Come abbinare l'aglianico

Tramite: O2O 19/09/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'aglianico è un vino rosso tipico del sud Italia; il vitigno da cui si ricava, che porta il suo stesso nome, si coltiva soprattutto in Puglia, Basilicata e Potenza. Le varianti di aglianico più rinomate sono l'aglianico del Vulture, una DOCG della provincia di Potenza, e un'altra DOCG campana, il Taurasi, che viene prodotto nel territorio di Avellino. L'aglianico è noto anche come "Barolo del Sud" per la grande corposità del suo sapore, che è davvero inconfondibile. Ecco qualche altra notizia su questo vino straordinario e soprattutto dei consigli di degustazione su come abbinare l'aglianico.

25

Il vino dei Greci

Molto dibattuta è l'origine del nome aglianico, ma l'ipotesi più comune e che esso sia una distorsione dell'appellativo "ellenico". Difatti la vite aglianico veniva coltivata già nella Magna Grecia, quando cioè i territori dell'Italia meridionale erano sotto il dominio greco, prima della dominazione romana. I romani poi impararono ad apprezzare questo nettare, tanto che uno dei più famosi poeti latini dell'antichità, Orazio, esalta il vino aglianico in uno dei suoi carmi. Ancora oggi tra le varie denominazioni alternative che si danno al vitigno aglianico c'è il termine "ellenico".

35

Un vino dal sapore intenso

Il vino aglianico si presenta di colore rosso rubino intenso, carico dei profumi della sua terra. Quando invecchia compaiono dei riflessi color granata o tendenti all'arancio. All'olfatto emana un sentore di frutta e fiori, con tendenza a diventare sempre più forte e deciso, anche in questo caso, con l'invecchiamento. Spesso si possono avvertire note di liquirizia e spezie. In bocca il vino lascia un gusto persistente, è corposo e deciso, adatto a chi ama vini con una forte personalità.

Continua la lettura
45

Gli abbinamenti ideali

La forte tannicità del vino aglianico suggerisce i tradizionali abbinamenti dei vini rossi ben strutturati. L'accompagnamento ideale è a piatti di carne, soprattutto se cucinata arrosto o allo spiedo. Ottimo con i brasati, diventa la bevanda ideale con la cacciagione. Si può bere anche con piatti a base di carni bianche, ma soprattutto si abbina con quelle rosse. L'aglianico esalta il sapore dei formaggi stagionati e leggermente piccanti, come ad esempio il caciocavallo lucano. Questi sono i piatti più classici a cui si consiglia di accompagnare un bicchiere di vino aglianico; un abbinamento meno usuale ma molto azzeccato è con la pizza napoletana, condita con mozzarella di bufala, salsa di pomodoro, acciughe, capperi e basilico. L'aglianico va sempre bevuto ad una temperatura compresa tra i 18 e i 20 gradi.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 vini da abbinare ai crostacei

Quando si hanno ospiti a cena e un menù sofisticato e curato nei minimi dettagli ciò che appare più complesso è la scelta dei vini da abbinare alle portate. Già, la classica e generale scelta del vino rosso con i piatti a base di carne e il vino...
Vino e Alcolici

Carne rossa: i vini da abbinare

In questa guida, passo dopo passo, provvederò a parlare dei vini da abbinare in merito alla carne rossa, un secondo piatto che è fra i più consumati nei ristoranti d'Italia. Proprio la carne rossa rappresenta senza ombra di dubbio un piatto tipico...
Vino e Alcolici

Le migliori pietanze da abbinare al barolo

Il barolo è uno tra i vini rossi italiani più ricercati e gradevoli. Presenta una sapidità corposa ed aromatica, che si adatta a pietanze cariche ed intense. Prodotto in Piemonte, precisamente nella zona del cuneese, ha un colore marcatamente rubino....
Vino e Alcolici

Come scegliere cocktail da abbinare al pasto

I cocktail rappresentano un ottimo modo per intrattenere gli ospiti in attesa che sia pronto in tavola: offrendone uno si crea subito un clima di amichevole goliardia e si socializza meglio con un bicchiere di profumata bevanda in mano ma bisogna fare...
Vino e Alcolici

I migliori vini da abbinare al salmone

Un noto proverbio recita: "Un pesce deve nuotare tre volte: la prima nell'acqua, la seconda nell'olio e la terza nel vino". È tradizione diffusa, infatti, accompagnare un piatto a base di pesce con un buon vino, che ne sappia esaltare il sapore. Trovare...
Vino e Alcolici

5 vini da abbinare al pesce

Idea molto diffusa è che il vino migliore da abbinare al pesce sia sempre un buon bianco d'annata.Questa convinzione, seppur diffusa nel passato, ha perso oggi molte posizioni nelle decisioni prese da cuochi e sommelier dei vari ristoranti o delle scuole...
Vino e Alcolici

Come abbinare il trebbiano

Il trebbiano appartiene ad una famiglia di vitigni molto diffusa in Italia, in particolare nelle regioni centrali. Uno dei più conosciuti e DOC è quello abruzzese, ma anche il trebbiano romagnolo e toscano, oltre che essere DOC, sono molto apprezzati....
Vino e Alcolici

Vini da abbinare al pollo arrosto

Il pollo fa parte di un genere di carne molto delicata. In effetti, il pollame richiede il vino giusto per poter gustare al meglio l'abbinamento, e per non coprire il sapore della carne stessa. Basti pensare per esempio che la faraona può essere accompagnata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.