Come aromatizzare l'olio con lo zafferano

Tramite: O2O 11/07/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'olio di oliva allo zafferano è un prodotto di alta qualità gastronomica. Esso si ottiene senza l'aggiunta di aromi oppure di additivi. L'olio allo zafferano è sottoposto a decantazione naturale. È un condimento unico ed irripetibile. Una prelibatezza raffinata dal sapore equilibrato tra fruttato, aromatico ed amarognolo. Si può dire che odore e sapore rimandano alla tradizione ed al passato. L'olio allo zafferano è indicato per il condimento dei primi piatti e delle carni bianche. Leggendo questa breve guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile aromatizzare l'olio con lo zafferano.

26

Occorrente

  • Zafferano
  • Olio
  • Bottiglia
  • Teglia
  • Imbuto
  • Forno
36

Contenitore

La prima cosa da fare è quella di scegliere il contenitore in cui bisogna aromatizzare l'olio. È consigliabile utilizzare una bottiglia che abbia una chiusura ermetica. Quella con il tappo di sughero è l'ideale. Infatti, i coperchi in metallo con il passar del tempo si possono arrugginire e rovinano quindi il sapore dell'olio. Successivamente si deve lavare la bottiglia utilizzando acqua calda e sapone. Poi, si lascia asciugare completamente prima dell'uso. Bisogna disporre la bottiglia al sole oppure all'aperto il tempo necessario per far evaporare completamente l'acqua.

46

Zafferano

Lo zafferano va lavato con particolare attenzione e successivamente si deve essiccare esponendolo per diverse ore al sole. In alternativa si può essiccare disponendolo su una teglia e mettendolo in forno ad una temperatura molto bassa per pochi minuti. Prima di immergerlo nell'olio lo zafferano deve essere completamente secco. In caso contrario si corre il rischio che si possano formare dei batteri nell'olio. Alcune persone preferiscono sostituire l'olio di oliva con altri tipi. È importante che l'olio sia di ottima qualità e che non sia stato raffinato.

Continua la lettura
56

Miscela

A questo punto si deve miscelare l'olio con lo zafferano. Questa operazione si può fare inserendo lo zafferano sul fondo della bottiglia e successivamente versando sopra l'olio con l'aiuto di un imbuto. La bottiglia deve essere riempita fino all'orlo. In alternativa si può scaldare in una pentola l'olio con lo zafferano. Così facendo l'olio si aromatizza abbastanza velocemente. Inoltre, si riesce a prevenire anche la proliferazione dei batteri. È preferibile in questo caso filtrare l'olio prima di versarlo nella bottiglia. L'olio assorbe facilmente l'aroma dello zafferano. Esso si può conservare al massimo per qualche mese. Se vengono seguite le indicazioni del tutorial si riesce ad aromatizzare l'olio con lo zafferano facilmente.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare la besciamella allo zafferano

La besciamella è una salsa a base di burro, farina e latte. Viene comunemente utilizzata come condimento per i primi piatti. È perfetta anche per donare un tocco in più alle verdure gratinate al forno. È una preparazione tipica italiana, dalle origini...
Consigli di Cucina

5 ricette per un olio aromatico

L'olio di oliva è un alimento che non manca mai sulle tavole degli italiani. Si tratta di un ottimo condimento da usare per diversi tipi di piatti e che fa anche bene alla salute. Se assunto nelle giuste dosi, quest'olio aiuta a regolare i livelli di...
Consigli di Cucina

10 ricette di olio aromatizzato

Olio aronatizzato: una ricetta che tutte le nonne d'Italia si tramandano da anni per insaporire le pietanze. Ne possiamo creare di tantissimi tipi usando spezie, erbe aromatiche, verdure ed agrumi.Daranno un gusto speciale a carni, pesci, paste, risotti,...
Consigli di Cucina

Come condire l'insalata senza olio

L'insalata è il più classico dei contorni poiché riesce ad accompagnare qualsiasi pietanza. Ne esistono di vari tipi e le varianti sono numerosissime: basti pensare alle diverse insalatone proposte nei menù dei migliori ristoranti per farsi un'idea...
Consigli di Cucina

5 alternative all'olio di oliva

L'olio extravergine di oliva è, di certo, l'olio più genuino che si possa consumare. L'olio di oliva è altamente consigliato in ogni dieta equilibrata, e può essere consumato crudo o cotto, per cucinare oppure per condire piatti freschi e naturali....
Consigli di Cucina

Come conservare l'olio di cocco

Negli ultimi tempi, si è scoperto che l'olio di cocco apporta moltissimi benefici al corpo non solo a livello interno, ma anche esterno. L'olio di cocco, è un alleato della pelle, perché grazie alle sue proprietà, è in grado di rendere la pelle liscia,...
Consigli di Cucina

Come fare l'olio all'aglio

Per avere sempre a disposizione un condimento pronto all'uso e profumatissimo, con pochi passaggi, possiamo preparare l'olio all'aglio. Un ingrediente sano ed estremamente ricco di numerose virtù, l'aglio, non può mancare nelle nostre ricette. Quindi...
Consigli di Cucina

Olio al tartufo: la ricetta

L'olio al tartufo è un olio d'oliva aromatizzato al tartufo. Il suo aroma inconfondibile e molto gradevole al palato, arricchisce di gusto diverse pietanze. Si utilizza come condimento a crudo di carni e risotti. Ottimo sulle bruschette come antipasto....