Come affumicare l'aringa

Tramite: O2O 20/06/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'aringa è un pesce azzurro ricco di elementi nutritivi e grassi insaturi ed in particolare di Omega 3. È adatto per chi segue una dieta ipocalorica, e si può mangiare anche tutti i giorni senza creare nessun tipo problema all'organismo. In riferimento a ciò, nei passi successivi vediamo come affumicare l'aringa per poterla consumare anche nei mesi in cui non si pesca.

26

Occorrente

  • Rametti secchi sottili di erbe aromatiche (salvia, rosmarino, timo)
  • Buccia esterna dell'aglio
  • Foglie di alloro secche
  • Tegame in terracotta
  • Alluminio per alimenti
36

Pulire le aringhe

L'aringa è un pesce che vive nelle acque dei mari del Nord, dell'Europa settentrionale e della Groenlandia, ed il periodo migliore per pescarla è tra maggio e giugno dove ve ne sono in abbondanza. Per consumarlo dopo molto tempo, questo tipo di pesce è sottoposto a vari trattamenti quali l'essiccazione, la marinatura e l'affumicatura. L'affumicatura è una tecnica molto antica, per conservare il cibo anche per svariati mesi e soprattutto nei periodi invernali. Dopo aver acquistato le aringhe dal nostro pescivendolo di fiducia, dobbiamo procedere alla pulizia ossia aprirle con un coltello a lama sottile giusto al centro, ed eliminare la lisca centrale senza farla rompere, dopodichè le passiamo sotto l'acqua corrente.

46

Posizionare le aringhe sul barbecure

Fatto ciò, procediamo con la fase della sfilettatura, che ci permetterà di ottenere delle strisce di aringa ben pulite e pronte da mangiare una volta affumicate. Una volta sfilettate le nostre aringhe, le posizioniamo sulla graticola del barbecure, dopodichè prendiamo un tegame di medie dimensioni e lo foderiamo di carta di alluminio, mettendo poi dei pezzetti di legno, delle foglie e le bucce dell'aglio secche perché dovranno bruciare molto lentamente. Con un fiammifero o un accendigas, diamo fuoco alle nostre erbette aromatiche che appena incominciano a bruciare, ci soffiamo sopra con un ventaglio, e poi spegniamo la fiamma lasciando però i rametti ancora bruciare per spegnersi completamente da soli.

Continua la lettura
56

Cuocere le aringhe

A seconda del tipo di legno utilizzato, le pietanze assumono un aroma particolare, per cui la tecnica dell'affumicatura sfrutta le sostanze liberate dal fumo che penetrano lentamente negli alimenti modificandone il sapore e il colore, e rendendo i cibi molti più saporiti. Una volta cotte, lasciamo le aringhe per due o tre ore a seconda dell'intensità di affumicatura desiderata, e vedremo che pian piano il colore del pesce cambierà. Una volta terminata l'affumicatura, possiamo gustare le aringhe con un contorno di insalata verde, delle patate lesse o al forno ed accompagnando il tutto con un buon bicchiere di vino bianco frizzante.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare gli involtini di aringa

L'aringa, come tutti i tipi di pesce azzurro, oltre ad essere relativamente economica, è un ingrediente che possiamo usare per ricette sane ed appetitose. Tra queste, una facile da realizzare ed ottima da gustare è quella che mostra come preparare gli...
Pesce

Ricetta: filetti di aringa al limone

L'aringa è uno dei pesci azzurri che vive e prospera nelle acque dell'Oceano Atlantico e nelle coste del Nord Europa. Come pesce è conosciuta da tutti, ma poco consumata. La si può trovare nell'ambito culinario sia affumicata che marinata, ma anche...
Pesce

Come fare l'aringa gratinata al forno

Quella che segue è la ricetta tradizionale svedese dell'aringa gratinata al forno. Le dosi degli ingredienti elencati qui sotto vi permetteranno di preparare una quantità di cibo sufficiente per sette-otto persone e la preparazione richiede un lasso...
Pesce

Come fare la trota affumicata

La trota affumicata è un piatto molto delizioso e amato in cucina. Il processo di affumicatura serviva, in principio, per conservare le pietanze più delicate, come carne o pesce. Nonostante l'enorme progresso dei metodi di refrigerazione e congelamento,...
Pesce

Come marinare le aringhe

Le aringhe sono pesci prelibati facenti parte della categoria del "pesce azzurro". Prevedono diverse preparazioni ma quelle marinate sono un tipico antipasto della cucina italiana. Esse costituiscono un piatto povero, ma allo stesso tempo estremamente...
Pesce

Come condire il salmone affumicato

Il salmone è un pesce che proviene dall'Alaska e dai paesi del Nord Europa. Il primo è considerato il più saporito, ma anche quello di allevamento, oggi giorno ha raggiunto eccellenti livelli di qualità. Questo alimento oltre che fresco, lo potete...
Pesce

Come condire il pesce spada affumicato

Il pesce spada, noto anche come pesce imperatore (quest'ultimo è più piccolo), è un pesce azzurro con una carne molto morbida, senza spine, quindi è ideale per tutti i tipi di persone. Il pesce spada affumicato è un alimento perfetto per essere cucinato...
Pesce

Involtini di melanzane e salmone affumicato

Siete alla ricerca di una ricetta di facile esecuzione senza sacrificare il palato e la fantasia? Se sì, gli involtini di melanzane e salmone affumicato fanno al caso vostro! Si tratta di una ricetta leggera ma sfiziosa e gustosissima, oltre ad essere...