Carciofi fritti in pastella con birra

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una delle migliori cucine del mondo è sicuramente quella italiana, invidiata da tutti per gli innumerevoli piatti che vanta: pasta, pizza, dolci e tanto altro ancora. Tuttavia molto buoni sono anche dei piatti che sono tenuti in minor considerazione. Vediamo, ad esempio, come preparare dei carciofi fritti in pastella con birra.

25

Occorrente

  • 2 limoni
  • 4 carciofi
  • 2 uova
  • 100g di farina
  • 2dl di birra
  • sale e pepe
  • olio per friggere q.b.
35

Il primo consiglio da seguire è quello di utilizzare sempre ingredienti freschi, evitando prodotti surgelati o prodotti che contengono molti conservati e coloranti. Sarà necessario inoltre indossare in cucina un grembiule: questo accorgimento è necessario per evitare che i vari ingredienti possano entrare in contatto con i nostri indumenti. Iniziamo quindi con il pulire per bene i nostri carciofi. Su un tagliere tagliamo con un lungo coltello il gambo dei nostri carciofi, mentre con un piccolo coltellino elimineremo le foglie più dure ed anche le spine; al termine di queste operazione resterà solo la parte più tenera del carciofo, chiamata in gergo cuore del carciofo. A questo punto, taglieremo a metà il cuore del carciofo e procederemo ad eliminare la peluria interna con un piccolo coltello o con un cucchiaio d'acciaio.

45

Dopo la fase della pulizia, dovremo tagliare il nostro carciofo a piccole fettine, per immergerlo successivamente in una bacinella con dell'acqua fresca e il succo di due limoni per evitare che anneriscano. Aggiungiamo quindi le uova, un pizzico di sale e pepe e la farina, mescolando tutti gli ingredienti alla perfezione fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo. Al composto ottenuto, dovremo aggiungere molto lentamente la birra, ben fredda, continuando a mescolare fino al suo completo assorbimento. Prendiamo i carciofi ben asciutti e immergiamoli pochi alla volta dentro la pastella. In una grande padella mettiamo a friggere dell'olio di semi ed una volta che è bollente, immergiamo i nostri carciofi e facciamoli friggere fino a quando non saranno ben dorati.

Continua la lettura
55

Dopo averli scolati per eliminare i residui della frittura, possiamo riporli in un elegante vassoio dove avremo posto della carta da cucina per favorire l'assorbimento dell'olio in eccesso. Una piccola pallina di carta da cucina potrà essere usata come tampone per assorbire superficialmente l'olio dai carciofi. Questa pietanza così ottenuta deve essere consumata assolutamente calda per assaporare in pieno sapore e fragranza. Sicuramente la corretta realizzazione di questo piatto, ci potrà dare delle grandissime gioie e soddisfazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la pastella con la birra

La pastella è un composto di base grazie al quale si possono cucinare fritture dolci e salate, secondo i gusti e le occasioni. È una preparazione a base di uova nella quale si friggono fiori di zucca, carne, funghi e altro, attraverso la cottura con...
Antipasti

Come preparare la pastella per i fritti

È ormai risaputo che l'alimentazione giornaliera deve essere sempre varia, ricca di frutta, verdura, pesce e carne. Anche il fritto ricopre un ruolo importante nel metabolismo umano. Non bisogna però abusarne, in quanto la frittura è ricca di colesterolo,...
Antipasti

Carciofi in pastella

I carciofi in pastella sono una ricetta semplice e veloce da preparare. Gustosi e croccanti vanno bene per proporre un antipasto sfizioso o per accompagnare un secondo sia di pesce che di carne. I carciofi sono degli ortaggi molto salutari poiché ricchi...
Antipasti

Come fare i carciofi fritti alla senape

I carciofi non sono sicuramente tra le verdure più invitanti, visto che le punte delle foglie spinose posso pungere le dita e la peluria interna può causare conati e tosse, se ingerita. Ma una volta che il carciofo viene pulito e preparato correttamente,...
Antipasti

Come preparare i filetti di trota fritti alla birra

I filetti di trota fritti alla birra hanno un sapore delizioso e sono perfetti per essere presentati in tavola sia come antipasto che come secondo piatto. Sono abbastanza semplici da preparare ma, per ottenere un buon risultato, procuratevi ingredienti...
Antipasti

Ricette per pastella da frittura

La pastella da frittura costituisce un elemento fondamentale per donare ad ogni alimento fritto la giusta croccantezza e doratura. La frittura da sempre rende ogni cibo più buono e appetibile e la realizzazione di una buona pastella è importante se...
Antipasti

Ricetta: i cardi in pastella

I cardi fritti sono una ricetta tipica di varie regioni italiane: a Roma vengono ad esempio chiamati "gobbi" mentre in Sicilia sono noti come “carduna”. Serviti solitamente in occasione del cenone della vigilia di Natale, i cardi sono i protagonisti...
Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.