5 modi per preparare le ostriche

tramite: O2O
Difficoltà: media
5 modi per preparare le ostriche
16

Introduzione

Tra i molluschi più gustosi e più prelibati, non si possono non nominare le meravigliose ostriche. Le ostriche vengono servite crude per le occasioni più importanti insieme ad un fresco e pregiato champagne o vengono accompagnate da altri gustosi ingredienti per creare qualche ricetta originale, leggera e gustosa. Se volete scoprire 5 modi per preparare le ostriche, non vi resta che leggere questa semplice lista.

26

Ostriche alla Mornay

Una delle ricette più chic e più gustosa da preparare con le ostriche, è la classica e famosa ricetta delle ostriche alla Mornay. Si tratta di ostriche gratinate preparate con un insieme di ingredienti (besciamella, sale, pepe, tuorli d'uovo, panna, funghi e parmigiano) cotti in padella. La crema che otterrete sarà un mix di ingredienti genuini e gustosi che dovrete inserire sopra le ostriche e cuocere in forno per 10 minuti a 200 gradi.

36

Ostriche marinate al limone e pepe

La ricetta più semplice da preparare con le ostriche, è quella a base di limone e pepe. Vi basterà lavare le ostriche dopo averle accuratamente aperte e conservare l'acqua interna del mollusco. Tritate del ghiaccio e ponetelo su un piatto da portata, inserite sopra le ostriche e aggiungete del succo di limone e delle fettine di limone sui lati del piatto. Aggiungete per finire l'acqua del mollusco e il pepe nero sul pesce e godetevi questa prelibatezza.

Continua la lettura
46

Risotto alle ostriche

Per creare un gustoso primo piatto con le ostriche, potete cimentarvi nella preparazione di un gustoso risotto. Aprite le ostriche, conservate la loro acqua naturale e create un soffritto in padella con olio, cipolla, sale e pepe. Aggiungete un bicchiere di champagne, l'acqua delle ostriche e mezzo bicchiere d'acqua minerale. Bollite il riso in una pentola con un dado, scolatelo e conditelo con la salsa alle ostriche e cipolla. Aggiungete le ostriche intere sul riso e servitelo ancora caldo.

56

Ostriche al forno

Un'ulteriore ricetta sfiziosa da preparare con questo pesce prelibato, prevede la cottura delle ostriche in forno. Dovrete come sempre aprire le ostriche e lavarle benissimo. Mescolate in una ciotola pangrattato, formaggio grattugiato, sale, pepe e spezie aromatiche. Riempite le ostriche con questo trito e cuocetele in forno per 15 minuti a 180 gradi. Servitele calde con un buon prosecco ghiacciato.

66

Ostriche alla livornese

Oltre alla classica preparazione delle cozze crude da gustare con un buon bicchiere di champagne, esiste anche una favolosa ricetta tipica della tradizione toscana: le ostriche alla livornese. Vi basterà aprire le ostriche e aggiungere alla loro acqua naturale un trito di cipolla, aglio, acciughe e prezzemolo. Ricoprite le ostriche con questo mix e cuocetele in forno a 200 gradi per pochissimi minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come cucinare le ostriche

Le ostriche sono da sempre considerate i molluschi più nobili del mare e per questo motivo si consumano in grande quantità soprattutto in occasione di sontuosi banchetti. Per cuocerle non è difficile, ma per prepararle in modo gustoso, è necessario...
Pesce

Come riconoscere le ostriche fresche

L’ostrica è un mollusco vivente nei fondali della costa, il quale si trova all'interno di una conchiglia grigia con sfumature grigio/viola. Essa ha una forma tondeggiante e presenta due valve unite fra loro da una sorta di cerniera. La superficie esterna...
Pesce

Come aprire le ostriche

Conosciuta sin dai tempi più antichi, l’ostrica è un mollusco che vive in tutti i mari europei, solitamente a basse profondità ed ancorato a scogli od altre strutture solide. Oltre a rappresentare un cibo molto apprezzato, le ostriche costituiscono...
Pesce

5 modi diversi per cucinare lo sgombro

In questa lista vi elencherò 5 modi diversi per cucinare lo sgombro. Proprio così, perché si sa, la cucina italiana è quella che più varia al mondo. Comprende tantissime ricette con tantissime rivisitazioni una più gustosa dell'altra. Lo sgombro,...
Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Pesce

5 modi per cucinare il nasello

Il nasello è un pesce poco conosciuto ma ciò non toglie che sia squisito. Spesso, le persone che conoscono questo pesce lo confondono con il merluzzo. In realtà il merluzzo e il nasello non sono la stessa cosa, infatti il merluzzo appartiene alla...
Pesce

5 modi di cucinare il tonno

Il tonno è uno dei pesci più amati e che più facilmente si ritrova sulle nostre tavole perché venduto in scatola. E’ un pesce molto saporito che si adatta a tante ricette in cucina. Vive nelle acque dell’Oceano Atlantico, Oceano Indiano e Pacifico,...
Pesce

5 modi di cucinare il pesce spada

Il pesce spada è un alimento completo, per la dieta delle persone, grazie alle proprie carni magre, con scarsità di grassi e ricche di proteine. Oltre alle caratteristiche benevole dal punto di vista dell'alimentazione, ci permette di variare la sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.