5 regole indispensabili per l'aperitivo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'aperitivo, soprattutto negli ultimi anni, è divenuto parte integrante della nostra quotidianità, considerato ormai da tutti un momento irrinunciabile, quasi sacro. Infatti per noi, l'aperitivo è giunto a costituire non solo un vero e proprio pasto, ma anche un momento di ritrovo, socialità, e relax alla fine di una giornata (o settimana) faticosa.
Ma come mai, tra mille impegni e rinunce, riusciamo sempre a trovare uno spazio da dedicare a questa pratica? La risposta è semplice, è un modo per stare insieme agli altri, senza dover cucinare, e allo stesso tempo senza pagare il costo di una cena, ma non rinunciando comunque rimpinzarci con un sacco di golosità. Inoltre, se l'aperitivo è preparato in casa, avremo anche la possibilità di fare un figurone con tante idee e stuzzichini, oltre che cimentarci nella preparazione di cocktail più o meno complessi. Se invece siamo in famiglia, scegliere di fare un aperitivo può essere un modo per passare una serata diversa, e fare buon uso degli avanzi che abbiamo in frigo. Dunque, che sia un aperitivo organizzato tra amici, tra colleghi, o per festeggiare un evento (come compleanni, lauree, ecc.), le regole sono le stesse. Esso si può adattare ad ogni gusto ed occasione, può essere realizzato in molte varianti, tuttavia ci sono 5 regole indispensabili, che valgono per ogni tipo di aperitivo.

26

Creare l'atmosfera

L'aperitivo, come abbiamo detto, è un momento di condivisione, divertimento e relax.
Quindi, a tale scopo, due fattori importanti sono: la comodità e la piacevolezza dell'atmosfera.
Innanzitutto, le sedute devono essere confortevoli, e devono permettere di essere abbastanza vicini da conversare, perciò l'ideale è trasgredire dai canoni di una normale cena. Esatto, la prima regola è trasgredire!
Mangiare seduti sul prato, in giardino, poggiati su coperte e cuscini, così come dentro casa sul divano, sono due esempi di efficace trasgressione. Da non dimenticare zampironi e anti-zanzare in estate, così come ventilatori e condizionatori!
Poi, ovviamente, possiamo sempre rimanere sul tradizionale, assicurandoci però di preparare una bella tavola, usando bicchieri colorati, o circondandoci di candele, con della musica di sottofondo. La scelta del tipo di vettovaglie, così come delle decorazioni e della musica, darà la direzione alla serata. Quindi via libera a colori e ritmo se è una festa, mentre jazz e candele sono adatti a un clima più raffinato.

36

Riservare la giusta importanza ai cockatail

Il cocktail, è la parte centrale dell'aperitivo. E anche se oggi l'idea di aperitivo si è evoluta in "aperi-cena", non bisogna mai trascurare i drink. Infatti, esattamente all'opposto di come avviene in una cena, durante l'aperitivo è il cibo ad accompagnare il vino, non il contrario.
Ovviamente parlare di vino è limitativo, infatti le bevande da servire possono essere infinite, purché si adattino ai gusti degli invitati e all'atmosfera precedentemente allestita.
Quello che non deve mai mancare è: un vino bianco frizzante, o in alternativa uno spumante; un vino rosso per i tradizionalisti; acqua, succhi, e bibite gasate per chi preferisce non bere alcool, o semplicemente per i bambini; bevande leggermente alcoliche, come Aperol, Campari, Hugo, o sangria (che possiamo preparare noi, o acquistare in bottiglia); guarnizioni per i drink, come fette di limone, arancia, menta, e ghiaccio.
Ciò che può fare la differenza, sono i bicchieri e le cannucce (più originali e colorati sono, meglio è, oppure flute e calici per servire i vini). Ma anche creare personalmente i cocktail, a base di frutta (intera o centrifugata), oppure più particolari con latte di cocco e cioccolata, o anche seguendo le ricette di drink tradizionali miscelandoli a piacere (la dose di alcool non deve essere mai troppa ad un aperitivo, avvenendo tra le 18 e le 21).

Continua la lettura
46

Non scordare gli elementi di contorno

Atmosfera e vettovaglie non sono l'unica cosa che conta, ci sono anche altri oggetti che non possono mancare, e che garantiscono il rispetto del galateo da parte di tutti i presenti.
Non possono assolutamente mancare i tovaglioli, si mangia con le mani, quindi uno a testa non basterà di sicuro. Delle salviettine bagnate, inoltre, impediranno ai nostri ospiti di riempire tutti i mobili di ditate. E non sarebbe sconsigliato mettere comunque in tavola delle posate, in modo che ognuno possa scegliere se usarle o no.
Ai piatti sono preferibili piattini più piccoli, e comodi da tenere in mano anche muovendosi e stando in piedi. Sono accettati anche i piatti di plastica.
E se non volete passare la sera a redarguire gli ospiti su dove appoggiare o no i loro bicchieri, tenete a portata di mano dei sottobicchieri, non si sa mai.
Un'altra cosa importante sono i posacenere, poiché in ogni compagnia non manca mai l'amico fumatore a cui servirà, e così voi eviterete di passare il giorno seguente alla ricerca di mozziconi in giro per il giardino.

