5 metodi gustosi per cucinare il cavolfiore

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Il cavolfiore è da sempre considerato uno degli alimenti più importanti per la salute e per la longevità. Si tratta infatti di un vegetale ricco di vitamina A e C, particolarmente indicato per anemici, convalescenti e soprattutto per le diete perché privo di grassi. In assoluto bisognerebbe mangiarlo crudo ma tuttavia sono talmente tante le possibilità di cucinarlo, che conviene periodicamente sfruttarle per creare dei gustosi piatti che vanno dai primi alle insalate.
Vediamo dunque, con questa guida, 5 metodi gustosi per cucinare il cavolfiore.

29

Occorrente

  • Cavolfiore 1
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sottaceti 1 barattolo
  • Olive bianche e nere 200 gr.
  • Pecorino grattugiano 1 cucchiaio a persona
  • Pasta 400 gr.
  • Farina 100 gr.
  • Castagne 150 gr.
  • Latte 200 ml.
39

Insalata di cavolfiore

Cominciamo con il primo metodo ossia una ricetta (per 4 persone) in cui il cavolfiore va lessato in acqua bollente per circa 20 minuti. Trascorso tale tempo va scolato e preparato come una gustosissima insalata e condita semplicemente con sale, olio extra vergine di oliva, sottaceti, olive bianche, nere e filetti di acciughe. Si può definire un ottimo antipasto comunemente denominata come insalata di rinforzo.

49

Rigatoni di cavolfiore

Un secondo metodo per cucinare il cavolfiore è quello di realizzare un primo piatto con rigatoni o pasta mista. Per la preparazione: prendiamo il cavolfiore appena lessato e lo tagliamo a pezzetti, poi lo mettiamo in un tegame aggiungendo un po' di acqua, olio, sale, peperoncino e lo facciamo bollire. A questo punto versiamo la pasta e la facciamo cuocere per circa 10 minuti. Ultimata la fase di cottura, la versiamo nei piatti aggiungendo una spruzzata di pecorino.

Continua la lettura
59

Cavolfiore alla siciliana

Il terzo metodo per gustare il cavolfiore è quello di prepararlo appassito ossia metterlo in una pentola con acqua, portarlo all'ebollizione per ammorbidirlo per circa 10 minuti, dopodiché ci aggiungiamo olive nere, capperi, olio ed un po' di polpa di pomodoro.

69

Frittelle di cavolfiore

Il quarto metodo per cucinare il cavolfiore è quello di lessarlo per circa mezz'ora perché deve diventare molto molle; infatti così facendo si possono preparare delle gustose frittelle bagnandolo in acqua e farina molto liquida e fritte in olio bollente. Queste vengono servite calde e sono molto indicate per abbinare ad altri fritti come patate, arancini e zucchine.

79

Zuppa di cavolfiore

Infine il quinto metodo per cucinare il cavolfiore è quello che ci consente di preparare una zuppa tipica delle Alpi francesi. Si tratta infatti di far bollire il cavolo, scolarlo ancora al dente e versarlo in una pentola di terracotta in cui in precedenza vengono lessate delle castagne con il latte. La zuppa va poi riscaldata per altri 5 minuti, e servita calda con crostini o pane di segale.

89

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

5 metodi veloci per cucinare le barbabietole

Le barbabietole rappresentano indubbiamente una delle verdure più leggere e dietetiche che ci siano. Per questo esse sono molto consigliate a chi segue un regime alimentare dietetico. Nella seguente guida pertanto verranno elencati, in pochi e semplici...
Antipasti

5 metodi economici per cucinare i pomodori

Il pomodoro è un ingrediente basilare all'interno della nostra dieta mediterranea. Si è guadagnato una grande fama distinguendosi fra tutti gli ortaggi grazie alla sua versatilità, al suo costo ridotto e alle molte proprietà benefiche che ha sull'organismo...
Antipasti

5 metodi economici per cucinare le melanzane

Le melanzane, ortaggi comuni facilmente reperibili durante la stagione estiva, sono il frutto della Solanum melongena, una pianta che appartiene alla famiglia delle Solanacee originaria dell'India. Venne introdotta dagli Arabi nelle zone mediterranee...
Antipasti

5 metodi per cucinare gli spinaci

Gli spinaci sono un ortaggio molto diffuso nella cultura gastronomica italiana. Essi crescono a caratteristici ciuffetti in territori a composizione sabbiosa. Le foglie di colore verde e dalla consistenza carnosa contengono un consistente quantitativo...
Antipasti

5 metodi veloci per cucinare i broccoli

I broccoli sono un ortaggio appartenente alla famiglia del cavolo, coltivati per le loro numerose proprietà nutrienti. Le varietà verdi o viola vantano innumerevoli proprietà benefiche e possono essere impiegate con successo in tante ricette. Nella...
Antipasti

5 metodi per cucinare la zucca come contorno

La zucca è ricca di caroteni (di cui il colore), vitamine A, B e C e molti minerali tra cui il magnesio, potassio, ferro e fosforo (tutti molto utili all'organismo). Sostanzialmente, le proprietà più rilevanti della zucca sono quelle diuretiche, rinfrescanti...
Antipasti

Come usare il cavolfiore in cucina

Il cavolfiore è un vegetale dal gusto ricco ed estremamente versatile. Infatti potrete creare moltissimi piatti sfruttando semplicemente il cavolfiore e la vostra fantasia. Proprio per questo motivo, in queste ricette, vorrei insegnarvi come usare il...
Antipasti

5 metodi facili e veloci per cucinare i finocchi

Il finocchio è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere). Conosciuto fin dall'antichità per le sue proprietà aromatiche, la sua coltivazione orticola sembra che risalga al 1500. Si distinguono le varietà di finocchio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.