Acconciature anni quaranta per capelli corti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Come spesso succede, le mode di una volta tornano, conquistando le nuove generazioni. Questo è quello che è successo con il look anni '40; affascina le donne che vogliono sentirsi femminili ed eleganti come le dive di quell'epoca, che mostravano acconciature così elaborate e stravaganti. I capelli retrò sono scolpiti, adornati da pieghe elaborate e morbide, dal tocco decisamente romantico, e per lo più caratterizzati dal taglio corto, che simboleggia lo spirito di indipendenza femminile di quel periodo. Ma andiamo vedere come poter realizzare bellissime acconciature in perfetto stile anni quaranta.

27

Occorrente

  • Pettine
  • Becchi d'oca e ferretti
  • Bandana
  • Phon
  • Arricciacapelli
  • Bigodini
  • Piastra
  • Lacca
  • Cappelli
  • Retine
37

Per prima cosa il riccio o l'ondulato sono basilare per realizzare un'acconciatura anni quaranta dal sapore vintage: la tecnica per realizzarli sui capelli corti, è quella di inumidire i capelli e applicare una lozione prima di arricciarli con i becchi d’oca, o creare l’ onda permanente. Avendo capelli corti si possono utilizzando alcuni accessori carini, come per esempio la bandana (molto in voga anche negli anni successivi), che era un simbolo dell'epoca perché utilizzata dalle donne-operaie.

47

Procediamo quindi con l'acconciatura: per prima cosa, dopo aver lavato i capelli e create un'ampia riga laterale con l'aiuto di un pettine. Una volta tracciata la riga, procedete con l'asciugatura, pettinando accuratamente i capelli, dalle radici alle punte per annullare il volume alla base. Una volta asciutti, utilizzate l'arricciacapelli, la piastra o i bigodini. Cercate di creare delle onde morbide simmetriche e larghe sul davanti. Fissate il tutto con moltissima lacca per mantenere ferme e compatte le onde, anche utilizzando delle forcine del vostro colore di capelli; infine, sistemate il ciuffo morbidamente in modo laterale sulla fronte. Otterrete così una vera acconciatura che guarda al passato: sfoggiatela quando volete, per una serata elegante o un evento formale, e sarete le dive della serata.

Continua la lettura
57

Oltre a questo stile più classico, si può improvvisare anche uno stile pin up dell'epoca. Queste sfoggiavano sempre delle acconciature da vere sex-symbol, portando sempre il viso in primo piano, contornato da boccoli e onde morbide, arricchite da dettagli semplici ma importanti come cappelli, retine e altri accessori sbarazzini.
Un altro trucco potrebbe essere la frangetta bombata sulla fronte e voluminosa, che ha ispirato il look di molte celebrità di oggi, come la cantante Katy Perry che la sfoggia in uno dei suoi ultimi videoclip. Insomma potete sbizzarrirvi nel creare il vostro vintage hair-style, e ricordate sempre che "si è vintage fuori quando si è moderni dentro".

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • unite alle acconciature anche il makeup, che renderà al complesso un tocco frizzante e sexy.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.