è chi bada alla qualità ma non alla quantità, chi fa l'opposto, chi, erroneamente, pensa che lo champagne si beva meglio da un flute e chi si lascia condizionare dalle etichette. Quali sono dunque gli errori da non fare se amate il vino? Ecco una lista che ne mostra ben 10, alcuni dei quali vi stupiranno.

211

Servire il vino alla temperatura scorretta

I vini non sono tutti uguali, alcuni presentano delle etichette che specificano la temperatura alla quale vanno serviti ma, per non commettere errori si devono conoscere le basi. Se un vino è rosso, tanto più se corposo, questo deve essere portato ad una temperatura leggermente inferiore rispetto a quella dell'ambiente circostante prima di essere consumato. In linea di massima, va servito ad una temperatura che si aggira tra i 15 ed i 21 gradi centigradi. Se un vino è bianco, invece, i valori calano ed il range di variazione sarà compreso tra 15 ed 10 gradi. E cosa accade se il vino è frizzante, come ad esempio uno champagne? Allora il valore scende ulteriormente e la temperatura giusta si aggirerà tra i 10 ed i 4 gradi.

311

Evitare il vino bianco durante l'inverno

Il vino bianco, fresco che si tuffa dalla brocca al calice è un'immagine prettamente estiva, su questo non ci sono dubbi. Ma cosa vieta di concedersi un tale piacere anche durante i mesi più rigidi? Trincerarsi dietro l'idea irrazionale che il vino bianco vada bene solo in estate è un errore da non commettere. Questa selettività non ha infatti alcun motivo di esistere: un Pinot Grigio o uno Chardonnay non hanno nulla da invidiare ad un rosso vivace e possono essere consumati con piacere in qualsiasi momento dell'anno. Provare per credere!

Continua la lettura
411

Riempire completamente il bicchiere

Non importa se si tratta di un vino prodotto artigianalmente magari da un parente o se si sta consumando una bevanda di un certo pregio, il bicchiere non va mai riempito fino all'orlo. Questo è valido sia per i vini più leggeri che per quelli liquorosi. Per assaporare al massimo un qualsiasi vino, il bicchiere va riempito di una quantità di poco inferiore alla metà.

511

Selezionare un vino in base al tappo del quale è dotato

Sebbene un tappo in sughero sia molto più elegante di uno in materiale plastico, questo non vuol dire necessariamente che anche il contenuto della bottiglia sia migliore in un caso e peggiore nell'altro. Basti pensare che non tutti i tappi di sughero lasciano la giusta permeabilità all'ossigeno mentre i tappi a vite, introdotti da poco anche a Bordeaux, o quelli in plastica sono studiati per consentire al vino di conservarsi in maniera adeguata.

611

Scegliere sempre gli stessi vini rifiutando le novità

Avere un vino preferito è normale ed i gusti personali non sono negoziabili. Tuttavia, in questo campo come in quello culinario, non ci si deve nè fermare al pregiudizio nè bloccare di fronte ad un prezzo magari apparentemente troppo basso per poter garantire qualità. Vi sono vini molto gradevoli sebbene costino poco, vini classici e mix pensati per gli aperitivi leggeri. Provare prima di giudicare è necessario e, ripiegare sempre sulle stesse scelte, non amplifica la propria esperienza di piacere in questo ambito. Osare, provare le novità, essere sempre aperti alle innovazioni o alle varianti più tradizionali è fondamentale se si vuole godere a pieno della compagnia del vino.

711

Bere il vino rosso subito dopo aver aperto la bottiglia

Il vino rosso è delizioso e quando si apre una bottiglia, l'aroma intenso che fuoriesce è talmente invitante che lo si versa subito nei bicchieri per consumarlo. Nulla di più sbagliato: per potersi godere a pieno il sapore di un rosso, questo va prima versato in un decanter e, solo dopo 30 minuti circa, può essere passato nei calici. Tale processo, tramite l'aerazione amplifica il sapore del vino mentre tramite passaggio dalla bottiglia al decanter lo ripulisce da eventuali sedimenti.

811

Evitare di chiedere aiuto nella scelta

Quando si è in un ristorante e si ha davanti la carta dei vini, si finisce col richiederne sempre lo stesso tipo poiché vi sono dubbi sulla gradevolezza degli altri. Errore. Ammettere di non conoscere tanti vini non è imbarazzante e chi lavora nella ristorazione è sempre molto felice di poter consigliare al meglio un cliente. Chiedere ai camerieri, al sommelier se questo è disponibile, aprirsi alle novità è vantaggioso sotto ogni punto di vista.

