5 consigli per la preparazione degli gnocchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli gnocchi vengono comunemente serviti come primo piatto e sono estremamente versatili: c'è chi ama condirli con pomodoro e basilico, chi non resiste alla tentazione di immergerli in una crema di formaggio e chi li vuole solo accompagnati dal ragù alla bolognese. Ma serve a poco condirli in maniera golosa se la pasta non è buona: forse desideri provare a farli in casa ed è per questo che voglio darti 5 buoni consigli per la preparazione degli gnocchi.

26

Il tipo di patata

Il primo consiglio che ti voglio dare è di scegliere il tipo di patata a pasta bianca perché è ricca di amido e piuttosto farinosa, caratteristiche che la rendono particolarmente adatta a tenere la cottura senza sfaldarsi; le Kennebec e le Majestic sono i due tipi più utilizzati nelle preparazioni in cui occorre che le patate siano ridotte in purea, come nel caso degli gnocchi.

36

La maturazione della patata

Le patate che compongono gli gnocchi non devono essere nuove: le patate giovani sono ancora estremamente idratate e a causa della quantità di acqua che contengono, necessitano di troppa farina durante la lavorazione dell'impasto. Ecco perché si dice sempre che per preparare dei buoni gnocchi "come li faceva la nonna", la patata deve essere un po' vecchiotta.

Continua la lettura
46

La proporzione fra farina e patate

La giusta proporzione fra farina e patate è uno dei passaggi più delicati: prima di tutto preferisci una farina leggera come la "00"; se invece preferisci utilizzare una farina diversa prova quelle di kamut o farro. La proporzione corretta è di 250 gr / 300 gr di farina per ogni Kg di patate a seconda di quanto ti sembrano umide; anche se l'impasto è troppo morbido per i tuoi gusti cerca di non superare la dose di farina consigliata o rischierai di mangiare degli gnocchi duri, come quelli confezionati per intenderci.

56

L'uovo

La preparazione degli gnocchi suscita pareri contrastanti, alcuni dei quali riguardano l'uovo: metterlo o non metterlo? L'uovo è un naturale legante alimentare ma deve essere fresco se no può coprire il sapore delicato dello gnocco e lasciare l'odore forte di zolfo nel piatto; inoltre, utilizzando le uova si ottiene come risultato finale uno gnocco troppo liscio. Se preferisci comunque aggiungerlo, la proporzione esatta è 1 Kg di patate, 300 gr di farina e 1 uovo.

66

La cottura

Quando avrai preparato l'impasto, ricavato le striscioline e tagliato gli gnocchetti, dovrai mettere a bollire una pentola d'acqua abbondantemente salata: gli gnocchi cuociono molto in fretta, assorbono poco sale, l'impasto è naturalmente insipido e non molto idratato se hai scelto il giusto grado di maturazione delle patate. Appena gli gnocchi cominciano a salire in superficie scolali un po' alla volta delicatamente con un mestolo forato; evita di scolarli come la pasta per evitare che si incollino o alcuni risultino troppo cotti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Consigli per la preparazione della besciamella senza burro

La Besciamella è una delle salse più importanti della gastronomia nazionale e internazionale. Appartiene alla categorie delle cosiddette salse madri di cui nascono altre. Infatti, con la besciamella si può fare la salsa Mornay, la Nantua e la salsa...
Consigli di Cucina

5 condimenti per gli gnocchi di patate

Gli gnocchi di patate sono gustosi, morbidi e soffici. Un bel piatto di gnocchi di patate è la pietanza perfetta per un pranzo in famiglia, una cena tra amici e persino per un simpatico aperitivo. Gli gnocchi di patate, infatti, accontentano facilmente...
Consigli di Cucina

5 modi per sostituire lo zucchero nella preparazione dei dolci

Lo zucchero raffinato bianco è un ingrediente molto usato nella preparazione dei dolci. Spesso però accade che si debba evitare il suo consumo. Sia per motivi di alimentazione che per scelta personale. Ma non bisogna intimorirsi! Esistono molti modi...
Consigli di Cucina

Errori da evitare nella preparazione del plumcake

Il plumcake è uno dei dolci più semplici da preparare in casa. Nonostante il suo gusto delicato e gradevole, il plumcake è molto facile da realizzare, richiede pochi ingredienti, semplici e genuini, poco tempo per la sua preparazione ed una vasta gamma...
Consigli di Cucina

Estratto di rosa: errori da non commettere nella preparazione

Se abbiamo a disposizione delle piante di rose possiamo provare a produrre un estratto di rose, un ottimo profumo o un delicato lenitivo per la pelle. Esistono due procedimenti che permettono di ottenere quest'acqua profumata. Si può procedere con la...
Consigli di Cucina

Come usare la farina di riso

La farina di riso gode di tutte le proprietà nutritive dell'alimento da cui deriva: il riso. Nella cucina orientale viene utilizzata prevalentemente per la preparazione di biscotti secchi, cracker e gallette. Rispetto ad altre tipologie di farina, possiede...
Consigli di Cucina

5 consigli di cucina per un menù a base di legumi

Seguire una dieta alimentare sana, naturale e nutriente è uno dei principali obiettivi per chiunque voglia mantenere il proprio organismo sano e in perfetta forma. Spesso in cucina si cade nell'errore, un po anche per lo scarso tempo di elaborazione...
Consigli di Cucina

Consigli per una perfetta ganache

Ogni dolce per essere ottimo dovrà rispettare le modalità di preparazione di base, ingredienti, temperatura miscelazione. La qualità degli ingredienti, in alcun casi specifici come nella preparazione di un ottima ganache, risulta di notevole importanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.