Come aromatizzare l'olio al tartufo

Tramite: O2O 21/09/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Cucinare è da sempre la passione di noi italiani. Ogni giorno sappiamo preparare piatti davvero squisiti e molto saporiti, invidiati e imitati da quasi tutto il mondo. Tra le specialità della nostra cucina possiamo annoverare l'olio, preparato ancora come si faceva una volta. L'olio aromatizzato al tartufo è molto facile da preparare e dona un sapore unico a carni, insalate e bruschette. Immaginate di avere davanti a voi una bella tagliata... Un po' d'olio al tartufo non guasterebbe, oppure una bella fetta di pane di campagna abbrustolita, condita ben bene con un filo di olio. Il tartufo ha un sapore unico e indescrivibile. Dopo questa breve introduzione sull'olio al tartufo, possiamo iniziare con questa guida dove spiegherò passo dopo passo proprio come aromatizzare al meglio l'olio al tartufo. Attraverso pochi e semplici passaggi vi daremo utili suggerimenti per facilitarvi il compito.

27

Occorrente

  • Mezzo litro di olio extra vergine d'oliva
  • 1 tartufo bianco
  • Bottiglia di vetro con chiusura ermetica
37

Scegliere il tartufo

Per prima cosa dobbiamo procurarci un buon tartufo, io preferisco i bianchi ma anche i neri vanno benissimo, e pulirlo accuratamente strofinando un panno su di esso per togliere la terra in eccesso. Dopo, prendiamo uno spazzolino da denti e continuiamo il trattamento affinché il tartufo sarà pulito del tutto. Una volta liberato il fungo dalla terra, sciacquare con abbondante acqua e asciugarlo con un panno di cotone tamponandolo.
Se all'occhio non risulta ben pulito, consiglio di ripetere l'operazione con lo spazzolino da denti, perché le setole grattino delicatamente sulla superficie senza sciuparlo.

47

Scegliere l'olio

È molto importante anche la scelta dell'olio, io consiglierei un buon biologico extra vergine di oliva, però, anche se l'olio non è biologico l'importante è che sia di buona qualità.
Possono andare bene anche oli extravergine che vendono nei supermercati, ce ne sono molti a buon prezzo e con sapori abbastanza buoni.

Continua la lettura
57

Scegliere la bottiglia

Procuriamoci una bottiglia di vetro da mezzo litro con chiusura ermetica, filtriamoci l'olio nella quantità desiderata e inseriamoci le fettine di tartufo mondato in precedenza, chiudere la bottiglia e lasciare il tartufo macerare, possibilmente in un ripostiglio per minimo una settimana e l'olio aromatizzato è pronto per essere gustato.
Molte persone mettono anche del peperoncino, ma io ho sempre evitato perché avessi voluto un olio piccante, l'avrei fatto solo con peperoncino. Se non avete ben capito questo passo, vi consiglio di leggerlo nuovamente prestando più attenzione.

67

Aspettare i tempi giusti

Preparare un Olio aromatizzato è molto semplice, basta avere la pazienza di aspettare un certo lasso di tempo che serve per la macerazione e il gioco è fatto. Le dosi del tartufo, variano dal sapore più o meno forte che vogliamo dare all'olio e, nel caso in cui si voglia un sapore un po' più deciso e corposo, basta usare più tartufo e prolungare la macerazione. Siamo giunti oramai a questo quarto ed ultimo passo della guida su come aromatizzare al meglio l'olio al tartufo. Come avete potuto vedere aromatizzare l'olio con il tartufo è un'operazione piuttosto semplice, che vi richiederà davvero poco tempo. Lo potrete quindi utilizzare per condire tutto ciò che volete, esaltando così i sapori. Vi auguro quindi buon appetito.
A presto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • lavare bene i tartufi e curare, dando i tempi giusti alla macerazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

5 cocktail analcolici a base di zenzero

Lo zenzero, o ginger, è un alimento che non solo utilizziamo già da molti anni per speziare piatti e bevande, ma che è noto anche per le sue innumerevoli proprietà benefiche e curative. Nello specifico si tratta di una radice proveniente dall'estremo...
Analcolici

Come preparare un caffè aromatizzato al limone

Sei stanco del solito caffè? Hai voglia di sorprendere i tuoi ospiti con un caffè differente eppure facilissimo da preparare? Ecco una ricetta che fa per te: caffè aromatizzato al limone. Questo accostamento può sembrare un po' bizzarro, ma il risultato...
Analcolici

Come conservare il succo di limone

Il limone è un ingrediente utilissimo in cucina. Esso ha molteplici utilizzi e rende i nostri piatti freschi e colorati. Il limone contiene molte vitamine (C, B e P), che aiutano ad alleviare i sintomi del mal di gola. I gargarismi con il succo di limone...
Analcolici

5 bevande afrodisiache

Uno stile di vita attivo, una dieta equilibrata e un po' di fiducia in se stessi sono i modi migliori per ottenere la carica necessaria per affrontare i vari aspetti della propria vita. Questo tuttavia non significa che non ci siano alcuni alimenti in...
Analcolici

Ricetta Bimby: crema fredda al caffè

La crema fredda al caffè è un dessert gustoso ed energetico. Il suo sapore fresco ed invitante è ottimo come fine pasto, o per uno spuntino rivitalizzante. In questo tutorial, vi proponiamo ben tre versioni di crema fresca al caffè, da preparare con...
Analcolici

Come utilizzare l'anice stellato in cucina

In questo tutorial vi spiegheremo come utilizzare l'anice stellato in cucina. Tale pianta, conosciuta anche con il nome di "badiana" o "Illicium verum", è un albero tropicale sempreverde originale dell'Asia orientale che raggiunge notevoli dimensioni....
Analcolici

5 idee per un aperitivo estivo in casa

L'aperitivo è un pre-dinner, che da alcuni anni è diventato un appuntamento irrinunciabile per giovani e meno giovani, d'estate come d'inverno. A seconda delle stagioni, l'aperitivo si compone di bevande e stuzzichini differenti. Sicuramente però l'aperitivo...
Analcolici

Succhi allo zenzero: 5 ricette

Lo zenzero, oltre a dare un tocco di freschezza alle bevande, è un ottimo tonico ricostituente. Tale spezia, conosciuta e molto usata fin dall'antichità in Asia orientale, ha inoltre diverse proprietà terapeutiche. Lo zenzero infatti, noto soprattutto...