Bimby: come fare una bevanda dimagrante allo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In natura esistono una serie di prodotti che fanno bene al nostro organismo, come ad esempio lo zenzero, una pianta ad alto contenuto curativo. Una bevanda a base di quest'ultimo serve da stimolante, antinfiammatorio e come digestivo. Lo zenzero ha anche proprietà antitumorali, in particolar modo quello a colon retto. Risulta essere inoltre particolarmente utile contro nausea da gravidanza, mal di auto e mal di mare. Lo zenzero è un ottimo alleato del nostro corpo, aiutandolo a stare bene. Tutte queste qualità, fanno dello zenzero un alimento utile nelle cure dimagranti. Per chi desidera perdere peso, la bevanda allo zenzero è un ottima soluzione, ma solo se si seguono regole rigide. Occorre quindi mangiare sano e praticare molta attività fisica. Se non si seguono queste regole la bevanda allo zenzero non avrà nessun effetto. Vediamo nella guida che segue come fare una bevanda dimagrante allo zenzero con il Bimby.

26

Occorrente

  • 2 cucchiai di zenzero
  • Limoni
  • Menta
  • Bimby
  • 1 litro d'acqua
  • Passino da cucina
36

Per fare una bevanda allo zenzero dimagrante, come prima cosa è bene raggruppare tutto il materiale necessario, come limoni, menta, acqua e il bimby. Se lo desiderate, potete anche utilizzare il lime al posto dei limoni. Innanzitutto procedete lavando sotto l'acqua corrente i limoni e le foglie di menta. Una volta fatto ciò, tagliate i limoni a spicchi. Prendete successivamente il boccale del bimby e riempitelo di acqua, circa un litro. A questo punto aggiungete i limoni e frullate il tutto. Il bimby deve andare alla massima velocità per circa cinque secondi. Ripetete quindi questa operazione almeno tre o quattro volte.

46

Frullati bene i limoni, aggiungete un paio di cucchiai di zenzero. Aggiungete anche la menta quanto basta. Fate successivamente ripartire il bimby a velocità turbo per quindici secondi. Trascorso il tempo necessario, spegnete il bimby e prendete un passino da cucina. Il passino vi servirà per eliminare i residui del limone. I limoni vanno sminuzzati bene, per rendere la bevanda bevibile. Se non lo sono, fate ripartire il bimby per altri dieci secondi.

Continua la lettura
56

Quando il risultato risulterà essere più che soddisfacente, filtrate la bevanda con il passino. Una volta filtrata, potrete versarla all'interno di una caraffa e conservarla in frigorifero. Se desiderate consumarla subito, aggiungete del ghiaccio a cubetti. La bevanda allo zenzero non va conservata per più di quarantotto ore. Se non amate le bevande, potete fare un ottima tisana allo zenzero. Anch'essa molto utile ad aiutarvi a perdere peso.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se lo desiderate, potete anche utilizzare il lime al posto dei limoni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare lo yogurt con il Bimby

Molte persone, per avere un aiuto in cucina, specialmente nel momento in cui ci sia la necessità di un supporto a livello quantitativo, si sono affidate al Bimby, ovvero un robot da cucina che velocizza e addirittura sostituisce ciò che normalmente...
Consigli di Cucina

Come fare il bollito di carne con il Bimby

L'arte della buona cucina è una passione che unisce ognuno di noi. C'è chi ama dilettarsi tra i fornelli, preparando squisitezze ad ogni occasione. C'è invece chi preferisce limitarsi a gustare qualche piatto sfizioso. Tuttavia ottenere ottimi piatti,...
Consigli di Cucina

5 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alle Zingiberaceae. Ultimamente il suo utilizzo si sta diffondendo sempre più grazie alla scoperta delle sue molteplici proprietà. Normalmente in commercio si trova in polvere, ma quello fresco è sempre...
Consigli di Cucina

5 pietanze con lo zenzero

Lo zenzero è una radice dalle innumerevoli virtù benefiche. Utilizzato da millenni nelle pratiche ayurvediche orientali, è una vera fonte miracolosa. Questa preziosa spezia è ormai molto diffusa e apprezzata anche in occidente, ed è facilmente reperibile....
Consigli di Cucina

Come mantecare il riso col Bimby

È ormai assodato che il riso come la pasta è un alimento molto utilizzato nella cucina italiana. Tante sono le ricette che si possono preparare, dalle più semplici a quelle più elaborate. Gli antipasti da realizzare con il riso sono tanti e il più...
Consigli di Cucina

3 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea di origine orientale, da cui si estrae la radice che, poi è proprio quella che generalmente viene utilizzata. In ambito culinario lo zenzero è una deliziosa spezia che tende ad arricchire i nostri piatti, ma è possibile...
Consigli di Cucina

Zenzero: 5 pietanze per utilizzarlo al meglio

Lo zenzero è una radice dal sapore aspro e leggermente piccante. Grazie alle sue proprietà nutritive e antinfiammatorie, lo zenzero, viene spesso utilizzato per preparare gustosi e salutari tisane e decotti. In questa guida troverete 5 gustose pietanze...
Consigli di Cucina

Bimby: come usare il cestello

La frenesia quotidiana toglie del tempo prezioso da dedicare alla cucina, ed è per questo motivo che sempre più famiglie scelgono di acquistare un elettrodomestico indispensabile come un robot da cucina che sia in grado di preparare qualcosa di buono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.