5 modi di cucinare i tenerumi

Tramite: O2O 17/11/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

I tenerumi sono le foglie tenere di una tipologia particolare di zucchina, dalla forma allungata e dal colore verde chiaro molto intenso, tipica della Sicilia, detta anche ?zucchina serpente?, ?tallo? o ?cucuzza?. La peculiaritá delle sue foglie consiste proprio nel fatto di essere morbide, setose e profumate. Donano sapiditá a tutte le preparazioni culinarie e sono una prelibatezza della stagione estiva. In questa guida vi suggerisco 5 modi di cucinare i tenerumi.

27

Minestra di tenerumi

Tutte le ricette coi tenerumi prevedono lo stesso semplice procedimento di pulizia e selezione. Eliminate i gambi fibrosi prelevando solamente le foglie piú piccole e tenere e le cimette coi germogli. Lavateli accuratamente, scolateli e spezzettateli grossolanamente. A questo punto potete procedere con la ricetta. Iniziamo con la tipica minestra di tenerumi. Saltate in padella dei pomodorini freschi tagliati grossolanamente con 2 cucchiaiate abbondanti d'olio d'oliva extravergine ed uno spicchio d'aglio. Nel frattempo trasferite in acqua bollente i tenerumi e la zucchina tagliata a tocchetti e lasciate cuocere giusto un paio di minuti. Quindi salate l'acqua con le verdure, buttatevi la pasta (preferibilmente pasta lunga spezzettata a mano) e mescolate bene. 5 minuti prima di scolare aggiungete anche il sughetto di pomodoro. La minestra dev'essere brodosa ma non acquosa. Servite in tavola con una spolverata di pepe, qualche fogliolina di basilico fresco e, se gradite, anche provola o caciocavallo tagliato a tocchetti.

37

Pasta coi tenerumi

Stemperate 2 filetti d'acciughe in una padella e fateli soffriggere con olio d'oliva extravergine, 1 spicchio d'aglio e del peperoncino. Sbollentate i tenerumi in acqua salata, scolateli, trasferiteli direttamente in padella e fateli rosolare su fiamma vivace per qualche minuto. Intanto cuocete la pasta (preferibilmente spaghetti) in abbondante acqua salata. Scolateli al dente e, per finire, fateli saltare in padella coi tenerumi ed 1 cucchiaio d'acqua di cottura della pasta.

Continua la lettura
47

Tenerumi e patate

Sminuzzate i tenerumi; tagliate a tocchetti le zucchine, le patate e la cipolla (indicativamente 1 patata media ed 1 cipolla media per ogni zucchina). Portate ad ebollizione in una pentola capiente 1/2 lt d'acqua salata per ogni porzione e fatevi cuocere circa 15 minuti le verdure, insieme a 200 g di pelati per ogni commensale. Regolate di sale e pepe. Servite in tavola con fette di pane abbrustolito ed un'abbondante spolverata di formaggio grattugiato.

57

Frittata di tenerumi

A voi la scelta se cuocerla al forno (versione light) o fritta in padella. In ogni caso la frittata coi tenerumi è una vera prelibatezza, sia calda che fredda. Cuocete in acqua salata i tenerumi (testateli con la forchetta, in linea di massima dovrebbero bastare 15 minuti per renderli morbidi). Strizzateli come fareste con gli spinaci freschi, saltateli in padella con olio d'oliva extravergine ed 1 spicchio d'aglio schiacciato. Prelevate l'aglio e teneteli da parte. Sbattete le uova con 1 pizzico di sale, pepe e parmigiano grattugiato. Incorporatevi i tenerumi rosolati e cuocete la frittata in padella o al forno.

67

Tenerumi saltati in padella

La ricetta piú semplice: i tenerumi saltati. In una padella antiaderente fate dorare 1 spicchio d'aglio, trasferitevi i tenerumi lavati e appena scolati, insaporite con peperoncino e lasciateli cuocere a piacimento. Provateli sia appena saltati (bastano 10 minuti, col coperchio e ½ bicchiere d'acqua) che cotti fino a ridurli in crema. Con una spolverata di pangrattato tostato in padella sono deliziosi.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 modi per cucinare il cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio ricco di acido folico e di minerali. Inoltre contiene vitamine e viene apprezzato per le sue pochissime calorie. La parte commestibile si trova nell'infiorescenza e nelle foglie verdi. Quest'ultime vengono utilizzate tantissimo...
Consigli di Cucina

5 modi di cucinare il guanciale

Il guanciale, come dice il nome stesso, è la guancia del maiale. Il guanciale, in cucina, può essere preparato in tantissimi modi. Infatti, essendo un ingrediente versatile, si adatta bene a tantissime ricette. Inoltre, facilmente reperibile, può essere...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
Consigli di Cucina

5 modi di cucinare le uova di quaglia

Le uova di quaglia sono un ingrediente inusuale, che possono dare un tocco di classe ed una marcia in più ai vostri piatti. Le uova di quaglia, rispetto a quelle di una comune gallina, hanno un sapore più delicato, oltre ad avere alcune proprietà benefiche...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare il tacchino

Oggi vi proponiamo 5 modi per cucinare il tacchino. Non tutti lo sanno, ma la carne di tacchino è molto ricca di ferro ed estremamente digeribile e quindi si presta molto bene per chi vuole mangiare sano ma con gusto. Inoltre, la carne di tacchino è...
Consigli di Cucina

5 modi di cucinare la patata dolce

A caratterizzare la patata dolce (detta anche batata) è il suo sapore zuccherino, non molto dissimile da quello delle castagne. Si tratta di una radice nota soprattutto in territorio statunitense, della quale esistono decine di varietà. Viene coltivata...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare la manioca

Pianta tipica delle regioni tropicali, la manioca possiede una radice a tubero commestibile che è considerata un'importante fonte di carboidrati. Da essa si ricava anche una fecola denominata tapioca. Giunta da poco anche nelle nostre cucine mediterranee,...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare la rana pescatrice

La rana pescatrice è un pesce molto diffuso nel Mare del Nord, presente anche nel Mediterraneo. Le sue carni magre sono molto buone. Vedremo insieme 5 modi per cucinare la rana pescatrice. Per prima cosa impariamo a pulire una rana pescatrice. Tagliamo...