10 usi alternative delle bucce dei frutti

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

La buccia è un rifiuto o una risorsa? Si sa, la buccia della frutta è da molti considerata un semplice scarto, diventando nel migliore dei casi compost e nel peggiore aumenterà il volume della pattumiera. Ma non potremmo fare nulla di più sbagliato. Perché? Perché anche queste parti dei vari tipi di frutta sono una grande risorse, non sono solo commestibili e ricchi di vitamine, ma sono anche molteplici gli usi che se ne possono fare. Cosa da non sottovalutare, soprattutto in questo difficile momento di crisi economica, ma anche per un maggiore rispetto delle risorse alimentari.
Si passa dall'impiego in cucina, a quello delle pulizie, fino ad arrivare alla creazione di prodotti casalinghi di bellezza per il viso e il corpo. In questa breve lista troverete i 10 usi alternativi delle bucce dei frutti.

211

Limoncello

La buccia più comunemente utilizzata è quella del limone, con cui si potrà fare dell'ottimo limoncello. Non tutti i limoni sono adatti per fare il limoncello, occorrono i limoni con la buccia sottile e molto profumati. Quelli della costiera amalfitana sono i più adatti. Per fare il pregiatissimo liquore occorre far macerare le bucce di 4 o 5 limoni in 500 ml di alcool buongusto o vodka al naturale. Far riposare il composto in un barattolo di vetro per sette o dieci giorni al buio. Trascorso questo tempo filtrate e unite il tutto ad uno sciroppo preparato precedentemente cuocendo a fuoco lento 500 ml di acqua e 300 gr di zucchero semolato. Distribuite quindi il composto ottenuto, in differenti bottiglie di vetro. Si consiglia di tenere le bottiglie di limoncello così ottenute in luogo fresco, ma lontano da fonti di luce.

311

Polvere di agrumi

Un altro modo per impiegare le bucce di arance, mandarini e limoni è quella di farle essiccare. Appena saranno del tutto disidratate, frullatele, riducendole quindi in polvere, ottenendo quindi la vostra polvere di arance, mandarini, limoni o mista di agrumi, che potrete utilizzare per insaporire pietanze o sciogliere in infusi o bevande. Per la conservazione si consiglia di utilizzare barattoli di vetro con chiusura ermetica.

Continua la lettura
411

Infusi

Le bucce della mela sono invece ottime per preparare degli ottimi e rilassanti infusi o tisane, da bere da soli o in compagnia. Per far ciò basterà procedere come segue. Assicuratevi innanzitutto che la buccia della mela sia ben lavata, quindi riempite un pentolino o bollitore con dell'acqua e portatela ad ebollizione. Spegnete il fuoco ed immergete le vostre bucce di mela, lasciandole macerare per 5-10 minuti. Trascorso questo tempo, filtrate il liquido, eliminate le bucce di mela e lasciate intiepidire la bevanda prima di berla.

511

Tintura per tessuti

Strano ma vero. La buccia del melograno può essere impiegata per colorare tessuti. Il risultato ottenuto sarà un colore che si avvicina al giallo e a seconda dei tempi di immersione può diventare anche una tenue sfumatura di arancione.
Per far ciò dovrete immergere molte bucce e foglie di melograno in un tegame colmo di acqua calda. Lasciate macerare per circa 24 ore, quindi riponete il tegame con l'acqua filtrate, eliminando le bucce.
Per colorare il vostro tessuto, basterà immergerlo nell'acqua colorata per almeno un giorno. Il risultato sarà garantito e di grande effetto.

611

Anticalcare

Il calcare si sa è qualcosa di insidioso che rovina spesso i nostri indispensabili piccoli e grandi elettrodomestici. Ma anche in questo caso ci possono venire in aiuto le bucce degli agrumi, in particolar modo quelle dei limoni. Nel caso in cui il vostro bollitore fosse rimasto bloccato dal calcare, basterà far bollire dell'acqua con delle bucce di limone ben sminuzzate. Aggiungere al composto mezzo bicchiere di aceto di vino bianco e lasciate che faccia il suo effetto.

711

Olio aromatizzato

Preparazione semplice in cui potrete sbizzarrire la vostra fantasia utilizzando le bucce della vostra frutta preferita per aromatizzare l'olio. Un condimento sicuramente originale ed unico con cui condire insalate o insaporire carne e pesce. Per far ciò dovrete versare 500 ml di olio extravergine di oliva in un barattolo di vetro, unire quindi le bucce di arancia o limone o altro tipo di frutta, assicurandovi però che sia tagliata sottilmente. Quindi chiudere il barattolo e conservare in luogo fresco, possibilmente al buio. Dovrete ricordare di agitare il barattolo per almeno una volta al giorno per quindici giorni, trascorsi i quali potrete filtrare il vostro olio e metterlo in apposite bottiglie di vetro, possibilmente di colore scuro.

