10 tipi di farine e come utilizzarle

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Quando si parla di un prodotto base come la farina bisogna tenere in considerazione molti elementi e molte informazioni. Infatti è importante conoscere le diverse tipologie di farine ma soprattutto le rispettive qualità, ai fini di scegliere il prodotto migliore sia dal punto di vista salutare che culinario. Ecco 10 diversi tipi di farine e come utilizzarle.

211

Farina integrale di frumento

La prima tipologia di farine che bisogna tenere in considerazione sono le farine integrali. Queste farine si caratterizzano per la poca lavorazione della fibra, si tratta di farine poco raffinate e quindi assumono colori bruni o scuri e come tali sono ricche di fibre e nutrienti maggiori. Le farine integrali non solo sono consigliate per una corretta alimentazione ma sono adatte per chi soffre di celiachia, intolleranze o allergie.
La farina integrale di frumento, è la tipologia più simile alla farina 00 ma al contrario questa si presenta più scura e ricca di crusca e fibre, ideale per pane e focacce. Oltre all'amido, la farina integrale si differenzia dalla farina bianca per un maggior apporto di fibre, proteine ma inoltre sali minerali, vitamine e non di meno acidi grassi polinsaturi (importantissimi per il nostro organismo). Ideale per pane e focacce.

311

Farina integrale di grano saraceno

La farina integrale di grano saraceno è una delle farine più antiche che si caratterizza per un sapore rustico e un colore bruno, è priva di glutine e ricca di fibre. La notevole presenza di fibre è dovuta alla lavorazione del grano saraceno, una lavorazione poco invasiva che tiene particolarmente attenzione alle proprietà nutrizionali e organolettiche del prodotto finale. In cucina viene spesso miscelata ad altre farine come la farina 00 o le farine di mais o riso ai fini di un impasto più elastico. Ottima per la panificazione.

Continua la lettura
411

Farina di mais

La farina di mais è spesso utilizzata per la produzione di pasta questo perché presenta una maglia elastica e adatta alle cotture lunghe ed elevate. Presenta una colorazione piuttosto gialla e una consistenza gommosa, è consigliata nei casi di celiachia e intolleranza. La farina di mais è utilizzata largamente nella cucina tradizionale italiana soprattutto per la preparazione della polenta arricchita spesso con sugo di carne o verdure.

511

Farina di riso

La farina integrale di riso, è altamente digeribile, povera di glutine e proteine ma ricchissima di amidi, per questo motivo la farina di riso viene spesso utilizzata per le fritture nonché la presenza di amido fa si che la farina venga utilizzata come addensante naturale. Questa tipologia è largamente utilizzata nella cucina asiatica di cui il riso è una componente fondamentale ma anche per la preparazione di piatti adatti ai più piccoli nell'età precedente allo svezzamento.

611

Farina di ceci

La farina di ceci è considerata l'alternativa più nutriente e salutare alla farina bianca. Non soltanto la farina di ceci contiene un apporto di vitamine e sali minerali notevoli, ma è ricca di fibre. Viene spesso considerata un ottimo alleato contro la stanchezza muscolare e la pressione alta. Essa vine impiegata per la realizzazioni di piatti semplici e nutrienti come l' hummus di ceci o la famosa farinata, o semplicemente in sostituzione del pan grattato.

711

Farina tipo 2

Contrariamente alle farine integrali, le farine raffinate subiscono un processo macinazione e di scissione dalle fibre chiamata raffinazione: questo determina la tipica caratteristica della colorazione chiara di queste farine. Anche nell'ambito delle farine raffinate possiamo individuare alcune diverse tipologie: farine che vengono prodotte a partire dalla stessa materia prima, il grano tenero, ma si differenziano per l'apporto di proteine, sali minerali e le diverse proprietà. La farina tipo 2 è detta semi-integrale, essa è la tipologia meno raffinata tra le farine bianche. Si tratta di una tipologia molto utilizzata in cucina perché ricca di proteine e sali minerali ma soprattutto molto più lavorabile rispetto alla farina integrale. Ottima per realizzare l'impasto di gustose crepes e tortillas.

811

Farina tipo 1

Si tratta di una farina più raffinata rispetto alla farina di tipo 2 ma mantiene ancora un alto contenuto di fibra che fa sì che essa venga spesso utilizzata nel settore dolciario: è infatti ottima per la preparazione di impasti dolci. Tra le sue caratteristiche si evidenzia la particolare resistenza alle alte temperature.

