Castagne sciroppate: la ricetta tradizionale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando arriva l'autunno, la prima immagine che ci viene in mente è quella degli alberi che cambiano colore. Con la nuova stagione cambiano anche i colori delle nostre tavole, grazie al ritorno di alcuni cibi. Un alimento tipicamente autunnale è senza alcun dubbio la castagna.
Negli ultimi anni abbiamo visto che, in alcune aree del Centro Italia, i castagni hanno prodotto ben pochi frutti. Per fortuna, quest'anno possiamo assistere ad un gradito ritorno delle castagne nei supermercati.
Questo piccolo frutto a forma di goccia, dalla buccia marrone, si può gustare in tanti modi diversi. Noi conosciamo le buonissime caldarroste, oppure i dolcissimi marron glacés.
Eppure esiste una versione di questo alimento che certamente apprezzerete molto. In questa piccola guida di cucina, infatti, vi presenterò la ricetta tradizionale delle castagne sciroppate.

27

Occorrente

  • 1 kg di castagne
  • 350 ml d'acqua
  • 650 gr di zucchero
  • 1 bicchierino di rum o miele
37

La prima cosa da fare, per preparare le castagne sciroppate, è togliere la buccia. Noterete che vi è una sorta di pellicina sulle castagne. Dovete togliere anche quella, ma sicuramente vi sarete accorti che è difficoltoso. Vi svelo un piccolo trucco per riuscirci facilmente: fate bollire le castagne.
Riempite una pentola con l'acqua e portate ad ebollizione. Poi immergete le castagne nell'acqua bollente e lasciatele cuocere per qualche minuto.
A questo punto, scolatele e fatele raffreddare per qualche istante. Ora potrete sbucciare le castagne, facendo attenzione a non scottarvi.
Mentre le castagne si raffreddano, vi consiglio di preparare i vasetti di vetro in cui conservarle.

47

Pulite attentamente i contenitori lavandoli in acqua calda con un goccio di aceto in aggiunta al detersivo per piatti. Per una pulizia più efficace, potete utilizzare anche il bicarbonato di sodio.
Lasciate asciugare i vasetti su un panno pulito, mettendoli capovolti su di un piano.
Prima di utilizzarli, vi consiglio di verificare che non vi siano residui del precedente contenuto, specie se utilizzate barattolini di marmellata o crema di nocciole.
A questo punto, dovrete occuparvi dello sciroppo per rendere le vostre castagne sciroppate.
Fate sciogliere lo zucchero in un pentolino pieno d'acqua, mescolando di tanto in tanto. Quando il composto sarà diventato trasparente, potrete spegnere il fuoco.

Continua la lettura
57

Prendete le castagne e immergetele nello sciroppo. Ora dovrete farle cuocere per almeno 10 minuti. Per assicurarvi che le castagne siano pronte, provate ad infilzarle con uno stuzzicadenti. Se affonda, allora potete toglierle dal pentolino con dentro lo sciroppo.
Prendete i vasetti di vetro e collocatevi le castagne. Nel frattempo, aggiungete un bicchierino di miele o di rum allo sciroppo. Continuate a mescolare e spegnete il fuoco solo dopo aver ottenuto un composto cremoso.
Versate lo sciroppo caldo nei vasetti e chiudeteli ermeticamente con gli appositi coperchi. Conservate le vostre castagne sciroppate in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. Al momento opportuno, fatele assaggiare ai vostri amici!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate un paio di guanti per spellare le castagne senza rischiare di bruciarvi.
  • Se non amate il rum, potete aggiungere un cucchiaino di miele allo sciroppo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: crumble con crema pasticcera ed amarene sciroppate

Durante l'inverno quando c'è parecchio freddo fuori di casa, è molto rassicurante e molto divertente, mangiare qualche goloso dolce fatto in casa. Ci si può davvero sbizzarrire con tutte le tipologie di dolci che possono essere realizzati utilizzando...
Dolci

Bavarese di cachi: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale della Bavarese di cachi consente di realizzare un dolce davvero squisito. Perfetta per Natale, la Bavarese accontenta qualsiasi tipologia di gusto. La preparazione è abbastanza complicata e laboriosa. Seguite dunque tutti i passaggi...
Dolci

Ricetta: torta di castagne al bicchiere

Le castagne sono un tipo di frutta secca che si produce molto durante il periodo autunnale e che ultimamente sta trovando uso in moltissime ricette, sia per piatti salati che dolci. Se si vuole preparare un dessert a base di questo delizioso frutto allora...
Dolci

Ricetta: rotolo di castagne al cocco

Il rotolo di castagne al cocco è un dolce molto buono ma anche piuttosto calorico, per cui è preferibile mangiarlo in autunno o in inverno anche perché è la stagione delle castagne. La ricetta prevede una preparazione che richiede circa un’ora di...
Dolci

Ricetta: budino di castagne

Le castagne vengono considerate tra le migliori prelibatezze autunnali. Infatti cosa c'è di meglio di una bella porzione di castagne arrosto per combattere i primi freddi? Ma dovete sapere che le castagne possono essere utilizzate per preparare tantissime...
Dolci

Savarin allo yogurt: la ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale del Savarin allo yogurt è perfetta per la stagione estiva. Avrete un dolce fresco e delizioso da gustare in ogni momento senza troppi sensi di colpa. Il Savarin allo yogurt infatti non ha molte calorie ed è quindi adatto anche...
Dolci

Crema di castagne al cacao: la ricetta

Durante la stagione autunnale la frutta secca abbonda nei supermercati e nelle strade, tra le varie bancarelle ricche di queste bontà fumanti. Si potrebbe pensare però di realizzare delle vere e proprie conserve così da averle in qualsiasi momento....
Dolci

Ricetta: tronco di castagne

L'autunno è una stagione considerata triste, dato che segue la calda estate. Ma l'autunno ha un fascino molto particolare, che parte dai colori che assumono i viali alberati, sino alle delizie che è possibile gustare durante questa stagione. È il caso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.