5 ricette tradizionali per il pranzo di Pasqua

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La festività di Pasqua è un giorno importante non solo per la ricorrenza cattolica che si ricorda ma anche perché è un momento di convivialità, da trascorrere in famiglia o con le persone care. Se state già pensando al menù da offrire in tavola ai vostri commensali ed avete poche idee a riguardo non temete: in questa lista vi suggeriremo 5 ricette tradizionali per il pranzo di Pasqua.

27

L'antipasto

Le regine del giorno di Pasqua sono le uova che possiamo utilizzare già all'inizio del nostro pranzo in un antipasto ricco e appetitoso. Un'idea potrebbe essere quella di realizzare la "torta pasqualina" per cui avrete bisogno di: 125 g di farina 00, 125 g di farina di manitoba, olio evo q. B., 5 g di sale, 150 ml di acqua, 6 carciofi, 250 g di ricotta, 6 uova, maggiorana q. B., parmigiano e mezza cipolla. Mescolate le due tipologie di farina e aggiungete due cucchiai d'olio; cominciate ad impastare con le mani (o con l'aiuto di una impastatrice) e aggiungete poco alla volta l'acqua; impastate fino a quando non ottenete un impasto omogeneo e liscio. Prendete i carciofi precedentemente puliti e tagliati, immergeteli in una ciotola con acqua e limone e poi metteteli in padella insieme al soffritto di cipolle e lasciateli insaporire. Aggiungete, a questo punto, sale e pepe secondo i vostri gusti e un bicchiere d'acqua; continuate a cuocere il tutto con un coperchio. Togliete la pentola dal fuoco, lasciate intiepidire e aggiungete la maggiorana, la ricotta, due uova ed il parmigiano. Recuperate il panetto di pasta precedentemente preparato e dividetelo a metà: stendete una delle due parti in un tegame e versate al suo interno il composto di carciofi; con l'aiuto di un cucchiaio create 4 buchi tra i carciofi in cui far cadere le uova intere. Coprite il tutto con la restante pasta e spennellate con un po' di latte. Fate cuocere la vostra torta a 185° per 35 minuti circa fino a doratura desiderata. E il gioco è fatto!

37

Primo piatto

Il primo piatto è sicuramente la portata più importante di un pranzo. Per questo giorno importante avete molte possibilità: se avete molti commensali il consiglio è quello di realizzare un piatto al forno, come le tradizionali lasagne o i cannelloni, in modo da poterlo preparare anche la sera prima e riscaldarlo al momento opportuno. Se avete invece pochi commensali potete creare piatti più complessi come gli gnocchi, la pasta fatta in casa, o gli spaghetti alla chitarra. Per realizzare degli ottimi cannelloni, ad esempio, vi servirà la pasta all'uovo o i cannelloni secchi, che potete trovare al supermercato già pronti, da riempire con un buon ragù e dadini di mozzarella; disponeteli in fila in una pirofila e riempiteli di besciamella, spolverando il tutto con parmigiano e olio d'oliva. Fate cuocere a 180° per 20 minuti.

Continua la lettura
47

Secondo piatto

Il secondo piatto per antonomasia del pranzo di Pasqua è l'agnello che, come da tradizione, non deve mai mancare in questo giorno. L'agnello può essere cucinato in diverse maniere e in questa ricetta vi daremo qualche consiglio su come cucinarlo al forno. Ciò di cui avete bisogno è carne di agnello (magari un cosciotto), patate, burro, aglio, timo o rosmarino. Come prima cosa preriscaldate il forno a 210° e lavate, pelate e tagliate le patate a spicchi o a fette spesse e ponetele sulla teglia. Su questo letto di patate mettete qualche noce di burro, timo o rosmarino, qualche spicchio d'aglio e salate il tutto. Mettete sale e pepe anche sul cosciotto d'agnello ed adagiatelo sulle patate; infornate e fate cuocere 15 minuti da un lato e 15 minuti dall'altro, dopo di che abbassate la temperatura del forno a 180° e continuate a farlo cuocere per circa 40 minuti.

