Bolo de bolacha

Tramite: O2O 19/02/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amate preparare dei dolci in casa potete optare per la Bolo de bolacha, ovvero un tipico dessert brasiliano che si può realizzare sia con il mais che con i biscotti. In riferimento a questi ultimi, vi proponiamo la ricetta di una torta fatta con dei wafer che se ben elaborata si rivela leggera, ed anche particolarmente gustosa e fragrante.

26

Occorrente

  • 2 pacchetti di wafer
  • 250 g di burro
  • 250 g di zucchero raffinato
  • 3 tuorli d'uovo
  • Caffè zuccherato q.b.
  • Biscotto grattugiato (per decorazione)
  • Chicchi di caffè (per decorazione)
36

Realizzare una crema con del burro

Innanzitutto realizzate una crema, quindi prendete del burro e schiacciatelo con un cucchiaio fino ad ottenere una sorta di composto omogeneo, e poi aggiungete gradualmente dello zucchero velato. Fatto ciò, nell'impasto versate uno alla volta dei tuorli d'uovo e poi con un frustino elettrico o manuale provvedete ad amalgamare il tutto, e ad ottenere una crema densa ed omogenea. Una volta pronta, mettetela da parte e procedete come descritto nel passo successivo della guida.

46

Adagiare dei wafer in un vassoio

A questo punto prendete dei wafer ed adagiateli in un vassoio di forma circolare, e nello specifico mettetene due al centro e poi man mano vi allargate sui laterali fino a completare il cerchio. Fatto ciò, con un coltello spalmate la crema a base di burro preparata in precedenza, ed opportunamente fatta riscaldare a bagnomaria. Tuttavia cercate di non creare troppo spessore, per evitare che la torta se a più strati diventi poi eccessivamente alta. Una volta eseguita questa prima fase di copertura dei wafer procedete con la posa di altri, e spalmateli poi di nuovo con la crema a base di burro. A questo punto potete continuare al oltranza, magari fermandovi al quarto strato di wafer (consigliato). Adesso una volta che avete praticamente impostata la Bolo de bolacha, non vi resta che procedere come descritto nel passo successivo.

Continua la lettura
56

Cospargere una graniglia di biscotti

La torta realizzata con i wafer a questo punto va completata con un ultimo strato di crema di burro, e poi sulla base va cosparsa una graniglia di biscotti grattugiati e dei chicchi di caffè. Entrambi i prodotti servono a decorare questa originale e fragrante torta, che una volta pronta va riposta nel frigorifero per almeno 2 ore fino a quando non si raffredda. Quando ciò avviene, il dolce si può servire agli ospiti accompagnato magari da un liquore agli agrumi. A margine di questa guida va sottolineato che invece dei wafer potete usare anche altri tipi di biscotti come ad esempio dei savoiardi o delle sfogliatine, e se la preferite ancora più leggera allora come burro potete utilizzare quello di tipo light o anche della margarina vegetale, ed invece dello zucchero va bene anche del fruttosio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
Cucina Etnica

10 consigli per una buona tortilla spagnola

Il piatto simbolo della Spagna non è uno, la paella, ma sono tanti. A partire dalla "tortilla de patatas", conosciuta semplicemente come "tortilla": si tratta di una frittata con un buon spessore, arricchita con gustose patate e cipolle rigorosamente...
Cucina Etnica

Ricetta rumena: zacusca con melanzane e peperoni

La zacusca con melanzane e peperoni, originariamente “Zacusca de Vinete si Arderi”, è un piatto tipico della cucina rumena. Nasce dall'esigenza di conservare la verdura fuori stagione e per tutto l'anno e possiamo prepararla con tantissimi altri...
Cucina Etnica

Ricetta: tapas spagnole

Il termine spagnolo "tapas", che si traduce letteralmente con "tappo", è associato a diverse etimologie. Secondo alcuni deriva dalla necessità di "tappare" i bicchieri con una portata, in modo da evitare che gli insetti si introducessero all'interno...
Cucina Etnica

Cosa mangiare in un ristorante messicano

Se volete trascorrere una speciale serata divertente all'insegna del cibo straniero in un nuovo ristorante messicano, ecco la guida che fa per voi. Il cibo messicano viene spesso confuso solo con cibo estremamente piccante, ma in realtà non si tratta...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti messicani di Roma

Siete a Roma, è una bella serata e avete voglia di mangiare fuori. Questa volta, però, non vi va di fermarvi nella vostra trattoria di fiducia e farvi una bella scorpacciata di trippa e tonnarelli cacio e pepe. Stavolta "magnamo strano"... E "che se...
Cucina Etnica

Come preparare una cena argentina

Con questa semplice guida potrete preparare una cena argentina, e raggiungere il lontano Sudamerica pur rimanendo nella vostra cucina, attraverso profumi e sapori di una terra ricca di tonalità inebrianti. Come sappiamo, l'Argentina è nota per la sua...
Cucina Etnica

Come fare il riso fritto cinese

Se volete variare il menù e integrare qualcosa di nuovo, allora provate a fare il riso fritto cinese. Questo è un piatto tradizionale della cucina cinese molto richiesto. Si tratta di una ricetta abbastanza elaborata e particolarmente gustosa. Ma, se...