Come aromatizzare aceti ed oli

Tramite: O2O 27/05/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'olio e l'aceto sono due condimenti veramente importanti per la cucina italiana, adattissimi nelle insalate, con la carne e le verdure. L'ultima moda di questi condimenti è indubbiamente quello dell'aromatizzazione, aceto aromatizzato alla frutta, oli al peperoncino, arancia, basilico, salvia. Ma non necessariamente usare questi diversi tipi di oli e aceti vuol dire comprarli, infatti si possono preparare facilmente in casa, senza nessuna fatica e ovviamente seguendo i propri gusti.
Come aromatizzare aceti ed oli!

27

Occorrente

  • Bottiglie di vetro scuro
  • spezie
  • frutta
  • frullatore
  • mortaio
  • olio
  • aceto
37

Aceto

Per quanto riguarda l'aromatizzazione dell'aceto è sempre preferibile scegliere fiori o frutti, più adatti al gusto di base del condimento. Le possibilità sono davvero tantissime, agrumi come le arance, limoni e pompelmo, violette, margherite, fragole o more. Indubbiamente gli aceti più gustosi sono quello alle rose rosse e quello ai lamponi. Per realizzare il primo, basteranno quattro o cinque rose rosse e la base di aceto di mele, una volta staccati i petali dai fiori, è bene lavarli bene, asciugarli e metterli in una bottiglia di vetro. Versare dentro l'aceto di mele, chiudere la bottiglia ermeticamente e lasciare macerare il tutto per almeno due settimane in un luogo poco luminoso e asciutto. Per l'aceto ai lamponi, il procedimento è lo stesso basterà sostituire l'aceto di mele con quello bianco, più adatto alla frutta. Lavare i lamponi, pulirli, asciugarli, metterli in una bottiglia e ricoprirli con l'aceto.

47

Olio

L'aromatizzazione dell'olio invece può avvenire in due diversi modi: con ingredienti secchi o con ingredienti freschi. Alla prima categoria appartengono gli oli alle spezie, come ad esempio timo, rosmarino, peperoncino, menta, cannella, pepe. La tecnica per realizzare questo tipi di oli è pressochè la stessa, prima di tutto è necessario scegliere gli ingredienti, lasciarli essiccare per almeno una settimana a stretto contatto con il sole. Una volta pronte le spezie, basterà inserirle in una bottiglia di vetro scura e pulita, coprirli con tutto l?olio e chiudere con il tappo. Agitare bene il contenuto e fare riposare la bottiglia in frigorifero per due giorni.

Continua la lettura
57

Oli agli agrumi

Alla seconda categoria appartengono gli oli aromatizzati agli agrumi e alle erbe fresche come il basilico, il prezzemolo, il finocchio. Per quanto riguarda i primi, il metodo migliore per l'aromatizzazione è quella di mettere in un frullatore la buccia degli agrumi, come ad esempio il limone o l'arancia, versarci un po' di succo e metà olio, infine frullare il tutto. Versare il composto in un contenitore e riempire con l?olio rimasto. Chiudere ermeticamente il vasetto, lasciare riposare per quattro giorni in un luogo fresco e agitare una volta al giorno. Passati i quattro giorni, filtrare l?olio facendolo passare attraverso un filtro a tela stretta e conservare in frigo. Per i secondi è sempre bene usare la tecnica del pesto, pestare bene le erbe fresche che si sono scelte, versarle nella bottiglia e versarci sopra l'olio, lasciare macerare per due settimane e poi conservare in frigo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare l'olio aromatizzato

Potete scegliere tra spezie ed aromi come condimento al vostro olio aromatizzato: entrambi hanno uno scarso potere nutritivo ma una grande influenza sulla digestione con riflessi olfattivi e gustativi. Di seguito vi verranno proposti tre tipi di oli...
Antipasti

Come cuocere le cipolle al forno

Le cipolle rientrano nella categoria di quegli ortaggi che si usano per insaporire e aromatizzare i piatti. Pochi sanno però che queste ultime possono essere consumate anche come antipasto oppure come contorno. In seguito, in questa guida vi verrà spiegato...
Antipasti

Ricetta: polpette di melanzane e patate

La ricetta di oggi è un piatto vegetariano gustoso e nutriente, preparato usando le verdure protagoniste dell'estate: le melanzane. Unendo, poi, le patate e qualche cubetto di formaggio si ottengono delle polpette deliziose che possono essere servite...
Antipasti

Come preparare la frittata di finocchi

In cucina si possono usare tutte le parti del finocchio. Il grumolo bianco (erroneamente ritenuto un bulbo) del finocchio coltivato si può mangiare crudo nelle insalate oppure lessato e gratinato e si può aggiungere agli stufati. Per quanto riguarda...
Antipasti

Come preparare la crema di piselli alla panna acida

La crema di piselli alla panna acida è un piatto molto economico e semplice da preparare. Potete realizzarlo adoperando sia piselli freschi che surgelati a seconda di quello che avete a disposizione. Il gusto acidulo della panna si sposa alla perfezione...
Antipasti

I migliori formaggi da fare alla piastra

Esistono molti tipi di formaggio e sono talmente tanti che elencarli risulta difficile. Ce ne sono di duri, e semiduri, molli, a pasta cotta e non cotta. Inoltre, possono avere una durata molto lunga e altri che vanno consumati entro breve tempo. Scegliere...
Antipasti

Come fare la maionese vegetale

La maionese è una salsa che solitamente non manca mai nelle dispense di tutte le cucine. Ma per chi segue un regime alimentare vegetariano o per chi sceglie di non appesantirsi troppo con il cibo, esistono diverse possibilità di preparazione solo vegetale...
Antipasti

5 ricette di involtini vegan

Negli ultimi anni è aumentata notevolmente l'attenzione per la salute e il benessere del nostro corpo. Di conseguenza ha preso piede la dieta vegan, ricca di frutta, verdura, legumi, formaggi e oli di origine vegetale. Ecco qui per noi una lista che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.