57

Contorni

Per accompagnare il pranzo di Pasqua la tradizione vuole che vengano utilizzate le verdure di stagione come gli asparagi, i carciofi, le cipolle, i finocchi, l'insalata, le melanzane e chi più ne ha più ne metta. Nel link troverete diverse idee per realizzare dei contorni semplici ma comunque buoni e che daranno colore alla vostra tavola.

67

Dolce

Venendo subito dopo la Quaresima, periodo in cui molti fanno delle rinunce, il dolce è il momento più atteso e desiderato. Se non volete limitarvi a uova di cioccolato o alle classiche colombe preconfezionate o alle pastiere di riso ecco una ricetta di un dolce pasquale semplice e che riscuoterà sicuramente successo soprattutto tra i piccini. Vi basterà un rotolo di pasta sfoglia, 100 ml di panna dolce, latte, zucchero, gocce di cioccolato e una formina d'alluminio a forma di colomba. Stendete il rotolo di pasta sfoglia e ricavate con la formina le vostre colombine; mettetele su una teglia da forno ricoperta con carta forno, spennellatele con latte e cospargetele con lo zucchero. Fatele cuocere a 200° per 10 minuti; una vola cotte saranno belle gonfie: tagliatele a metà e farcitele con panna e gocce di cioccolato e saranno pronte da gustare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Pranzo di Pasqua: 5 piatti a base di uova

Le uova sono un alimento sostanzioso e gustoso, ingrediente indispensabile in numerose ricette e dotate di una grandissima versatilità. Con le uova si può fare letteralmente di tutto, grazie al loro sapore neutro e alla capacità addensante e compattante...
Consigli di Cucina

5 ricette per il menù di Pasqua

La Pasqua è alle porte, ma per celebrare al meglio il suo ritorno bisogna che organizziate un pranzo con i fiocchi. Ecco quindi che potete iniziare con un menù ricco e gustoso, mettendo in tavola delle pietanze a tema. Quest'ultime appartengono a una...
Consigli di Cucina

Pranzo di Pasqua: 5 secondi a base di carciofi

Come ogni anno, si pone il dilemma di cosa cucinare per il pranzo di Pasqua. Ricette facili o complesse? Gustose o veloci? Certamente comunque vorremo sorprendere i nostri commensali e quindi innanzitutto è bene puntare su alimenti della stagione, come...
Consigli di Cucina

Pranzo di Pasqua: 5 secondi a base di piselli

Il pranzo di Pasqua si avvicina inesorabilmente ed è ormai tempo di stilare un menù che, tenendo conto dei gusti dei commensali, consenta di portare in tavola pietanze appetitose rispettando l'equilibrio (e il complessivo carico calorico!) del pasto...
Consigli di Cucina

Consigli per menù di Pasqua tradizionale

Il momento conviviale del pranzo di Pasqua, momento di gioia e condivisione coi propri cari, diventa spesso una buona occasione per arricchire la nostra tavola di piatti sempre diversi, a volte in omaggio alla ricerca della leggerezza, altre volte per...
Consigli di Cucina

Menù di Pasqua vegano

L'alimentazione vegana riscuote sempre più consensi e in molte famiglie si festeggia la Pasqua, realizzando menù ricchi di gusto. La scelta è ampia e per questa occasione è possibile preparare svariati piatti. Per cominciare si possono proporre degli...
Consigli di Cucina

Come preparare un pranzo gourmet con gli avanzi

In cucina non si getta niente ed anche gli alimenti preparati il giorno prima, se in buono stato, possono essere usati per preparare un pranzo gourmet con gli avanzi. Se utilizziamo e adoperiamo ciò che abbiamo avanzato da qualche pranzo o cena come...
Consigli di Cucina

5 consigli per preparare un pranzo per tanti invitati

Gli amanti della buona compagnia, magari in occasione di speciali ricorrenze come battesimi, compleanni o feste natalizie, potranno trovarsi a dover allestire un pranzo per tanti invitati, temendo di combinare pasticci e di organizzare il tempo in maniera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.