5 liquori da produrre in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I liquori sono bevande alcooliche a base di zucchero e alcool. La differenza tra un liquore e l'altro sta nella scelta delle erbe aromatiche e delle spezie. Per preparare i liquori possiamo utilizzare ogni tipo di erba aromatica e spezie, anche quelle amare come la cannella, la noce moscata ed il rabarbaro. Vediamo insieme l'elenco dei 5 liquori da produrre in casa. Alcuni sono liquori naturali, cioè con un aroma ben definito. Altri sono liquori creme, cioè a basso contenuto di alcool ma massima concentrazione di zucchero.

27

Crema di limoncello

Al primo posto c'è il liquore crema di limoncello. Immancabile sulle nostre tavole dopo i lunghi pranzi in compagnia di amici e parenti. Oltre agli ingredienti base, alcool puro a 95° e zucchero, avremo bisogno di latte, la buccia di limone biologico e baccelli di vaniglia. Ottimo per chi ama gli agrumi.

37

Liquore alla liquirizia

Al secondo posto troviamo il liquore alla liquirizia. L'unico ingrediente da aggiungere a quelli base è la polvere di liquirizia. È un liquore che appartiene alla tradizione gastronomica calabrese. Non possiamo consumare il liquore immediatamente, ma dobbiamo attendere almeno un mese dalla preparazione.

Continua la lettura
47

Liquore d'assenzio

Al terzo posto mettiamo un liquore molto particolare, si tratta di quello all'assenzio. L'assenzio è un erba molto amara, ottima come aperitivo e soprattutto come digestivo. Va consumato dopo sei mesi dalla realizzazione. Gli ingredienti che accompagnano l'assenzio sono: anice, finocchio, coriandolo e menta piperita.

57

Liquore al basilico

Il liquore posto al quarto posto viene fatto con un'erba aromatica che possiamo trovare facilmente sui nostri balconi, il basilico. Dobbiamo far macerare le foglie di basilico immergendole nell'alcool. Successivamente vanno filtrate e unite con del vino bianco di qualità, non quello da cucina. Possiamo consumare il liquore al basilico immediatamente. Questo liquore è un delizioso digestivo. In alternativa possiamo prepararlo senza l'aggiunta del vino bianco. Rispetto al primo avrà un aroma più fresco e gradito da tutti.

67

Liquore al caffè

Siamo soliti bere un caffè a fine pasto. Abbiamo mai pensato di realizzare un digestivo al caffè? Impariamo insieme come prepararlo. Mettiamo in un barattolo a chiusura ermetica l'alcool, il caffè macinato, i baccelli di vaniglia e la scorza di limone biologico. Lasciamo tutto in infusione per circa una settimana. Trascorsa la settimana aggiungiamo all'infuso di caffè uno sciroppo preparato con acqua e zucchero. Lasciamo ancora in infusione per una settimana. Infine filtriamo il tutto. Facciamo riposare il liquore in un luogo buio per tre mesi.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come confezionare liquori da regalo

I liquori fatti in casa sono un graditissimo regalo per amici e parenti. Prima di darvi qualche ricetta sfiziosa dovete sapere che esiste un procedimento base per la preparazione dei liquori casalinghi. Se volete confezionare un liquore a base di erbe...
Vino e Alcolici

5 liquori da fare in casa

I liquori sono delle bevande alcoliche aromatizzati con essenze e aromi. Le ricette per fare i liquori sono numerose. Infatti, questa attività viene considerata un'arte antica. Poiché, occorre saper dosare i diversi componenti del liquido. In modo da...
Vino e Alcolici

Come produrre il limoncello in casa

Produrre il limoncello in casa è un'ottima soluzione per risparmiare ed avere comunque un liquore di qualità. Per chi non lo sapesse, il limoncello è un liquore abbastanza dolce con un aroma di limone inconfondibile. La stessa ricetta può essere utilizzata...
Vino e Alcolici

Come produrre il vino in casa

Avete un piccolo vigneto nel vostro giardino e vorreste realizzare del vino in maniera autonoma? In questo manuale vi spiegheremo come produrre il vino in casa. Conoscerete tutto i segreti della lavorazione dell'uva subito dopo il raccolto in maniera...
Vino e Alcolici

Come produrre la grappa in casa

La grappa, distillato alcolico di origine italiana, risale con molte probabilità al XV secolo. Destinata ai ceti più bassi della popolazione, la grappa veniva prodotta da bucce, semi e raspi d'uva. Ne derivava una bevanda forte e pungente, molto diversa...
Vino e Alcolici

Come produrre il vino dolce

In Italia esistono diversi i tipi di vino; essi variano in base alla regione da cui provengono in quanto le condizioni climatiche sono diverse. I vini possono essere: frizzanti, rossi, bianchi, secchi ecc. Chi possiede una piantagione di vite può produrre...
Vino e Alcolici

Come produrre il vino passito

Il vino passito è un vino dolce ottenuto tramite la vinificazione dell'uva vendemmiata più tardi rispetto alle normali vendemmie. I grappoli destinati all'appassimento vengono lasciati sulla vite più a lungo per fare in modo che l'acqua evapori e che...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore fatto in casa

Il liquore fatto in casa non è una ricetta che necessita di una grande esperienza culinaria. In questo caso, dovrete solo recarvi in campagna e raccogliere qualche ciuffo di finocchio selvatico secco. Una volta raccolto, andrà fatto seccare per poi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.