10 segreti per un buon risotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Il risotto è un piatto tipico della cucina italiana molto versatile e facile da preparare. Molto usato nelle cucine di tutto il mondo, è un alimento immancabile nelle nostre cucine. In questa guida vi mostreremo 10 segreti per un buon risotto che vi permetteranno di realizzare piatti gustosi che lasceranno i vostri ospiti a bocca aperta.

211

Scegliete il tipo di riso adatto al vostro piatto

Il risotto si presta a tantissime ricette, e prepararlo richiede piccoli ma importanti accorgimenti.
Il primo segreto per un buon risotto è il risotto stesso. Esistono molte varietà di riso e qualità differenti. Cercate sempre il tipo di riso che si adatta al vostro piatto e non vi accontentate di risotti scadenti.
Le varietà di riso che più si adattano alla realizzazione dei risotti sono per esempio la Carnaroli, Arborio, Baldo o Maratelli. Ognuno di questi tipi di riso ha una cottura leggermente diversa dall'altro.

311

Evitate di lavare il riso

Una regola d'oro che accomuna tutti i tipi di riso è quella di non lavare i chicchi prima della cottura.
Molti, spesso sciacquano il riso sotto l'acqua prima di cuocerlo.
L'acqua toglie al riso molte delle proprietà che esso contiene, facendo perdere la compattezza ai chicchi. Lavando il riso rischiate che questo si spappoli durante la cottura e il vostro risultato finale sarà un risotto colloso e poco invitante.

Continua la lettura
411

Tostate i chicchi prima della cottura

Prima di procedere alla cottura vera e propria del vostro risotto, un punto fondamentale da rispettare è la tostatura dei chicchi.
Di buona norma si usa tostare il riso per circa due minuti in una padella con dell'olio o del burro.
La tostatura donerà al vostro risotto una cottura migliore, garantendo un risultato eccellente.
Non andate oltre i due minuti.
Se volete rendere il vostro risotto ancora più saporito potete preparare un soffritto con ingredienti a vostro piacere e lasciare tostare il riso così.

511

Cuocete il riso con pazienza

Solitamente per la cottura del risotto si parla di 18 minuti canonici.
Non sempre il tempo di cottura però è questo. Facendo bene attenzione a cuocere il riso mantenendo sempre la pentola senza coperchio, aggiungete il brodo di cottura poco per volta.
Il riso durante la cottura assorbe molta acqua. Prestate attenzione ad aggiungere con un mestolo la quantità di acqua che il riso richiede. I tempi di cottura possono variare dai 7 ai 15 minuti a seconda della qualità di risotto che avete scelto.

611

Aggiungete gli altri ingredienti a tempo debito

Se state preparando un risotto con altri ingredienti, fate attenzione a quando aggiungerli in pentola. Solitamente se dovete aggiungere delle verdure o delle carni, potete farlo subito dopo la tostatura. Per il pesce e i crostacei invece dovete aspettare che il riso sia quasi pronto.

711

Prestate attenzione al brodo

Abbiamo già detto che il segreto di un buon risotto sta nell'aggiungere il brodo poco per volta.
Ma come dobbiamo preparare questo brodo? Per un risotto più saporito potete preparare, in una pentola da tenere accanto a quella dove ci sarà il riso, una pentola con del brodo vegetale o di carne. Anche dell'acqua salata al punto giusto può andare bene. Cercate di mantenere la temperatura del brodo sempre molto elevata, tenendolo su fuoco vivace e in ebollizione.
Anche la pentola con il riso deve essere tenuta su fuoco vivace.

811

Non mescolate eccessivamente

Un errore comune durante la preparazione del risotto è quello di mescolare eccessivamente. Evitate di rimestare il vostro risotto, ma piuttosto lasciatelo cuocere senza toccarlo troppo spesso. Se avete fatto una buona tostatura e siete stati attenti alle dosi di brodo aggiunte di volta in volta, non correrete il rischio che il risotto si attacchi alla pentola.

911

Non mantecate il riso oltre i tempi di cottura

Un buon risotto è preparato nei tempi stabiliti. Aggiungendo gli ingredienti a tempo debito eviterete di mantecare il riso quando questo sarà cotto. Mantecare un risotto che è già cotto, non farà altro che fare scuocere il riso.
Potete utilizzare le alte temperature del riso cotto per aggiungere dei piccoli ingredienti finali come burro o olio. Assicuratevi che tutto sia a fuoco spento.

1011

Aggiungete spezie e aromi solo a cottura completata

Un buon risotto pretende l'aggiunta di spezie e aromi solo a cottura completata. Spezie e aromi vanno messi per ultimi per preservare odori e sapori. Una volta servito il vostro risotto gli odori degli aromi usati saranno i primi a presentarsi ai vostri ospiti.
Siate cauti nella quantità di spezie che mettete o rischierete di sovrastare gli altri ingredienti.

1111

Utilizzate gli avanzi del risotto

Un buon risotto solitamente non rimane a lungo nelle tavole. Se avete tuttavia qualche avanzo di pranzi o cene abbondanti, potete riutilizzare il vostro risotto per la preparazione di tortini, crocchette o arancini di riso.
Seguendo questi suggerimenti avrete sicuramente carpito i segreti di un buon risotto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto speck e brie

Il risotto è un metodo di cottura del riso appartenente alla tradizione culinaria italiana. Esistono svariati modi e molteplici ingredienti per preparare un risotto. I segreti di un buon risotto sono la tostatura e la cottura in brodo vegetale. Infatti...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

10 errori da evitare per fare un risotto perfetto

Tra le eccellenze gastronomiche del nostro Paese, il risotto occupa un posto tutto speciale! Il più conosciuto è sicuramente il profumato risotto allo zafferano, chiamato anche risotto alla milanese. Il risotto si presta a tantissime preparazioni, dalle...
Primi Piatti

Come prepare il risotto alla pizzaiola

Il risotto è un primo piatto saporito, adatto ad ogni occasione, come un pranzo formale tra parenti o colleghi di lavoro oppure una cena informale tra amici. Tra le ricette del risotto più gustose e sfiziose da preparare, una delle più veloci, semplici...
Primi Piatti

Come preparare il risotto alla carbonara

All'interno di questa guida, andremo ad occuparci di cucina. Per essere più specifici, scopriremo insieme i vari passaggi per preparare il risotto alla carbonara. Il risotto è un piatto tipico della nostra cucina, ma si presta anche a ricette tipiche...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con tartufo e noci

Una ricetta che ricorda molto la Toscana e l'Umbria e soprattutto rievoca sapori invernali è il risotto con tartufo e noci. È una ricetta relativamente semplice da preparare, poiché è difficile fare una cottura del risotto perfetta, ma l'esperienza...
Primi Piatti

Ricetta: risotto tartufo e salsiccia

Preparare un risotto sembra una cosa semplice, ma non sempre lo è. Infatti, la preparazione di un risotto richiede tempo, impegno e dedizione. In particolare la preparazione di un risotto con tartufo e salsiccia richiede vari passaggi, che, se non svolti...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla crema di latte

Una ricetta a mio avviso originale ed allo stesso tempo anche molto semplice da preparare è il risotto alla crema di latte. Un risotto che richiama il risotto ai quattro formaggi, ma che risulta senza dubbio più leggero e più facilmente digeribile....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.