911

Farina di tipo 0

La farina di tipo 0 appartiene alla gamma di farine maggiormente raffinate. Parliamo della farina più utilizzata per la panificazione in quanto contiene al suo interno una maggiore componente di glutine. Nella farina 0 è sempre meno presente la crusca nonché nutrienti e vitamine, questo dovuto all'intensa lavorazione a cui la maglia glutinica è sottoposta. Viene spesso utilizzata per la produzione di pasta, pane e focacce.

1011

Farina di tipo 00

La farina chiamata 00 è la tipologia più raffinata tra le farine. Si tratta di farina bianchissima, di grano tenero, ottenuta da una macerazione eccessiva del chicco che porta ad un prodotto finale ricco di zucchero e quindi un indice glicemico (IG) piuttosto elevato. Sebbene la farina 00 sia al centro di numerosi dibattiti, che vedono la 00 cedere il posto a farine molto meno raffinate e (forse) più salutari, è la tipologia maggiormente utilizzata in cucina. Essa è utilizzata in cucina per la produzione di pizze, focacce e dolci, nonché perfetta come addensante di creme e besciamelle. La lavorazione migliore della farina 00 si ottiene miscelando la stessa a ingredienti ricchi di grassi, come il latte, l'olio o le uova: è infatti usata per la produzione di pasta all'uovo.

1111

Farina di Manitoba

Questa tipologia di farina appartiene alle farine altamente raffinate e prende il nome dalla regione di origine, in Canada. Si tratta di una farina ricca di amido e di glutine nonché proteine solubili che la rendono perfetta per impasti a lunga lievitazione. La farina di manitoba viene infatti impiegata per la produzione di specifici prodotti dolciari come i panettoni ed i pandori nonché pizze e focacce al formaggio o ancora per i famosi babà napoletani. La manitoba è utilizzata in ambito culinario anche per la produzione del Seitan, fonte di proteine all'interno di una alimentazione vegana e/o vegetariana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 tipi di tuberi da utilizzare in cucina

I tuberi o radici, possono essere anche degli ottimi ingredienti commestibili e gustosi da utilizzare in cucina per svariate ricette. I tuberi, danno un sapore nuovo alle ricette, possono essere l'ingrediente base di alcuni piatti o semplicemente possono...
Consigli di Cucina

I migliori tipi di miele da abbinare ai formaggi

Gli esperti di cucina sanno perfettamente abbinare i cibi tra loro. Una delle migliori e più adatte tipologie di abbinamento è quella da fare tra il dolce e il salato. Tra il dolce e salato si riesce a creare un equilibrio di sapori davvero unico e...
Consigli di Cucina

I vari tipi di insalata

Il termine “insalata” racchiude un intero mondo: nell’accezione comune indica solitamente una pietanza a base di vari ortaggi a foglia da consumarsi cruda. Le influenze derivanti dai diversi paesi in cui viene consumata e le mode del momento le...
Consigli di Cucina

Come sostituire la farina 00

La farina 00 è la più usata tra le farine disponibili in commercio; il pane, i dolci e vari impasti (casalinghi o meno) ne prevedono l'utilizzo. Ma per chi non la ama, oppure soffre di qualche intolleranza alimentare che ne vieta il consumo o, ancora,...
Consigli di Cucina

Farina d'avena: cos'è e come si utilizza

Oggi, alcuni rapporti clinico hanno dimostrato che meno dell'1% dei pazienti celiaci mostrano una reazione ad una grande quantità di avena nelle loro diete. Quindi, la buona notizia è che fin quanto si utilizza la farina di avena pura al 100%, che quindi...
Consigli di Cucina

Come fare una torta di nocciole senza glutine

Preparare una buona torta è un piccolo piacere che addolcisce le giornate. Una torta è ottima come dessert, come spuntino ma anche come ricca colazione. Esistono torte di ogni tipo e per tutti i gusti. Tuttavia quasi tutte utilizzano le comuni farine...
Consigli di Cucina

Pane fatto in casa: errori da evitare

Fare il pane in casa è buon modo per ovviare alle lievitazioni troppo brevi, additivi vari per migliorare il gusto e l'aspetto, farine ultra raffinate e cotture non sempre adeguate dei prodotti presenti in commercio. Fare il pane in casa non è complicato,...
Consigli di Cucina

Come fare in casa il pane di segale

In commercio esistono differenti tipologie di pane preparati con farine di vario tipo. Ci sono infatti tipi di pane integrale, pane bianco, pane ai cereali e naturalmente il pane di segale. Il pane di segale ha un colore differente dalle altre tipologie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.