911

Accompagnare le carni con i rossi e i pesci con i bianchi

Sebbene le accoppiate rosso-carni e bianco-pesci rappresentino le regole principali da rispettare quando si deve abbinare un vino ad un cibo, queste possono tranquillamente essere bypassate in molte occasioni. Un buon salmone affumicato, ad esempio, può sposarsi egregiamente con un rosso e benissimo con un rosato. Il maiale ed il pollo, invece, si sposano perfettamente con i bianchi.

1011

Bere lo champagne dal flute

D'accordo, questa è nuova. Ebbene, secondo il maggiore esperto sommelier della Verve Wine, se si vuole bere dell'ottimo champagne, bisogna prima di tutto scegliere il bicchiere giusto. Pare proprio che, se bevuta da un flute, questa bevanda risulti meno gradevole ed è consigliabile l'uso di un normale bicchiere da vino. La forma del flute ha una funzione estetica e garantisce una maggiore permanenza delle bollicine ma tiene fuori il naso e perciò non favorisce un'esperienza completa.

1111

Versare il vino nel modo sbagliato e afferrare male il bicchiere

Un vino che si rispetti va versato in un calice e, tale calice, non va afferrato con entrambe le mani come fosse una tazza ma ponendo saldamente le dita sullo stelo. Tale accorgimento evita il trasferimento di calore dalla mano al vino facendo in modo che questo mantenga la sua temperatura il più a lungo possibile. Mentre si versa il vino, il calice va inclinato leggermente in modo che la gustosa bevanda scorra delicatamente, senza fare bolle o generare schizzi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 segreti per cucinare con il vino

Il vino non accompagna solamente i piatti una volta arrivati a tavola, ma in molte ricette diventa un ingrediente a tutti gli effetti. Per questo motivo bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del vino giusto e a come utilizzarlo per cucinare...
Consigli di Cucina

5 ricette da abbinare al vino novello

Siamo già in autunno e la degustazione dei vini novelli è già iniziata.Questo esclusivo vino, dal gusto intenso ma allo stesso tempo fine, dalle caratteristiche particolari e dal profumo pregiato, è sicuramente idoneo a determinate pietanze che non...
Consigli di Cucina

5 consigli per abbinare il vino ai formaggi

I formaggi vengono spesso serviti come antipasto, ma troverete qualche difficoltà nell'abbinare i due gusti. Entrambi hanno molto in comune: entrambi partono da due elementi prettamente agricoli (uva e latte) per poi passare alla fermentazione. I due...
Consigli di Cucina

I migliori stuzzichini per accompagnare il vino rosso

L'abitudine di bere qualcosa, di alcolico, prima del pasto serale non è una novità di questi tempi, ma una tradizione che abbiamo ereditato dal passato. Un buon bicchiere di vino rosso veniva sempre offerto prima di sedersi a tavola. Con il passare...
Consigli di Cucina

Risotto: 5 errori da non fare

Il riso è un alimento molto adoperato per preparare moltissime ricette. In modo particolare viene apprezzato il risotto. Questo si può condire e fare in mille maniere. L'importante è prepararlo e cucinarlo in modo adeguato. Ma, spesso per la fretta...
Consigli di Cucina

Biscotti: 5 errori da evitare per sfornarli croccanti e friabili

Le origini dei biscotti risalgono a tempi lontani. Gli antenati dei moderni biscotti erano molto diversi da quelli che conosciamo noi, oggi. Ma i biscotti sono per molti un mistero. In tanti lamentano di non trovare mai il giusto connubio per sfornarli...
Consigli di Cucina

Cucinare le verdure: 5 errori da non fare

Le verdure sono un alimento fondamentale per la nostra dieta: forniscono importantissime vitamine, fibre e sali minerale senza cui l'organismo farebbe davvero fatica a lavorare correttamente. Esistono moltissime tipologie di ortaggi e verdure, ognuna...
Consigli di Cucina

5 errori in cucina che gli chef non fanno

Mentre si cucina ci si chiede sempre come fanno gli chef a preparare delle pietanze così perfette. Naturalmente loro sono degli esperti, hanno studiato e hanno alle spalle anni di esperienza e gavetta. Ma oltre a questo, gli chef si differenziano da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.