811

Massaggio esfoliante

Della banana ci è stato sempre detto di stare attenti alla buccia, soprattutto di lavare bene le mani dopo averla toccata. Ma altro mito da sfatare, la buccia della banana fa benissimo alla nostra pelle. Occorrerà mettere un poco di zucchero o sale lungo la superficie interna della buccia e passarla, sfregando delicatamente nelle parti da levigare, come ginocchi, talloni e gomiti.

911

Pot-pourri

Le bucce degli agrumi, ma anche delle mele e di altra frutta particolarmente profumata, sono particolarmente indicate per la creazione di profumatissimi pot-pourri, che potrete arricchire anche con fiori profumati, come le rose, le orchidee e tanto altro. Ma in un pot-pourri che si rispetti non possono mancare le spezie, dalla cannella alla vaniglia, ma anche bacche di ginepro e chiodi di garofano.

1011

Decorazioni

Le bucce degli agrumi, in particolar modo arance e mandarini, sono particolarmente adatte che creare le più svariate e fantasiose decorazioni. Occorrerà preliminarmente essiccarle, quindi ritagliare cuori, stelle, sfere dalle dimensioni desiderate. Basterà unirle con dei nastri e decorare dei pacchetti regalo o potrete colorarle e realizzare dei fantastici pendenti.

1111

Zucchero e sale condito

Gli scarti della nostra frutta possono infine arricchire e migliorare il sapore del nostro zucchero o del sale. Basterà mettere il sale o lo zucchero in appositi contenitori, preferibilmente di vetro, al cui interno introdurrete pezzetti di buccia, accuratamente lavata ed asciugata (meglio ancora se di provenienza biologica). Più ne metterete più il vostro sale o zucchero sarà aromatizzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 modi per riutilizzare le bucce d'anguria

Durante il meraviglioso periodo estivo (che va dal mese di Maggio fino a Settembre), uno dei frutti maggiormente acquistati e gustati da numerose persone di tutto il mondo per rinfrescarsi e dissetarsi è il cocomero, che inizialmente proveniva soltanto...
Consigli di Cucina

Come riciclare le bucce d'anguria

Quando mangiamo la frutta in genere buttiamo le bucce, ma tuttavia è importante sottolineare che per quanto riguarda l'anguria è possibile riciclarla ed ottenere qualcosa di utile ed originale. A tale proposito vediamo come realizzare uno squisito...
Consigli di Cucina

Alternative naturali al sale da cucina

Il sale che tutti comunemente usano in cucina è il "cloruro di sodio", utilizzato per dare gusto alle pietanze. Naturalmente, come ogni cosa, se consumato con moderazione, apporta benefici all'organismo. Purtroppo se esageriamo nell'assunzione, potrebbe...
Consigli di Cucina

5 alternative all'olio di oliva

L'olio extravergine di oliva è, di certo, l'olio più genuino che si possa consumare. L'olio di oliva è altamente consigliato in ogni dieta equilibrata, e può essere consumato crudo o cotto, per cucinare oppure per condire piatti freschi e naturali....
Consigli di Cucina

Alternative vegan alla maionese

I vegani di certo non rinunciano al gusto. Sono molte le preparazioni che non prevedono l'utilizzo di alcun prodotto di origine animale. A differenza dei vegetariani, chi non mangia carne esclude dall'alimentazione anche il latte e le uova. Per questo...
Consigli di Cucina

5 alternative all'aceto

L'aceto è un alimento molto utilizzato sia in cucina, sia come prodotto per pulire la casa; le sue proprietà sono particolari e consentono di dare sapori unici ai piatti che condiscono. Non tutti sanno che vi sono almeno 5 alternative all'aceto, che...
Consigli di Cucina

5 alternative alla farina

Nonostante sia un prodotto utilizzato da secoli e secoli, con le ultime ricerche fatte in merito è emerso che la farina che usiamo quotidianamente in casa, cioè quella di tipo "00", è quella più povera di elementi nutritivi, come ad esempio sali minerali,...
Consigli di Cucina

Zenzero gari: usi in cucina

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. Il suo rizoma è ricco di innumerevoli caratteristiche antinfiammatorie e digestive. Ma è anche presente in cucina come spezia aromatizzante. Lo zenzero è famoso anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.