5 metodi veloci per cucinare le barbabietole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Le barbabietole rappresentano indubbiamente una delle verdure più leggere e dietetiche che ci siano. Per questo esse sono molto consigliate a chi segue un regime alimentare dietetico. Nella seguente guida pertanto verranno elencati, in pochi e semplici passaggi, cinque metodi veloci per cucinare le barbababietole.

28

Occorrente

  • barbabietole rosse della stessa dimensione
  • olio d'oliva
  • una presa di sale
  • una spolverata di pepe nero
  • un cucchiaio di zucchero
  • un bicchiere di acqua
38

Barbabietole lesse

Le barbabietole lesse rappresentano una preparazione base, semplice e veloce. Tagliare quindi gli steli con le foglie ed eventuali radici, lavare le barbabietole accuratamente sotto l'acqua e asciugarle con un panno in cotone. In un tegame, riporre le barbabietole e ricoprirle completamente con acqua fredda. Cuocere poi le barbabietole per circa 45 minuti.

48

Barbabietole al forno

Le barbabietole al forno sono un ulteriore metodo di cottura. Pertanto, preriscaldare l'elettrodomestico a 200 gradi. Passare le barbabietole sotto l'acqua fredda corrente. Dividerle poi in quattro parti uguali o solo a metà. Disporre le barbabietole su una teglia precedentemente unta o con della carta forno. Infornare e cucinare per circa 45 minuti.

Continua la lettura
58

Barbabietole al vapore

Per cucinare le barbabietole al vapore lavare e pulire gli ortaggi. Tagliarli poi a piccoli spicchi e versarli in una pentola con due dita d'acqua. Portare a bollore a fuoco vivace. Utilizzare, a questo punto, un cestello apposito per la cottura a vapore. Far cuocere fino a quando le barbabietole non saranno perfettamente tenere. A cottura ultimata passare rapidamente il cestello sotto l'acqua fredda.

68

Barbabietole al cartoccio

Per cucinare le barbabietole al cartoccio mondare gli ortaggi, privarli di foglie e radici. Passarli sotto l'acqua per eliminare eventuali residui di terra. Sbucciarli quindi accuratamente. Preriscaldare il forno a 200 gradi. In un foglio di carta stagnola, adagiare le barbabietole a spicchi. Aggiungere un filo d'olio, una presa di sale e una spolverata di pepe. Chiudere accuratamente la stagnola e ricavarne un cartoccio. Infornare e far cuocere per trenta minuti. Trascorso il tempo indicato assicurarsi con una forchetta della completa cottura delle barbabietole.

78

Barbabietole al microonde

È possibile in ultimo cucinare le barbabietole al microonde. Pertanto posizionare le barbabietole a spicchi in un contenitore apposito. Versare in seguito un bicchiere di acqua, coprire il tegame e cuocere per 3 minuti alla massima potenza. Aprire il coperchio e con un cucchiaio di legno rimescolare. Richiudere e rinfornare per altri 180 secondi. Servire le barbabietole togliendo chiaramente l'acqua in eccesso.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le barbabietole agrodolci al finocchietto

Le barbabietole agrodolci al finocchietto sono un piatto povero tipico dell'Alto Adige. Preparare questa pietanza è davvero semplice e veloce. Gli ingredienti necessari sono pochissimi, servono infatti delle barbabietole già cotte, dell'aceto misto...
Primi Piatti

Zuppa di barbabietole polacca

Per chi ama le ricette internazionali o per chi vuole provare qualcosa di nuovo, ecco una ricetta tipica polacca: la zuppa di barbabietole. Si tratta di un piatto preparato in quasi tutte le parti dell'est Europa, ma è in Polonia che ha la sua massima...
Antipasti

Ricetta: spuma di barbabietole allo zenzero

La spuma di barbabietole allo zenzero è un antipasto leggero e salutare, adatto anche nelle diete vegane. In particolare, la barbabietola è una radice ricchissima di sali minerali: è dunque leggera, adatta in ogni dieta e molto economica. Il suddetto...
Antipasti

Come condire le barbabietole

Esistono differenti tipologie di barbabietole, a tutti gli effetti è una pianta molto versatile. Vi è la barbabietola da foraggio, da zucchero, da orto e quella destinata all'allevamento del bestiame. Si tratta di un ortaggio non molto indicato per...
Primi Piatti

Come preparare il risotto alle barbabietole rosse e basilico

Il risotto è un piatto tipico italiano, che può essere preparato sia nella variante dolce, che in quella salata; nella variante dolce può essere preparato con le fragole o un altro tipo di frutta, mentre nella variante salata, può essere preparato...
Antipasti

Ricetta: polpette di barbabietole

La barbabietola è un tubero di colore rosso violaceo, ricco di sostanze nutritive per l'organismo umano. Fibre, vitamine del gruppo B, vitamina C, folati, antiossidanti e sali minerali, rendono la barbabietola un vero concentrato di salute. Inoltre è...
Antipasti

Come preparare l'insalata di barbabietole

Le barbabietole sono un piatto molto versatile, perché si prestano ad innumerevoli ricette ed abbinamenti, specie nelle insalate estive. La barbabietola, alla pari di altre verdure, è ricca di fibre e vitamine pertanto vanta un potere antiossidante;...
Pizze e Focacce

Come fare il pane alle barbabietole

Il pane è una delle principali fonti di vitamina B ed è amato da tutti, grandi e piccini. Esistono, tra i molteplici tipi di pane, delle qualità che non avremmo mai immaginato di mangiare: uno tra questi è il pane alle barbabietole. Ciò che mi piace...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.