10 regole per un purè di patate perfetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Tutti sappiamo fate un puré di patate: contorno facile, veloce ed economico, che piace a grandi e piccini. Ma quanti possono dire onestamente di farlo perfetto? Acquoso, non abbastanza soffice, pieno di grumi o semplicemente insipido: a ben vedere potremmo sempre trovargli dei difetti. Se volete scoprire le dieci regole per fare un purè perfetto, senza peccare di presunzione, proseguite nella lettura: apprenderete a padroneggiare i piccoli trucchi che vi permetteranno di portare in tavola un contorno che lascerá tutti deliziati.

211

Scegliere le patate giuste

Non tutti i tuberi sono uguali, specie per quanto riguarda il puré. A grandi linee possiamo individuare 3 categorie di patate: a pasta bianca (ricche di amido), a pasta gialla e novelle o per tutti gli usi. Per ottenere un puré cremoso dovete impiegare quelle bianche, dalla consistenza farinosa, con polpa compatta. Date la preferenza a quelle Nicola o Yukon Gold, per la loro testura burrosa ed il colore dorato, ma anche le Russet Burbank, Majestic o Kennebec vanno benone.

311

Tagliare le patate in pezzi della stessa misura e forma

Un must nella preparazione del puré perfetto consiste nel dedicare attenzione a tagliare le patate in pezzi il piú possibile uguali. Per evitare i fatidici grumi quando le schiacciate, debbono infatti aver tutte raggiunto lo stesso punto di cottura, altrimenti vi ritroverete con alcune patate stracotte ed altre dure: sbagliato! Impegnatevi ad affettarle tutte uguali, aiutandovi con un coltello dalla lama ben affilata.

Continua la lettura
411

Aggiungere sapori e spezie

Arricchite il puré con aromi ed erbe aromatiche che ne esaltino il sapore. Timo, salvia, noce moscata, pepe ed erba cipollina, a seconda della stagione, renderanno il vostro puré unico. Ricordate peró di aggiungerli in pentola, insieme al latte, di modo che quest'ultimo ne assorba i sapori, prima di essere incorporato alle patate.

511

Incorporare il burro

Il burro va incorporato freddo di frigorifero, montando l'impasto con una frusta. Attenzione: per evitare che la materia grassa del burro si separi, rendendo il puré liquido, dovete procedere quando il composto è molto caldo, preferibilmente a bagnomaria.

611

Fare asciugare le patate in pentola

Mettete in pentola le patate a pezzi e ricopritele con acqua fredda salata, portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciatele sobbollire dolcemente 20-25 minuti, fino a che saranno ben cotte anche internamente. Uno dei segreti che vi garantiranno un puré sempre soffice consiste nello scolare le patate e rimetterle nella pentola, senza coperchio, dopo averle bollite. Cuocetele giusto ancora un paio di minuti, a fiamma medio-bassa, scuotendo la pentola fino a che l'umiditá in eccesso, che è ancora presente nelle patate, non sia evaporata completamente. Quello è il liquido che non volete, perché è il responsabile di un puré acquoso.

711

Mai aggiungere liquido freddo

Il latte o crema che aggiungete alle patate deve essere bollente. Ció gli consente di assorbirle meglio e prima, riducendo i tempi di lavorazione. Eccedere nel mescolare l'impasto infatti è sbagliato: il puré perderebbe in spumositá perché l'amido contenuto nelle patate verrebbe rimesso in circolo.

811

Salare l'acqua di cottura delle patate

Salate l'acqua in cui cuocete le patate, proprio come fareste con la pasta. Una volta schiacciate, assaggiate le patate ed aggiungete sale fino a che saranno di vostro gradimento. Non lesinate sul sale: tutto il burro del mondo non potrá mai compensare il sapore sciapo di una patata insipida.

911

Usare uno schiacciapatate

Bando al frullatore e al robot da cucina per schiacciare le patate. Sottoporle ad una lavorazione eccessivamente aggressiva significa ottenere un puré colloso: le patate sono fatte di amido e quest'ultimo non apprezza essere processato troppo a lungo. Usate esclusivamente l'apposito schiacciapatate o una forchetta.

1011

Dare al puré un tocco finale personalizzato

Il puré di patate, specie se preparato coi sacri crismi, è ottimo da solo, ma ancora meglio se servito con una guarnizione: un ricciolo di burro, una croccante manciata di scalogno affettato molto sottile e soffritto, un pizzico di erba cipollina, una generosa grattugiata di formaggio come topping gli regaleranno il tocco finale. Mi raccomando peró: creme, salse e sughetti sempre da parte.

1111

Preparare il puré solo quando é il momento di portare in tavola

Il puré di patate è molto sensibile alle tempistiche, da il meglio di sé quando è appena fatto ed il peggio quando viene riscaldato. Se proprio volete portarvi avanti col lavoro, per prepararlo al momento senza impazzire col resto delle pietanze che dovete cucinare, pelate e tagliate le patate anche un giorno prima e riponetele in frigo in una ciotola, ricoperte d'acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare il purè

Per chi vuole mangiare senza appesantirsi, ma senza rinunciare al gusto può anche fare il purè. Questo si può fare seguendo varie ricette e utilizzando molti ortaggi e legumi. Ma quello che viene più apprezzato è il pure fatto con le patate. Il metodo...
Consigli di Cucina

Come fare un purè senza grumi

Le patate sono uno degli ingredienti più utilizzati in cucina, ricche di elementi nutrienti che le rendono un alimento genuino e allo stesso tempo sostanzioso, con il quale accompagnare le portate di carne e di pesce, o con le quali realizzare delle...
Consigli di Cucina

Consigli per un perfetto hamburger

Se amiamo cuocere in casa degli hamburger in un modo perfetto, è importante rispettare alcune regole fondamentali, che riguardano in particolare la cottura e i relativi strumenti necessari. A tale proposito ecco una lista in cui ci sono alcuni consigli,...
Consigli di Cucina

10 modi per cucinare le patate

In cucina esistono alcuni alimenti che possiamo preparare in molti modi. Nonostante provengano da una cultura "povera", sanno adattarsi a più metodi di cottura. Il tutto diventando ogni volta squisiti e invitanti. È il caso delle patate, un tubero che...
Consigli di Cucina

Sformato di patate: 10 ricette per tutti i gusti

Se esiste un ortaggio versatile in cucina, questo è certamente la patata. Le patate si possono preparare in decine di modi, risultando sempre gustosissime. Dalle patate in umido alle patatine fritte il loro gusto è sempre eccellente. E con le patate...
Consigli di Cucina

Come fare le patate ripiene utilizzando il microonde

Tra le ricette tipicamente autunnali con le quali coccolare e riscaldare il palato, una delle più gustose è senza dubbio quella delle patate ripiene. Le patate ripiene sono un piatto perfetto per l'autunno e l'inverno, da personalizzare con gli ingredienti...
Consigli di Cucina

5 condimenti per gli gnocchi di patate

Gli gnocchi di patate sono gustosi, morbidi e soffici. Un bel piatto di gnocchi di patate è la pietanza perfetta per un pranzo in famiglia, una cena tra amici e persino per un simpatico aperitivo. Gli gnocchi di patate, infatti, accontentano facilmente...
Consigli di Cucina

Come preparare un brasato perfetto

Il brasato è la classica ricetta della carne cucinata su una pentola a pressione, in umido. Richiede molto tempo per la cottura, anche se di fatto è abbastanza impegnativo e che porta via abbastanza tempo, assicura un risultato eccellente e molto squisito....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.