56

Non essere né parsimoniosi, né abbondanti nel preparare il cibo

Veniamo finalmente ad un altro punto essenziale, il cibo. È inutile dire che non bisogna essere parsimoniosi con quest'ultimo, infatti non esistono più gli aperitivi di una volta, solo olive e patatine. E nemmeno arachidi e salatini sono sufficienti. Quello che ci vuole sono varietà, e alternative. Gli stuzzichini possono essere a base di pinzimonio di verdura; formaggi; pizzette; panini; tramezzini; piadine; gnocchi fritti con salumi; tigelle; salse; tartine; bruschette; frutta e chi più ne ha più ne metta.
Insomma, va bene di tutto, purché si tratti di pietanze leggere, comode da mangiare anche con le mani, e soprattutto piccole porzioni.
Un'idea interessante è quella di servire delle tapas, ovvero una serie di piatti tipici della Spagna, comprendenti anche riso e pasta, oltre alle tipiche bruschette, serviti in piccole porzioni, ma molto varie, e usando prodotti mediterranei.
Quindi: sì ad originalità, finger food e condimenti; no a parsimonia, e abbondanza (è pur sempre un aperitivo, non un cenone di Natale).

66

Pensare a tutti gli ospiti

Quest'ultima regola, riunisce un po' tutte le altre, ma proprio per questo è la più determinante.
Ciò che conta ad un aperitivo, è far sentire tutti a proprio agio, in un clima amichevole e rilassato. Bisogna dunque accogliere gli invitati, occuparsi di loro e pensare alle esigenze di tutti, soprattutto riguardo alle scelte alimentari e alle intolleranze. Tenendone conto, dimostreremo loro il nostro interesse, cosa che verrà sicuramente apprezzata, e magari ricambiata, quando sarà il nostro turno di essere ospiti!
Anche predisporre delle attività post-aperitivo, può essere un buon modo per rendere la serata divertente e particolare, quindi sì film, giochi, karaoke, passeggiate, e quant'altro favorisca un clima spensierato!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 consigli per organizzare un aperitivo

L'aperitivo, una creazione tutta italiana esportata con successo in tutto il mondo, pare sia nato a Torino nel 1786 quando fu inventato il vermut. Il termine “Aperitivo” deriva dal latino “aperire”, significa “aprire” ed identifica un rituale...
Consigli di Cucina

Come preparare un aperitivo crudista

Il crudismo è uno stile di vita, un tipo di dieta che sta prendendo piede sempre di più nell'alimentazione quotidiana di molte persone che, convinti della sua genuinità, la considerano come efficace alternativa ai cibi proposti sul mercato. La filosofia...
Consigli di Cucina

5 ricette ideali per un aperitivo all'aperto

L' usanza dell' aperitivo è divenuta assai diffusa, oggigiorno, anche in Italia. Essa è una bevanda, servita prima dei pasti, che serve appunto a stimolare l' appetito. Un ottimo modo informale di intrattenere i propri ospiti nell' attesa di servire...
Consigli di Cucina

6 Idee per preparare spiedini per un aperitivo a casa

L'ora dell'aperitivo è sempre un momento spensierato che ci permette di stare insieme alle persone più care in maniera carina e divertente, mentre stuzzichiamo qualcosa di buono. Così in breve tempo possiamo realizzare delle semplici ricette che possono...
Consigli di Cucina

5 cose indispensabili da avere in cucina

Nel momento in cui bisogna arredare un'abitazione, ciò che si deve avere più di ogni altra per quanto concerne l'oggettistica sono gli utensili da cucina. Trattandosi di cose per lo più regolari, presenti ad oggi in ogni cucina, bisogna comunque rendersi...
Consigli di Cucina

5 utensili indispensabili per fare un'ottima panna

La panna montata con l'arrivo della bella stagione, diviene non solo un'ingrediente di base per moltissime torte da frigo ma anche un golosissimo accompagnamento per gelati e semifreddi in genere. Per realizzare una perfetta panna montata a casa propria,...
Consigli di Cucina

5 regole fondamentali per cucinare sano

Ogni giorno siamo bombardati con titoli come "Dieci peggiori alimenti", o "Sette alimenti che salvano le nostre vite.". Sicuramente ci sono più di dieci cibi che si dovrebbero evitare per una buona salute e chiaramente ci sono molto più di sette alimenti...
Consigli di Cucina

10 regole per produrre un olio extra vergine di qualità

L'olio extra vergine è un prodotto molto amato e usato nell'alimentazione. È un alimento sano e ricco di tanti elementi nutritivi. Ma prima di arrivare ad esserlo, deve subire una lavorazione laboriosa. Questa va fatta rispettando delle regole precise....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.