10 modi per cucinare i carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: media
10 modi per cucinare i carciofi
111

Introduzione

Questo ortaggio di origine mediterranea è un alimento salutare ed estremamente gustoso.
Ha caratteristica di essere molto versatile, quindi potrà essere preparato in molteplici modi, che varieranno in base a gusti e preferenze.
In questa semplice guida andremo ad elencare dieci modi per cucinare dei buonissimi carciofi.

211

Carciofi ripieni

Procuratevi 6 carciofi, lavateli bene in acqua fredda. Eliminate le foglie esterne ed il cuore.
Preparate un ripieno composto da formaggio grattugiato, mollica di pane, uno spicchio d'aglio, uova, carne macinata ed infine un pizzico di sale. Riempite i carciofi ed infornateli a 180° per circa 40 minuti.

311

Pasta con carciofi

Iniziate la preparazione pulendo 4 carciofi, asportate le foglie esterne, lasciando così la parte più tenera pronta per l'utilizzo. Lavateli in acqua fredda e tagliateli a fettine. Nel frattempo in una padella andrete a soffriggere una cipolla con un filo d'olio extravergine di oliva. Aggiungete del prezzemolo tritato, salate il tutto. Una volta effettuati tutti i passaggi aggiungete un bicchiere d'acqua in modo tale che la cottura avvenga in maniera graduale per 15 minuti, al termine aggiungete la pasta.

Continua la lettura
411

Crema di carciofi

Procedete pulendo i carciofi in acqua fredda eliminando le foglie più dure, le quali non potranno essere impiegate per la ricetta. Prendete una padella, scaldate del burro e aggiungetevi una cipolla tritata, unendo al tutto i carciofi. Pulite una patata e tagliatela a cubetti, aggiungetela in padella assieme a qualche cucchiaiata di brodo. Dopo aver atteso per una decina di minuti, incorporate un cucchiaino di farina e della panna. A fine cottura frullate il tutto fino ad ottenere una crema.
Da accompagnare a dei crostini e dello scalogno.

511

Polpette ai carciofi

Pulite i carciofi, eliminate le foglie esterne. Lasciateli a riposare per qualche minuto in acqua fredda e limone. Successivamente, tagliateli a fettine e lessateli. In un tegamino a fuoco lento cuocete uno spicchio d'aglio ed una cipolla accompagnate da un filino d'olio.
Frullate la cipolla con due uova, aggiungete la farina, sale e pepe. Unite al composto i carciofi, creando delle piccole polpettine. Passatele nell'uovo sbattuto con un po' di prezzemolo, nel pangrattato e friggetele.

611

Carciofi sott'olio

Eliminate le foglie esterne dei carciofi e pulite i gambi. In un pentolino unite acqua e aceto, un litro e mezzo litro, portate a bollore. Lasciate i carciofi nella pentola finché non diventeranno bianchi a causa dell'aceto. Scolate e asciugate, procedete inserendo i carciofi all'interno dei barattoli con dell'olio extravergine di oliva. Chiudete i barattoli e fateli riposare al fresco.

711

Ravioli con carciofi e menta

Per preparare il ripieno dei ravioli procediamo pulendo i carciofi eliminando le foglie esterne più dure. Tagliateli a spicchi aggiungendoli ad un soffritto di aglio e cipolla. Cuocere per 10-15 minuti, fin quando non saranno abbastanza teneri, unendo ogni tanto un bicchiere d'acqua. Qualche minuto prima del termine della cottura aggiungete la menta. Frullate il tutto e inseriteli nei ravioli. Tostate delle noci e sbriciolatele sulla pasta assieme a del formaggio grattugiato.

811

Carciofi alla birra

Pulite i carciofi, eliminando la parte più esterna, lasciando il tutto in ammollo per qualche minuto in abbondante acqua fredda e limone. Tagliateli a fettine sottili e fateli bollire per circa 15 minuti.
Scolateli e lasciateli asciugare. In una padella, fate soffriggere dell'aglio, cipolla, tostando mandorle o pinoli. Incorporate al tutto i carciofi, sfumando con della birra scura. Lasciate cuocere a fuoco lento per qualche minuto.

911

Farinata di ceci con carciofi

Iniziate la preparazione partendo dalla farina di ceci, la quale, dopo essere stata diluita con dell'acqua ed un'aggiunta di sale, deve essere lasciata a riposare per una notte. Pulite i carciofi, eliminate la parte fibrosa e passateli in acqua fredda e limone. In un tegame scaldare dell'olio aggiungendovi una cipolla, aglio e i carciofi. Dopo aver cotto tutto per 5 minuti a fuoco medio, salare, eliminare l'aglio in eccesso e incorporare il tutto nella pastella ai ceci. Infornare a 200° per 25 minuti.

1011

Carciofi e patate

Pulite le patate e bollitele per circa 5 minuti in acqua salata. Procedete allo stesso modo al seguito della pulitura dei carciofi. Scolate tutto e mettete entrambi in una padella facendo cuocere per 10 minuti a fuoco medio. Salate e pepate, aggiungendovi un soffritto di cipolla, aglio e prezzemolo.

1111

Carciofi fritti

Mondare i carciofi, eliminando le parti esterne da non utilizzare. Tagliateli a spicchi e immetteteli in un recipiente colmo d'acqua fredda e limone, al fine di eliminare ogni impurità e per non farli annerire. Preparate la pastella composta da farina e sale in aggiunta ad acqua frizzante. Fate scaldare l'olio e friggetevi i carciofi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 consigli per cucinare i carciofi

Tutti i cibi necessitano di determinati accorgimenti per essere cucinati nel modo giusto, per non commettere errori gravi durante la cottura e per non creare cattive sorprese durante i pasti. Come tutte le verdure anche i carciofi, hanno bisogno di essere...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le taccole

Sperimentare in cucina è un modo per variare sempre i menù. Per poi, far contenti sempre tutti. Per riuscire a fare questo, bisogna portare in tavola novità. Preparando dei piatti che contengono alimenti sani e nutrienti. Le verdure e il legumi sono...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare il farro

Il farro fa parte della famiglia dei cereali e il suo utilizzo si sta pian piano diffondendo grazie alle informazioni che abbiamo e che sono relative alle sue proprietà benefiche.L'inserimento di questo cereale in una dieta sana ed equilibrata è adatto...
Consigli di Cucina

10 modi per cucinare le patate

In cucina esistono alcuni alimenti che possiamo preparare in molti modi. Nonostante provengano da una cultura "povera", sanno adattarsi a più metodi di cottura. Il tutto diventando ogni volta squisiti e invitanti. È il caso delle patate, un tubero che...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare la seppia

La seppia è un mollusco marino molto diffuso nel Mediterraneo. Viene utilizzato nella nostra cucina per la realizzazione di piatti molto gustosi. Vedremo insieme 5 modi per cucinare la seppia. Per prima cosa vediamo velocemente come si preparano le seppie...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le carote

Le carote sono un ortaggio gustoso dal colore arancione. Sono delle radici che si presentano di varie forme e tonalità a seconda della famiglia di origine e del luogo di coltivazione. Ottime per la grande quantità di vitamina E, B, PP e per il beta...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.