Cocktail: Grasshopper

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il caldo e l'estate fanno venire sete. Ma l'acqua può essere monotona, e a volte abbiamo voglia di stuzzicare e viziare le nostre papille gustative con un buona bevanda o un buon drink. Soprattutto se siamo in compagnia di amici per una serata. Uno degli ingredienti che più piace è la menta. Analcolico oppure alcolico. In questa guida vogliamo proporvi un cocktail: il Grasshopper. È uno short drink tipicamente estivo. La sua realizzazione non porta via troppo tempo e può essere gustato in una calda sera estiva, dopo cena. Inoltre, è un drink che fa parte degli IBA Official Cocktail. Cosa significa? Che potete trovarlo facilmente in qualsiasi bar!

25

Occorrente

  • 3,0 cl liquore alla menta
  • 3,0 cl crema di cacao
  • 3,0 cl crema di latte
  • Ghiaccio
  • Bicchiere da cocktail
35

Gli ingredienti

Vi serviranno degli ingredienti facilmente reperibili. Un liquore di menta verde, la crema di cacao e la crema di latte. Il suo basso contenuto alcolico lo rende ideale per le serate estive. Infatti è un cocktail che viene consumato generalmente dopo cena. Le quantità sono uguali: 3,0 cl per ogni prodotto. Procuratevi un bicchiere grande da cocktail, o anche uno di quelli usati per i martini. Versate per prima la crema di cacao, poi la crema di latte. Questo passaggio può essere un po' difficile da realizzare: aiutandovi con un cucchiaio separatore dalla parte convessa, aggiungete il liquore di menta. Versatelo piano, lentamente: deve galleggiare sulla crema di latte. Ora, se volete, aggiungete anche qualche cubetto di ghiaccio o della granatina. Se, invece, non vi interessa del risultato estetico, potete mettere tutti gli ingredienti, insieme al ghiaccio, in uno shaker. Shakerate per bene e poi servite. La colorazione sarà ovviamente verde. Per questo motivo prende il nome "Grasshopper" e cioè "cavalletta": il colore verde ricorda quello del prato su cui si posano le cavallette.

45

Cenni storici e le varianti

Questo cockatail ha origine negli anni Cinquanta. Pare sia nato in un bar del quartiere francese di New Orleans, in America. Porta con sé anche alcuni varianti, che hanno una gradazione alcolica anche più alta. Un esempio è la "Vodka Grasshopper": la crema di latte, qui, viene sostituita con la vodka. Altro esempio, molto amato dagli italiani, è il "Brown Grasshopper": la colorazione marrone (brown) deriva dall'aggiunta di caffè macinato. La crema di latte, inoltre, può essere sostituita con altre creme: ad esempio quella alla vaniglia. Oppure al gelato. Queste sostituzioni fanno nascere ulteriori varianti.

Continua la lettura
55

Quando gustarlo

Abbiamo accennato quando gustare questo cocktail nei passaggi precedenti. È un cocktail che si sposa perfettamente con le prime ore della sera. Oppure dopo cena. Non viene mai bevuto come aperitivo perché non riesce ad accompagnare nessun tipo di cibo: né dolce, né salato, nemmeno la frutta. Non c'è un tipo di bicchiere ideale in cui servirlo, va bene qualsiasi. Potete anche servirlo con cannuccia e, come detto in precedenza, con o senza ghiaccio. Inoltre, potete mettere in superficie una spolverata di cacao in polvere o a scaglie!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 cocktail con il mango

Molti di noi dopo una stressante settimana di lavoro, amano uscire nel fine settimana. Se siamo giovani, sicuramente i luoghi più frequentati sono le discoteche, pub e luoghi all'aperto. Luoghi in cui possiamo ballare ma anche bere un buon cocktail....
Vino e Alcolici

I migliori cocktail per l'estate

I cocktail sono delle bevande ghiacciate ricche di tantissimi sapori ed adatte sia per l'inverno che per l'estate. Esistono moltissimi tipi di cocktail, alcolici, analcolici, ma anche aromatici. Tramite questo tutorial vi spiegheremo quali sono i migliori...
Vino e Alcolici

5 cocktail che non possono mancare ad una festa

Esistono cocktail di ogni tipo e per ogni occasione, cocktail dolci o amari, cocktail ghiacciati o flambé, delicati o esplosivi. Non tutti sanno preparare un cocktail con maestria, ma tutti ci possono provare e, con la pratica, raggiungere buoni livelli....
Vino e Alcolici

5 Cocktail con zenzero

I cocktail sono bevande formate da una miscela di più ingredienti. Solitamente si distinguono in cocktail alcolici e cocktail analcolici; mentre alcuni sono consigliati aperitivi, altri sono considerati dei cocktail after dinner, cioè da consumare dopo...
Vino e Alcolici

5 cocktail a base di rum bianco

C'è chi ama bere un buon cocktail in compagnia di amici in un bel locale, ma c'è anche chi ama realizzarlo in casa attraverso gli ingredienti giusti e i giusti dosaggi. Se siete amanti del rum bianco per esempio, potete realizzare attraverso l'aggiunta...
Vino e Alcolici

Come fare i cocktail al melograno

La realizzazione dei cocktail a volte ci può celare qualche difficoltà e qualche ostacolo. Bisognerebbe a tal proposito avere le idee chiare per poterne realizzare uno in maniera semplice. Esistono dei cocktail classici che ci permettono di andare sul...
Vino e Alcolici

5 cocktail per riscaldare le sere invernali

Arrivano gli amici a cena? Oppure ricevete visite di amici o parenti a sorpresa? Nelle fredde sere invernali, prepara loro un cocktail per riscaldare l'atmosfera. Esistono vari tipi di cocktail: analcolici, alcolici, vegani e addirittura adatti ai bambini....
Vino e Alcolici

Come fare il bamboo cocktail

Quando organizziamo una festa, ovviamente, non manca mai l'angolo bar e ad affiancare i soft drink ci pensano i cocktail. Ne esistono un'infinità e grazie al web possiamo reperire le ricette facilmente. Nelle lista delle varie tipologie, troviamo il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.