5 modi per cucinare i carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: media
5 modi per cucinare i carciofi
16

Introduzione

I carciofi, oltre ad essere molto saporiti, sono molto indicati per le sue proprietà benefiche. Per esempio, oltre a favorire la digestione, posseggono delle ottime proprietà diuretiche. Vediamo allora quali possono essere alcune delle ricette più gustose in cui impiegare questo alimento, in questo articolo sui 5 modi per cucinare i carciofi.

26

Risotto di carciofi

Il risotto ai carciofi è una ricetta non molto complicata, che vi permetterà di fare bella figura con gli ospiti. Prendere del riso basmati e mettetelo a cuocere a fuoco lento in una padella con del brodo vegetale, tanto abbastanza da inumidirlo. Mettete i carciofi e fate cuocere tutto insieme, continuando ad aggiungere gradualmente altro brodo, tanto da non farlo seccare. Una volta pronto, impiattate e servite.

36

Carciofi fritti

Uno dei segreti per preparare i carciofi fritti è la pastella. Dopo aver lavato i carciofi accuratamente, pulita la parte esterna, e una volta tagliati, è tempo di passare alla cottura. Scegliere la pastella più adatta è il modo migliore per renderli croccanti e gustosi. Per ottenerla, mettete in una ciotola farina 00 e birra, mescolate energicamente e, una volta eliminati tutti i grumi, intingete i carciofi. Consiglio di friggerli nell'olio di semi di girasole.

Continua la lettura
46

Frittata di carciofi

Un metodo veloce e semplice per preparare un buon piatto con i carciofi è la frittata. Prendete le uova, due a testa circa, e dopo aver aggiunto un po' di sale e, a chi piace, un cucchiaio di formaggio grattugiato, sbattetele. Scottate in una padella con olio i carciofi, tagliati precedentemente: quando saranno abbastanza cotti aggiungete le uova sbattute. Lasciate cuocere finché la frittata non sarà pronta.

56

Lasagna ai carciofi

Preparare le lasagne ai carciofi è semplicissimo. Sono necessari pochi ingredienti, e cioè le sfoglie di pasta fresca, un po' di besciamella e, naturalmente, i nostri amati carciofi. È necessario, innanzitutto, sistemare in una pirofila, uno strato di pasta fresca scottata nell'acqua. Aggiungete poi uno strato di besciamella e i carciofi saltati in padella con olio e coprite il tutto con la pasta fresca. Ripetete il procedimento fino ad arrivare all'altezza della pirofila. Mettete poi in forno per circa un'ora a 180 gradi.

66

Carciofi lessi

L'ultimo modo per cucinare i carciofi che vi consiglieremo in questo articolo è senza dubbio uno dei più salutari. I carciofi lessi, infatti, oltre a essere un contorno molto veloce da preparare, sono indicati anche per chi vuole mantenere la linea. Cotti in acqua bollente per una ventina di minuti circa, sentirete che bontà dopo averli conditi con un po' di olio, sale e aceto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 consigli per cucinare i carciofi

Tutti i cibi necessitano di determinati accorgimenti per essere cucinati nel modo giusto, per non commettere errori gravi durante la cottura e per non creare cattive sorprese durante i pasti. Come tutte le verdure anche i carciofi, hanno bisogno di essere...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le taccole

Sperimentare in cucina è un modo per variare sempre i menù. Per poi, far contenti sempre tutti. Per riuscire a fare questo, bisogna portare in tavola novità. Preparando dei piatti che contengono alimenti sani e nutrienti. Le verdure e il legumi sono...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i fagiolini

I fagiolini sono degli ortaggi che si possono cucinare in vari modi. Questi legumi hanno un basso contenuto calorico spetto agli altri. Ma nel contempo contengono molta acqua e fanno bene all'organismo. Essi sono dei baccelli di colore verde dalla forma...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare il farro

Il farro fa parte della famiglia dei cereali e il suo utilizzo si sta pian piano diffondendo grazie alle informazioni che abbiamo e che sono relative alle sue proprietà benefiche.L'inserimento di questo cereale in una dieta sana ed equilibrata è adatto...
Consigli di Cucina

10 modi per cucinare le patate

In cucina esistono alcuni alimenti che possiamo preparare in molti modi. Nonostante provengano da una cultura "povera", sanno adattarsi a più metodi di cottura. Il tutto diventando ogni volta squisiti e invitanti. È il caso delle patate, un tubero che...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare la seppia

La seppia è un mollusco marino molto diffuso nel Mediterraneo. Viene utilizzato nella nostra cucina per la realizzazione di piatti molto gustosi. Vedremo insieme 5 modi per cucinare la seppia. Per prima cosa vediamo velocemente come si preparano le seppie...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le carote

Le carote sono un ortaggio gustoso dal colore arancione. Sono delle radici che si presentano di varie forme e tonalità a seconda della famiglia di origine e del luogo di coltivazione. Ottime per la grande quantità di vitamina E, B, PP e per il beta...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lumache

Amate le lumache ma credete di non essere in grado di cucinarle? State tranquilli, ci pensiamo noi! Anche se le lumache sono spesso abbinate all'eccellenza della cucina francese e sembrano quindi essere un alimento molto complicato da cucinare, non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.