5 modi per utilizzare i semi di papaya

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La papaya è un frutto originario del Centroamerica che contiene calcio, fibre, fosforo, papaina, ferro, niacina, tiamina e molte vitamine. Cristoforo Colombo lo chiamava "il frutto degli angeli". In Messico la papaya era considerata portatrice di fertilità. Molte persone lo consumano per la sua polpa molto saporita e dolce. Pochi sanno, però, che anche i semi di papaya sono molto salutari. Possono migliorare il transito intestinale, depurare il fegato, proteggere i reni e tutto l'apparato digerente. I semi di papaya assorbono anche gli zuccheri e i grassi in eccesso, favorendo il dimagrimento. Le loro proprietà antiinfiammatorie e antibatteriche trasformano questi semi in alleati preziosi nella lotta contro lo stafilococco e la salmonella. Il loro gusto, pero, non piace a tutti. Ecco perché questa guida vi presenta 5 modi per utilizzare i semi di papaya. Prima di cominciare però a elencare i modi per consumare i semi di questo frutto bisogna dire chi non dovrebbe mangiarle. Le donne incinte dovrebbero evitare i semi di papaya per il loro potere abortivo. Consumate dagli uomini potrebbero causare sterilità temporanea. Non vanno bene nemmeno per chi assume farmaci anticoagulanti.

26

Mangiateli così come sono

Se decidete di mangiare i semi così come sono, dovete sapere che è meglio farlo gradualmente. Per chi non è abituato, i semi di papaya potrebbero causare alcuni disturbi digestivi. Cominciate sempre con pochi semi alla volta, aumentando, ogni tanto, la quantità.

36

Pestateli e aggiungeteli all'insalata

Se il gusto dei semi di papaya interi non vi piace, potete scegliere di aggiungerli alla vostra insalata. Una volta pestati i semi in un mortaio, preparate l'insalata e versateli dentro. Daranno un gusto leggermente aspro e speziato alla vostra insalata.

Continua la lettura
46

Accompagnateli con un bicchiere di succo di pompelmo

Un altro modo che potete utilizzare per assumere i semi di papaya è con l'aiuto di un bicchiere di succo di frutta. Se riuscite a procurarvi un bicchiere di succo di pompelmo, è meglio. Le proprietà dei semi insieme alle proprietà del pompelmo miglioreranno notevolmente la salute del vostro intestino.

56

Usateli come sostituto del pepe

Un altro dei 5 modi per utilizzare i semi di papaya è sotto forma di polvere, macinati come il pepe. Potete aggiungerlo alla carne o al pesce. In questo modo i semi assomiglieranno al pepe, sia come forma sia come gusto. Potete anche aggiungerlo alla vinaigrette.

66

Mescolateli al miele

Per i più golosi non poteva mancare l'abbinamento con il miele. Qualche seme di papaya dentro un cucchiaino vi darà energia e, nello stesso tempo, migliorerà il vostro tratto intestinale. In più, anche se non vi piace il loro gusto, il miele ve lo nasconderà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 ricette con la papaya

Le terre calde e assolate dell'America centrale sono la culla ideale per un frutto succoso e delizioso come la papaya. Il profumo inebriante e il ricco sapore esotico, fanno della papaya un frutto prelibato e molto ricercato per creare piatti sfiziosi...
Consigli di Cucina

Come impiegare i semi di papavero in cucina

Per chi non lo sapesse, i semi di papavero si abbinano alla perfezione sia al salato che al dolce. In questa guida troverete infatti una serie di istruzioni per preparare, proprio con i semi di papavero, tante sfiziose ricette dall'antipasto al dessert....
Consigli di Cucina

Come preparare i semi di zucca salati

Quando sentiamo la necessità di un momento di pausa dagli impegni quotidiani, perché non concederci uno spuntino stuzzicante e goloso? Per evitare di cedere alla tentazione di snack calorici come le patatine fritte, lasciamoci ispirare da qualcosa di...
Consigli di Cucina

Come essiccare i semi di zucca

La conservazione dei semi di zucca è un'operazione piuttosto comune e molto semplice da effettuare, che permette di rinnovare anno dopo anno il ciclo riproduttivo della stessa pianta. Con una sola manciata, inoltre, è possibile ottenere un grande numero...
Consigli di Cucina

Come essiccare i semi di girasole

I semi di girasole sono degli ingredienti naturali molto versatili. Utilizzati in cucina, si rivelano utili anche per la produzione di olio, cosmetici e preparati. Possiedono interessanti proprietà nutrizionali e sono in grado di apportare benefici alla...
Consigli di Cucina

Come preparare chips di tofu ai semi di sesamo e papavero

Il tofu è un caglio di semi di soia. Il suo nome è Giapponese ma si tratta di un alimento importato dalla Cina. Piuttosto diffuso anche in Vietnam, Corea e Cambogia è entrato a pieno titolo nella nostra tradizione alimentare. Viene infatti utilizzato...
Consigli di Cucina

5 modi per fare la sangria

Se dico Spagna a cosa pensi? Sangria! La sangria è la bevanda alcolica spagnola per eccellenza, presente in diverse varianti. Gusto intenso, speziato e fruttato, è una bevanda rinfrescante, per questo ideale se bevuta la ghiacciata. Si presta molto...
Consigli di Cucina

5 modi per riutilizzare le bucce d'anguria

Durante il meraviglioso periodo estivo (che va dal mese di Maggio fino a Settembre), uno dei frutti maggiormente acquistati e gustati da numerose persone di tutto il mondo per rinfrescarsi e dissetarsi è il cocomero, che inizialmente proveniva soltanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.