Cocktails per una serata etnica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida proporremo diversi cocktails per una fresca serata etnica. I cocktails sono un modo semplice e divertente per stupire i vostri ospiti poiché sono facili da preparare e, se, ben equilibrati rappresentano il modo migliore per scaldare l'animo dei vostri ospiti. Questa guida vi mostrerà come preparare tre cocktails di cui uno analcolico che potrete anche usare come base per sbizzarrirvi nell'inventare varianti sempre nuove. Ricordate quando possibile di utilizzare ingredienti di stagione e sempre secondo la stagione preferite cocktails freschi e leggeri per l'estate mentre più robusti e magari alcolici per l'inverno.

26

Occorrente

  • Rum bianco
  • Triple Sec
  • Succo d'ananas
  • tè alla menta
  • Vodka
  • Sciroppo di zucchero
  • Menta
  • Una banana matura
36

Base Rum

Qui proponiamo un cocktail al dolce sapore di banana con base Rum. Versate in un frullatore 45 ml di rum bianco, 15 ml di Triple Sec, 1 banana matura, 20 ml di succo di lime, un cucchiaino di sciroppo di zucchero, 220 g di ghiaccio. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi versate il composto in un ampia coppa.
Un altro cocktail con base Rum ha il sapore dei Caraibi. Riempite uno shaker di ghiaccio, quindi versate al suo interno 45 ml di Rum bianco, 15 ml di Triple Sec, 15 ml di succo di lime, 15 ml di succo d'ananas. Chiudete lo shaker, agitate vigorosamente e servite il cocktail in una coppa martini. Ricordatevi di guarnire con qualche fettina di ananas.

46

Base Vodka

Marrakech Mule. Questa variante del celebre Moscow Mule sostituisce la ginger beer con del tè alla menta, tipica bevanda marocchina. Prendete un bicchiere stretto e alto- riprendendo la moda del Moscow Mule potete anche usare delle tazze di rame- riempite il bicchiere di ghiaccio, aggiungete 60 ml di vodka, 30 ml di succo di lime e riempite sino all'orlo con il tè alla menta, guarnite qualche foglia di menta fresca e una scorzetta di lime. Il tè alla menta è molto facile da preparare, potete comprare miscele già pronte all'infusione oppure potete prepararle voi stessi mettendo in infusione del tè verde con qualche rametto di menta fresca da togliere dopo qualche minuto d'infusione.

Continua la lettura
56

Analcolico

Presentiamo qui una versione analcolica della Pigna Colada. Riempite uno shaker di ghiaccio, quindi versate al suo interno 6o ml di latte o acqua di cocco, 180 ml di succo d'ananas, shakerate per qualche secondo quindi versate il composto in una coppa o in un bicchiere da bibita. Guarnite questo fresco cocktail con una ciliegia sciroppata e un fettina d'ananas. Con questa tecnica, partendo da una base più liquida come per esempio il tè e una più sostanziosa come un qualsiasi succo o centrifugato di frutta, potrete creare una varietà infinita di ottimi cocktails rinunciando all'alcol.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

I 10 cocktails più bevuti nel mondo

I cocktails sono delle bevande aromatizzate, composte da elementi ben equilibrati fra di loro. Possono essere alcolici o analcolici, a seconda della presenza o meno di ingredienti a base di alcol. La storia dei cocktails è piuttosto antica, ma la prima...
Vino e Alcolici

5 cocktails alcolici estivi da preparare in casa

Volete fare un aperitivo, oppure una bevuta dopo cena per rallegrare la serata e spassarsela un po'? O semplicemente volete farli per voi per assaggiarli e bere qualcosa di diverso? Allora benvenuti in questa lista dove vi elencherò 5 cocktails alcolici...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Brooklyn

I cocktails non sempre richiedono occasioni speciali per essere gustati e non necessariamente devono essere consumati in un bar o in un locale in compagnia. Al contrario, ognuno può preparare dei deliziosi cocktails, divertendosi e comodamente a casa...
Vino e Alcolici

Come preparare i cocktail molecolari

Gli strumenti scientifici, le tecniche ed il know-how della gastronomia molecolare, applicati alla preparazione dei cibi, sono stati rapidamente adottati oltre che dagli chef anche dai mixologi, per realizzare nuovi ed interessanti cocktails. Col termine...
Vino e Alcolici

Cocktail da aperitivo: wine cooler

Se state organizzando un aperitivo tra amici, che ne dite di preparare un cocktail dissetante e a bassa gradazione alcolica? Si tratta del wine cooler, un drink estremamente gradevole e gustoso, a base di vino e frutta. Vi basterà munirvi di un pestello...
Vino e Alcolici

Come preparare il kahlua

Il kahlua è un liquore tipico messicano aromatizzato al caffè. Questo tipo di liquore ha una percentuale alcolica che normalmente si aggira intorno al 25% ma può raggiungere anche il 35% in alcuni casi. È molto utilizzato in Messico, dove viene addirittura...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il quale aiuta molto a spezzare e accantonare temporaneamente lo stress accumulato durante...
Vino e Alcolici

5 cocktail a base di Vermouth

Il Vermouth è un vino liquoroso conciato, ovvero addizionato con spezie, erbe aromatiche e frutta. Fu ufficialmente creato da Antonio Benedetto Carpano, in Piemonte, alla fine del 17º secolo. Deve il suo nome all'artemisia (in tedesco “Wermut”),...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.